banner

Sesso Sicuro: Ecco le Precauzioni Sessuali per avere rapporti sicuri

Condividi l'articolo

banner

Chiunque ami il buon sesso conosce anche l’importanza del sesso sicuro. Per quanto cambiare spesso partner e fare sesso con più persone sia divertente, infatti, espone anche a malattie sessualmente trasmissibili. Checché se ne dica, HIV e compagnia sono ancora un problema reale.

Ecco perché voglio proporti una guida su come fare sesso sicuro: goditi la compagnia di tanti partner sempre nuovi, senza per questo mettere a rischio la tua salute e quella altrui.

Come fare sesso sicuro

Come fare sesso sicuro

Prima di parlare degli strumenti del sesso sicuro, vediamo insieme quali precauzioni sessuali puoi prendere a priori. Ci sono abitudini che riducono di molto il rischio di contrarre malattie sessualmente trasmissibili, anche se non bastano ad annullarlo.

Fai (e pretendi) i test per le MST

Chiunque abbia una vita sessuale attiva dovrebbe testarsi una volta all’anno per le MST, ovvero le Malattie Sessualmente Trasmissibili. Questo vale per le persone tendenzialmente monogame, che hanno massimo uno o due partner sessuali all’anno, se non addirittura sempre lo stesso.

Chi ama lo scambismo, o comunque ha una sessualità promiscua, dovrebbe testarsi tra le 2 e le 4 volte all’anno. In questi casi, il rischio di contrarre un’infezione e di trasmetterla è molto più alto. Testarsi regolarmente consente di individuare subito un eventuale contagio, così da iniziare a curarsi e avvertire i partner sessuali.

Per la stessa ragione, bisognerebbe pretendere lo stesso anche dai partner sessuali regolari.

Testarsi contro HIV e malattie veneree in generale è semplice.

  • Fatti fare un’impegnativa dal tuo medico: avrà sicuramente pronta una lista delle malattie più comuni, tra cui epatite e HIV.
  • Fai il prelievo presso un centro analisi o in un ospedale pubblico. Di solito non è necessario nemmeno prendere l’appuntamento.
  • Aspetta qualche giorno per avere i risultati.

Il prezzo cambia in base ai test da effettuare, ma si aggira intorno ai 30-40 euro. Esistono anche dei test da fare a casa, che costano di più e sono un po’ meno affidabili.

Valuta quali sono le pratiche sessuali più a rischio

Quando si parla di rapporti sessuali protetti, ci si concentra sempre sul sesso penetrativo vagina-pene. Niente di più sbagliato: dove c’è uno scambio di fluidi, c’è anche il rischio di ammalarsi. È vero però che ci sono pratiche più rischiose di altre.

La pratica sessuale in assoluto più rischiosa è il sesso anale. Anche quando fatto nel modo giusto, quindi con un’adeguata preparazione e tanto lubrificante, può infatti provocare microlesioni. Senza protezione, questi taglietti consentono lo scambio di sangue e altri fluidi, con tutto ciò che ne consegue.

Il sesso vaginale è la pratica più collegata alle MST, quindi possiamo sorvolare. Viene invece trascurato il sesso orale, che pure è meno sicuro di quanto viene percepito. Non è raro che le persone abbiano taglietti e afte in bocca, dai quali possono fuoriuscire piccole quantità di sangue e dentro i quali possono penetrare fluidi. Inoltre, il papilloma virus è trasmissibile anche per via orale, così come l’herpes.

Per le ragioni viste sopra, sono rischiose anche pratiche come leccare lo sperma dalla vagina o dall’ano. Tienilo sempre a mente.

Cambia il preservativo, sempre

Parlo di sesso a tre o di orge, ovviamente. Quando fai sesso con più persone, cambia sempre il preservativo prima di cambiare partner. Se passi da una vagina all’altra (o da un ano all’altro) con lo stesso preservativo, veicoli eventuali malattie da un partner all’altro. Tu fai sesso sicuro, ma i tuoi partner no.

Rapporti sessuali protetti: cosa usare?

Rapporti sessuali protetti

La soluzione più sicura sarebbe darsi all’astinenza, ma te la sconsiglio: non è granché divertente, a meno che non coinvolga gabbie per il pene e simili. Ecco perché esistono contraccettivi concepiti proprio per facilitare i rapporti sessuali protetti.

Preservativo

È il re del sesso sicuro, nonché uno dei contraccettivi più odiati dal mondo maschile. C’è chi dice che costa troppo, chi lo accusa di ammazzare la sensibilità e molto altro.

banner

Per quanto riguarda il costo eccessivo, la soluzione si chiama Amazon: online trovi pacchi da 50 o da 100 preservativi a un prezzo ridicolo. Se ti accontenti di preservativi poco lubrificati, te la cavi addirittura con 15 euro per 100 pezzi; ti sconsiglio di usarli per il sesso, ma possono tornare utili per altri giochi erotici. Se invece punti su preservativi più di qualità, te la cavi con 30-40 euro per 100 pezzi. Ovviamente il prezzo varia a seconda della marca.

L’acquisto online torna utile anche per scegliere la taglia del preservativo. Perché sì, i preservativi hanno le taglie. Se il tuo pene è di dimensioni standard, i preservativi che trovi al supermercato vanno bene. Se però senti sempre stringere un po’ troppo, valuta l’acquisto di preservativi di taglia diversa.

Infine, navigare tra siti specializzati online apre un mondo anche a preservativi di tanti tipi diversi. Ci sono i preservativi aromatizzati, perfetti per il sesso orale. Ci sono anche preservativi extra sottili (che se ben conservati non si rompono) e preservativi per il sesso anale ultra resistenti.

Preservativo femminile

Molto meno diffuso e molto più costoso del preservativo maschile. Consiste in un tubo di lattice con due anelli alle estremità, da infilare nella vagina.

Dental dam

Il sesso orale dovrebbe essere sicuro sia quando fatto sull’uomo sia quando fatto sulla donna. Come detto sopra, infatti, può diventare veicolo di malattie sgradevoli se non addirittura pericolose. Il dental dam serve proprio per fare sesso orale su donna sicuro; lo si può usare anche per fare rimming in modo sicuro.

Il funzionamento è semplice: il dental dam, detto anche diga dentale, è un foglietto di lattice da poggiare sulla vulva o sull’ano. Una volta in posizione, non resta che leccare.

Essendo ancora poco diffuse, le dighe dentali sono un po’ costose. Per rimediare, procurati un pacco di preservativi aromatizzati e un paio di forbici. A bisogno, basta srotolare un preservativo, tagliare le due estremità e tagliarlo al centro. In questo modo avrai ottenuto una dental dam fai da te.

Si può fare sesso sicuro senza preservativo?

Si può fare sesso sicuro senza preservativo?

C’è modo di fare sesso sicuro senza usare preservativi, dighe dentali e affini? Se il tuo obiettivo è conoscere sconosciuti sexy, con i quali fare sesso bollente solo per una notte, direi proprio di no: il preservativo è essenziale ed è un atto di rispetto verso tutte le parti in gioco.

Se però fai sesso sempre con lo stesso gruppo di persone, si può valutare il sesso senza preservativo. È fondamentale che ci si testi tutti regolarmente e, soprattutto, che tutti usino il preservativo con partner al di fuori della cerchia. Con queste premesse, fare sesso senza preservativo è relativamente sicuro.


Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *