banner

Sesso in Quattro: La Mia Prima Volta

Condividi l'articolo

banner

Quando dico che l’esperienza di provare il sesso in quattro sia stata la miglior cosa che mi sia capitata da anni a questa parte le mie amiche non mi credono, ma è la verità. Mi presento: mi chiamo Elena, sono di Arona e ho scoperto il mondo del sesso con altre coppie circa 3 anni fa. Io non conoscevo nulla di questo mondo. Il mio partner Alfredo è riuscito a incuriosirmi al punto di decidere di provare insieme.

Problemi di coppia

Come alcune delle coppie che si approcciano al sesso a quattro, non stavamo vivendo un esaltante momento di coppia. Troppo lavoro, troppi impegni familiari e sempre troppo poco tempo libero da dedicare alla nostra relazione in modo autentico e costruttivo. Per farla breve, non lo sapevamo ma sicuramente eravamo in crisi già da diverso tempo. La vita a due non è fatta solo di cena, televisione, una chiacchiera distratta e poi andare a letto per svegliarsi e ricominciare tutto. In quel momento però, ero troppo presa dai miei impegni per comprenderlo davvero. Quando lo salutavo dandogli la buonanotte e lasciandolo solo sul divano a sonnecchiare, non avrei mai immaginato che in realtà stava solo aspettando che io andassi a dormire!

Scopro che si masturba al telefono

Assolutamente per caso, una notte mi svegliai dopo poco tempo per via dei rumori di un forte temporale. Fu così che arrivando in salotto molto silenziosamente per chiudere le finestre senza svegliare Alfredo, mi trovo di fronte a una scena assolutamente imprevista. Vedo Alfredo seduto sul divano a gambe larghe, in preda a un’erezione potentissima, intento a masturbarsi davanti al suo smartphone (che gli avevo regalato io oltretutto). Sullo schermo riesco a distinguere chiaramente una ragazza sui 30 anni, anche lei con le gambe aperte, che si stava masturbando furiosamente davanti al mio fidanzato! Fu una notte tremenda, presi il telefonino dalle mani di Alfredo e lo spaccai contro il muro. Per poi cominciare una lite che sarebbe durata fino al mattino.

Lui sopportò pazientemente la mia ira. Alla fine, quando lo avevo minacciato di lasciare per sempre la nostra casa per tornare dai miei, lui si aprì raccontandomi quello che sentiva dentro e perché passava le notti a masturbandosi davanti a una sconosciuta. Io non ero più la fidanzata focosa e premurosa di un tempo, e il mio contatto fisico si era ormai spento del tutto, occupata com’ero a pensare sempre e solo al lavoro. Piano piano, Alfredo aveva cominciato a bazzicare siti di incontri, e qui aveva incontrato Jasmine: una donna sposata che amava intrattenersi eroticamente con altri uomini.

Jasmine la scambista

In realtà Jasmine non era una traditrice, nel senso che suo marito sapeva tutto di questa sua “passione” e la incoraggiava a conoscere sempre nuovi stalloni (usavano questo termine) per vederla godere, proprio come uno spettatore. Questo gioco non era certo riservato solo a incontri virtuali, dato che i due praticavano da anni il sesso a quattro e lo scambio di coppia. Quindi usavano i siti per scambisti per conoscere nuovi uomini o coppie da incontrare poi dal vivo.

Fu assurdo per me, di educazione cattolica e cresciuta in una famiglia normalissima e senza grilli per la testa, apprendere che il mio futuro marito fosse entrato in un vortice sporco fatto di corna, adulterio, masturbazioni in cam. E che presto avrebbe voluto provare anche di persona queste sensazioni. Ho però anche riflettuto, nei giorni successivi, anche sulle mie colpe e su quanto io fossi responsabile della sua solitudine, tant’è che abbiamo poi ricominciato a fare sesso, per non distruggere completamente questo rapporto ormai in crisi.

Vedendolo tornare a essere felice, ebbi un momento di grande commozione e fu lì che gli proposi di far diventare realtà le sue fantasie, andando insieme a conoscere Jasmine e suo marito. Alfredo non credeva alle mie parole, ma sentivo di stare facendo la cosa giusta. Avrei fatto di tutto per non perderlo e il pensiero di fare sesso con un’altra coppia in sua presenza, mi stuzzicava molto.

Noi a casa di Jasmine e Guglielmo

Lui organizzò l’incontro, e solo pochi giorni dopo ci ritrovammo a casa di Jasmine e di suo marito Guglielmo, per una cena. Una casa normalissima, anzi ben arredata e confortevole, non il luogo pompeiano che mi ero immaginata, pieno di riviste porno e cazzi finti. La cena fu assolutamente cordiale e allegra, e mi sembrava quasi di conoscerli da tempo, tanta fu la confidenza immediata (ebbene sì, ci sapevano proprio fare). A fine serata avevo bevuto sicuramente un po’ troppo, ma non così tanto da non accorgermi che il mio Alfredo e Jasmine si stavano baciando con la lingua in camera da letto, con la porta strategicamente mezza aperta in modo che io potessi assistere. Fu uno shock vederli, ma ammetto che provai una certa eccitazione. Intanto Guglielmo si era avvicinato ed era dietro di me, anche lui intento ad ammirare le effusioni dei due.

La prima esperienza di sesso a quattro

sesso a quattro

Mentre ero ancora ipnotizzata dalla scenetta che avevo di fronte e dai bicchieri di troppo, sentivo la presenza di Guglielmo farsi più vicina, fino ad avvertire la durezza del suo cazzo strofinarsi contro le mie natiche. Si strusciava piano, per farmi sentire le dimensioni della sua cappella, e io cominciavo a non capire più niente. A un certo punto mi giro e lui senza dire niente, mi mette una mano sulla testa premendo con decisione. Mi fa inginocchiare proprio davanti a lui.

Obbedisco come paralizzata, chiudo gli occhi e mi abbasso, quando sento il forte odore del suo cazzo proprio davanti a me. Rimanendo a occhi chiusi, apro d’istinto la bocca e mi trovo immediatamente a succhiare la grossa cappella di quello sconosciuto.

Evidentemente ero troppo timida per i suoi gusti. Quindi sempre con la mano ben salda sulla mia testa, lo sento spingermi il viso in avanti per infilarmelo in bocca fino in fondo alla gola. Incurante della mia resistenza. Mentre sono intenta a succhiare in quel modo così nuovo per me, mi sento afferrare da dietro e sono così frastornata che lascio fare. Anche perché la mano di Guglielmo non mi dava nessuna possibilità di girarmi. Era Alfredo dietro di me, che mi stava penetrando a pecora mentre facevo un pompino a una persona mai vista prima. Li sentivo tutti e due eccitati dentro di me, uno nella bocca e l’altro nella fica, e hanno continuato a prendermi fino a che non mi sono venuti dentro, con Guglielmo che mi obbligava a succhiare fino all’ultima goccia del suo sperma.

banner

Quando finalmente ho riaperto gli occhi, come risvegliandomi da un sogno, ho visto Jasmine battere le mani con allegria, porgendomi un calice di vino bianco. Era rimasta in disparte per godere della mia prima volta. Lasciandomi il ruolo di protagonista assoluta della serata (non dimentichiamo che prima si era “approfittata” di Alfredo in camera da letto) limitandosi a masturbarsi mentre mi guardava soddisfare i suoi uomini.

Dopo quella volta ci siamo incontrati spesso con Jasmine Guglielmo, e ricorderò sempre quell’esperienza come la mia introduzione al mondo dello scambio di coppia, mentre negli incontri successivi ci siamo dedicati pienamente al sesso in quattro.

Le regole d’oro per il sesso in quattro

Ti suggerisco 4 regole per fare sesso con altre coppie:

1. Scegli una coppia che piaccia sia a te che a lui. Magari c’è un tipo che mi può piacere in modo particolare, e invece Alfredo non impazzisce per sua moglie. Non faccio più l’errore di insistere: un buon scambio di coppie si deve basare sul feeling tra tutti e quattro. Non su una coppia al top e su una poco convinta

2. Trova persone vicine. Anche qui non bisogna farsi prendere dalla frenesia di una buona impressione: ricorda sempre che se un incontro non va a buon fine (può capitare per mille motivi), poi bisogna sobbarcarsi tutto il viaggio di ritorno a bocca asciutta. E questo può creare molti malumori

3. Igiene al primo posto. Se dalle foto della coppia o della loro casa non hai una buona impressione di pulito e di decoro, meglio lasciar perdere. Dal vivo sarà sicuramente peggio che in foto e quindi meglio non buttare all’aria una serata

4. Non scegliere coppie con differenza di età. Magari lei è giovanissima e lui è un attempato signore: ecco, lasciamo stare. Non sarebbe giusto che a me tocchi un “nonno” mentre il mio fidanzato se la spassa con una ragazzetta vogliosa e iperseduttiva

Siti per fare sesso in quattro

Oggi io e Alfredo continuiamo a fare sesso con altre coppie e troviamo pratico e comodo frequentare i siti di incontri per scambio di coppia. Questo perché rappresentano il modo più semplice per conoscere persone nuove. Ci basta andare sui nostri siti preferiti e selezionare la nostra provincia come zona di ricerca. Quando vediamo una coppia che ci piace in base alle foto, iniziamo a chattare. Se scatta la scintilla organizziamo un incontro da noi o da loro.


Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUICI SU TELEGRAM>>>

X