banner
BDSM

Sonda uretrale: come godere con il sounding

Condividi l'articolo

banner

Il sounding è un grande classico del clinical BDSM: prendi una sonda uretrale, la lubrifichi bene e la infili nell’uretra. Questo è il sounding in sintesi, ma ci sarebbe molto altro da dire.

In primo luogo, perché ad alcune persone piace quella che per tanti è una vera e propria tortura? Cosa c’è di così divertente nel farsi infilare una sonda uretrale? È pericoloso?

Scopriamolo insieme.

Si può fare sounding su una donna?

Il sounding è una pratica tipicamente maschile: è difficile che si parli di sounding praticato su una donna. Eppure, esistono sonde uretrali femminili ed esistono sottomesse che gradiscono subire questa pratica.

La ragione per cui il sounding è quasi solo maschile è pratica.

  • Gli uomini hanno un’uretra molto più lunga delle donne, il che rende più facile giocarci.
  • Grazie alla presenza della prostata, l’uretra maschile è più sensibile.
  • Le donne sono più soggette a cistiti e infezioni delle vie urinarie, il che rende il sounding un po’ più rischioso.

Fatte queste dovute precisazioni, nulla ti vieta di usare una sonda uretrale su una donna. Le precauzioni sono le stesse che vedremo più avanti.

Perché la stimolazione dell’uretra piace

Nel caso degli uomini, il sounding è uno dei modi più efficaci per ottenere il mitico orgasmo prostatico, dato che permette di stimolare la prostata direttamente.

Anche senza scendere fino alla prostata, l’uretra è un’area ricca di terminazioni nervose e quindi molto sensibile. Alcune persone amano questo tipo di stimolazione e decidono di inserirla nel loro repertorio erotico. In altri casi, il sounding piace per il senso di umiliazione che può dare.

Quale che sia ciò che ti spinge a provare, non preoccuparti se non ti piace: la stimolazione dell’uretra non è per tutti. A volte l’uretra è così sensibile da rendere la stimolazione dolorosa, se non proprio insopportabile. Nel caso, non crucciarti troppo e lascia perdere.

Al massimo, ritenterai più avanti.

Quali sonde uretrali usare

All’inizio di “Budella” di Chuck Palahniuk, il protagonista racconta le disastrose esperienze autoerotiche di due amici. Uno di questi ha sentito parlare del sounding dal fratello maggiore e, incuriosito, decide di infilarsi una stecca di cera nell’uretra. La vicenda dell’amico si conclude con lui e i genitori in ospedale, costretti a usare i fondi del college per togliere la cera ormai mezza sciolta.

banner

Mi auguro che tu sia abbastanza furbo da non infilarti della cera su per il cazzo, nonostante la sanità sia pubblica in Italia. Purtroppo per te, questa basilare senso di autoconservazione potrebbe non bastare.

Una sonda uretrale è prima di tutto una sonda uretrale. Non basta che un oggetto sia sottile e un minimo robusto, per trasformarlo in una sonda uretrale. Evita quindi di usare bacchette del ristorante giapponese, stuzzicadenti spuntati, ricariche per penne a sfera… Dai, ci siamo capiti.

Se vuoi sperimentare con il sounding, compra un kit concepito appositamente allo scopo. Ne vendono di ottimi dai 20 euro in su.

Ovunque tu decida di comprare la tua sonda uretrale nuova, assicurati che sia:

  1. Facile da sterilizzare. Assicurati che la sonda si possa infilare in uno sterilizzatore domestico, per garantirti il massimo della sicurezza. I materiali migliori sono il silicone medicale e l’acciaio inox. Evita qualsiasi cosa sia cromata;
  2. Con un’estremità più larga dell’apertura dell’uretra, per evitare che scivoli dentro, nel caso ti sfuggisse di mano;
  3. Resistente. L’ultima cosa che vuoi è una sonda rotta dentro il cazzo, evita quindi oggetti in vetro;
  4. Della misura giusta. Se non hai mai provato il sounding, ti conviene iniziare dalle sonde uretrali più sottili. Eventualmente, aumenterai lo spessore andando avanti.

Sonda uretrale

Sonda per uretra

Come usare una sonda uretrale

Comprata la sonda, non ti resta che provare. Puoi praticare sounding da solo o in compagnia.

  1. Sterilizza la sonda. No, lavarla non basta: l’uretra è estremamente delicata e soggetta a infezioni.
  2. Lava i genitali con sapone antibatterico.
  3. Stimola il pene finché non diventa barzotto.
  4. Infila un paio di guanti monouso.
  5. Lubrifica sonda e ingresso dell’uretra con del lubrificante a base d’acqua. La soluzione migliore è usare del lubrificante monodose.
  6. Infila la sonda lentamente, senza movimenti bruschi: le pareti dell’uretra sono molto delicate. Se serve, aggiungi altro lubrificante.
  7. Muovi la sonda su e giù, fatti una sega, usa un vibratore bullet per stimolare il glande… insomma, sperimenta.
  8. Una volta finito, bevi tanto e mantieni l’uretra pulita.

In teoria, potresti anche scendere abbastanza da stimolare la prostata. Se però sei agli inizi, evita: per arrivare alla prostata devi superare una piccola curva. Non è niente di complesso, ma ci vuole manualità ed è un po’ difficile per chi non ha esperienza.

Il sounding è pericoloso?

Non definirei il sounding una pratica pericolosa come il fire play o il breath play, ma può avere conseguenze sgradevoli.

Anche usando una sonda uretrale ad hoc, sterilizzata come si deve, fare sounding aumenta il rischio di infezioni alle vie urinarie. Per questa ragione, è importante curare l’igiene in modo maniacale e bere tanto dopo la sessione.

I pericoli più gravi del sounding sono però le lesioni a danno dell’uretra. Movimenti bruschi possono danneggiare le pareti e, nei casi peggiori, si può bucare la prostata. Presta quindi attenzione e divertiti responsabilmente.

.....
Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *