Tradire l’Amante è Tradimento?

Condividi l'articolo

Il concetto di infedeltà è abbastanza labile, quindi alla domanda: “Tradire l’amante è tradimento?” Non si può dare una risposta univoca. Piuttosto si può fare un ragionamento che tenga in considerazione molteplici fattori che andremo ad approfondire all’interno di questo post.

Ad ogni modo è importante sapere che tradire l’amante significa venire meno agli accordi stabiliti tra le due parti, e che l’infedeltà non rientra necessariamente nell’intraprendere altri rapporti extraconiugali.

Piuttosto rientra nel compiere azioni ignobili determinate spesso dalla gelosia, e dalla voglia di possedere l’amante fino a fare in modo che il marito o la moglie venga a saperlo, ecco che si manifesta la pugnalata alle spalle, cioè il vero e proprio tradimento basato sulla mancanza di rispetto dei principi base su cui si fonda il rapporto tra gli amanti.

CLICCA QUI: PER AVERE INCONTRI AL BUIO

Perché capita di tradire l’amante

Secondo alcuni studi l’infedeltà sessuale riguarda il 20% delle coppie e quella emotiva il 33%. Tradire può essere un segno che le cose non vanno bene tra due persone che si sono promesse fedeltà. Così può capitare che un partner per soddisfare i propri bisogni, che si tratti di sesso, desideri di apprezzamento, ecc., si lanci in una relazione extraconiugale.

Ma anche nelle relazioni extraconiugali, dunque tra gli amanti, ci possono essere problemi, e anche seri, soprattutto quando i sentimenti incominciano a farsi vivi e uno dei due potrebbe sentirsi non appagato per il poco tempo ricevuto.

Ecco quali sono le cause che possono dar vita al tradimento tra amanti:

1. Gelosia

Nei rapporti tra amanti può capitare che nel tempo ci si stanchi di vivere la relazione in modo frettolosa. C’è chi si aspetta un’evoluzione del rapporto: “da amanti a fidanzati” o “da amanti a sposati”.

Spesso capita che si inizi a pretendere più di ciò che si può ricevere, e ci si ritrova in un loop tra gelosia e voglia di possedere l’altra persona, deformando totalmente la natura di quel rapporto nato con passione, libertà, feeling e voglia di vivere il meglio dell’intimità.

2. Possessione

Ecco che avviene la paura di perdere l’amante, l’ossessione di non vivere momenti speciali come il natale, le festività, i viaggi, da qui nasce il desiderio compulsivo di voler trasformare il rapporto, in qualcosa di apparentemente solido.

3. Problemi di comunicazione

Ora ci troviamo d’avanti ad un significativo problema di comunicazione dove uno dei due incomincia a dimenticare il suo reale ruolo, non capendo che il suo compito è fare l’amante e rimanere al suo posto. L’amante che sta tradendo il suo partner stabile sta facendo molto per vivere il rapporto, trovando continue scuse per non farsi scoprire, ma questo da uno dei due non viene più compreso.

Quindi, dal problema di comunicazione ci si ritrova ad una potenziale infedeltà da parte di colui che in quel rapporto cerca di più. Questa persona nell’attuale stato emotivo potrebbe tradire il legame di entrambi con atteggiamenti poco corretti e spesso lesivi nei confronti del rapporto stabile dell’amante.

L’illusione di trasformare l’amante in moglie

Per rispondere alla domanda principale: “Tradire l’amante è tradimento?” bisogna considerare che in un rapporto tra amanti vi possono essere elementi che nel tempo creeranno problemi dovuti all’illusione di trasformare l’amante in moglie, o l’amante in marito.

Se una persona impegnata in una relazione stabile ha difficoltà di comunicazione o mancanza di intimità emotiva, cercherà qualcuno con il quale soddisfare questi bisogni. Può succedere quindi che tra i due si sviluppi una vera e propria relazione dove l’amante si illude che la persona impegnata possa lasciare prima o poi il partner ufficiale.

Questa fantasia resta esclusivamente nella testa dell’amante che può sentirsi tradito, ma questo dipende solo da un difetto di comunicazione o di onestà. Anche se l’amante si sente scomodo continua la relazione nella speranza che alla fine andrà tutto bene e che potrà vivere un giorno una relazione monogama, senza rendersi conto che sarebbe una vittoria agrodolce: perchè, con tutta probabilità chi tradisce il partner una volta lo farà sempre.

CLICCA QUI: PER AVERE INCONTRI AL BUIO

Si può tradire l’amante?

Naturalmente ciò che costituisce infedeltà dipende dagli accordi presi tra le persone coinvolte nella relazione. In generale se il tradimento viene attuato per una carenza emozionale, e quindi si trasforma l’amante in moglie, si innesca una relazione tossica e disonesta che può far pensare all’amante di essere la partner ufficiale e in questo caso sentirsi tradita. In realtà si tratta solo di una fantasia.

Il ricatto è il peggior modo di tradire l’amante

Il peggior modo di tradire in un rapporto extraconiugale inizia in modo quasi invisibile, con segnali nascosti ma consapevoli da colui o colei che li attua;

  • una telefonata in un orario pericoloso
  • un documento lasciato cadere in macchina
  • un succhiotto fatto sulla gola in modo visibile
  • citofonare improvvisamente a casa sua

Il ricatto nascosto rientra in tutti quegli atteggiamenti premeditati che hanno il fine di far rischiare l’altra persona di essere scoperta dal marito o dalla moglie, pur di far terminare quel rapporto.

Da qui evince l’inizio di un problema serio, che se individuato in tempo può essere chiuso sul nascere. Potrai chiudere la relazione tossica, esternando in modo chiaro e coinciso di voler chiudere immediatamente questa relazione che troppo pericolosa.

L’amante insano che mette a rischio la relazione stabile, potrebbe arrivare anche a minacciare con ricatti, del tipo lo dico a tuo marito, o lo dico a tua moglie. Se così dovesse essere, chiudi subito quella relazione!

Non attendere altro tempo, chiudi per sempre quel rapporto, perchè quella persona non sta più svolgendo il suo ruolo, ne tanto meno è interessato alla tua felicità. Infatti, il ricatto, è la peggiore forma di tradimento che si possa fare e nulla ha a che vedere con l’amore. Piuttosto è una forma compulsive e ossessiva di voler possedere l’altra persona.

Conclusioni

Ora che sai le cause che possono portare due amanti a ritrovarsi in una spiacevole situazione di incomprensione e tradimento, è bene sapere che l’amante non potrà mai trasformarsi in moglie o marito.

Chi ha una relazione stabile non lascerà mai il marito o la moglie, se ciò dovesse avvenire, lo potrai vedere solo con i fatti, mai con le parole. Quindi, tradire l’amante è tradimento? Si, se questo tradimento mina l’armonia del rapporto stabile della coppia! Dunque, prendi decisioni sagge, vivi l’amore, la passione, il feeling, ma fallo in modo consapevole di vivere la reale natura di quel rapporto fatto di eros, amore e regole.


Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INCONTRI DI SESSO->
Entra nel Club

X