banner

Tecniche Mentali per Erezione

Condividi l'articolo

banner

Avrai visto decine di film dove persone con poteri mentali riescono a piegare cucchiaini, far volare oggetti e sollevare sedie e ti sarai chiesto se esistono tecniche mentali per mantenere un’erezione. Per fortuna la risposta è positiva ma non pensare però a supereroi con le mutande calate o prestigiatori che recitano parole magiche al pisello: le soluzioni sono molto più semplici. In questo articolo approfondirò le tecniche mentali per erezione e ti spiegherò concretamente in cosa consistono.

3 consigli efficaci dello psicologo

La mente può fare tutto

Se ti dico che la mente può risolvere i tuoi problemi di erezione è perché spesso questi problemi non sono di origine fisica ma mentale. Per essere precisi, si tratta di meccaniche legate all’ansia da prestazione e sono più comuni di quanto tu possa immaginare. In pratica, per una serie di motivi tu sei arrivato ad associare il rapporto sessuale al fallimento, all’incapacità, al timore. Di conseguenza il tuo pene è così impaurito da tutto questo da arrivare a non riuscire a mantenere un’erezione.

Il sesso alla fine è in gran parte questione di testa, e se hai troppe preoccupazioni, sei depresso, soffri di una bassa autostima, difficilmente potrai avere una vita sessuale completamente serena. Ma con lo stesso sistema, la mente può anche agire in modo positivo, risolvendo quei problemi che credevi cronici e senza rimedio naturale.

Che cos’è l’ansia da prestazione

Immagina di essere riuscito a far colpo sulla barista sexy che da anni è la regina dei tuoi sogni erotici. Una bella bruna disinvolta, dalla battuta piccante, che veste con aggressive minigonne e un paio di stivali neri un po’ fetish. Un bel momento accetta quella proposta indecente che le avevi fatto una sera che avevi alzato un po’ il gomito, sicuro del suo rifiuto. Dovrebbe essere un momento felice per te eppure…la mente è capace di rovinare tutto! Inizi a pensare di non avere esperienza, di avercelo piccolo, di venire troppo presto, di non avere un fisico atletico e questi pensieri ti logorano il cervello. Lei è nel letto e ti chiama con aria provocante per vedere cosa sai fare e tu…non riesci neanche ad avere un’erezione.

Questa si chiama ansia da prestazione e prima o poi capita a quasi tutti gli uomini. In giovane età il testosterone è talmente alto che anche se il cervello rema contro, il cazzo riesce comunque a rimanere bene in piedi. Dopo i 40 gli uomini hanno meno carica ormonale e quindi se si sentono a disagio durante il sesso è molto più probabile che arrivi l’ammosciamento. Hai presente quella scena vista tante volte nei film, dove lui si trova sulla sponda del letto tutto triste e lei lo consola dandogli una pacca sulla spalla? Ecco, sto parlando esattamente di questo.

Tecniche mentali per favorire l’erezione

tecniche mentali erezione

Potrei parlarti di medicinali appositi, di integratori naturali, di lunghe sedute dallo psicologo ma stavolta voglio concentrarmi sulle tecniche mentali per erezione. Non si tratta di pratiche occulte o di segreti rivelati dai discepoli di qualche setta. Si tratta di modi molto semplici per controbattere l’ansia da prestazione calmando lo stato di panico che vivi in quei momenti. Sempre premettendo che una vita sana, un po’ di movimento atletico e una dieta efficace dovrebbe essere alla base del tuo stile di vita, le tecniche mentali possono aiutarti moltissimo.

Ecco alcune tecniche mentali per ansia da prestazione:

banner

1. Non prendere le cose sul serio

Lo capisco: ci tieni un sacco, vuoi fare bella figura, non avevi mai avvicinato una donna così intrigante. Ma non stai salvando il mondo: alla fine si tratta solo di una semplice chiavata. Le sorti del pianeta non dipendono dalla tua erezione quindi rilassati un po’ di più, si tratta alla fine solo di un gioco. Se le cose funzionano, meglio! Se non funzionano non causerai un danno irreparabile: la tipa comprenderà il tuo stato e ti darà una seconda occasione oppure se ne andrà sbattendo la porta, ma siete ancora vivi. Al limite avrete sprecato una serata, diciamo che puoi convivere con questo peso, non credi?

2. Valorizza i preliminari

Se intuisci di essere molto agitato, non puntare tutto sulla penetrazione. Regalale dei sapienti preliminari con la mano e con la lingua. Metti in conto che lei potrebbe tranquillamente arrivare all’orgasmo già in questo modo. Se ragioni così vedrai che comunque la serata sarà andata bene e sentirai calare le responsabilità. Una volta che l’avrai vista soddisfatta, e tenendo conto che nel frattempo ti sarai eccitato non poco, ci sono ottime probabilità che la tua erezione si senta meno inibita e possa mostrarsi in tutto il suo splendore.

3. Controlla la respirazione

Yoga, training autogeno, mindfulness sono tutti ottimi alleati della tua erezione. Saper controllare meglio la respirazione e imparare le basi della meditazione sono validissimi metodi per ridurre l’ansia. E per concentrarti su quello che hai davanti invece che sulle mille paranoie che solitamente ti occupano la mente rovinandoti i momenti più belli. Non per niente queste sono tutte discipline che arrivano dall’Oriente: da quelle parti hanno una visione molto più consapevole e ricca su argomenti quali benessere erotico, armonia tra corpo e spirito, uso dell’energia sessuale.

4. Sdrammatizzate insieme

Se con lei c’è una buona intesa, prova a spiegarle che sei molto nervoso (magari stai passando un brutto periodo o sei molto stressato) e che lei ti piace davvero molto ma c’è qualcosa che ti paralizza a letto e che non dipende dall’attrazione che senti. Se è una donna perspicace e ci tiene a te (e al suo godimento) saprà calmarti dicendo che comunque con te sta bene. Saprà aumentare la tua autostima e ti aiuterà a riderci sopra. Quando ti sentirai finalmente non giudicato, accettato e valorizzato, probabilmente sarà più facile per te avere una buona erezione.

Conclusioni

Sono perfettamente consapevole dei problemi che stai vivendo e stai tranquillo che non li sminuisco. Il mio obiettivo è però quello di farti capire che l’ansia va sgonfiata. Esattamente come si fa con un pneumatico troppo rigido che rischia di forarsi a ogni buca. Più impariamo a prendere le cose per quello che sono, senza attribuire importanza esagerata a tutto, meno andremo nel panico di fronte a situazione che non sappiamo gestire. Le tecniche mentali per erezione in realtà valgono in tutti gli ambiti, dato che l’ansia da prestazione non riguarda solo il sesso ma anche il lavoro, i rapporti sociali, la scuola e oltretutto non riguarda esclusivamente i maschi.

Siamo sempre troppo carichi, troppo stressati, e facciamo sempre meno lavoro fisico, quindi tutta questa energia accumulata e non sfogata ci si ritorce contro in questo modo. Ridimensionare il sesso invece di trattarlo come una cosa ansiogena è la cosa migliore che possiamo fare, andando a lavorare su quelle rigidità che ci impediscono di rilassarci a pieno e di coglierne il lato ludico e giocoso. Ovviamente se alla base dei tuoi problemi di erezione ci sono delle motivazioni fisiche sarebbe il caso di cercare un aiuto medico. Se invece ritieni che siano dovuti alla tua attuale condizione mentale, allora puoi affrontarli e risolverli in questo modo.


Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SU TELEGRAM>>>

X