banner

Sesso Femminile: Come Raggiungere l’Orgasmo

Condividi l'articolo

banner

Ti è mai capitato di avere rapporti sessuali e di non raggiungere l’orgasmo? Possono confermarti che è un fattore del tutto normale nel sesso femminile, perché in noi donne sono tante le variabili che influiscono sul farci raggiungere il piacere sessuale.

E allora, se sei preoccupata al solo pensiero “non riesco a raggiungere l’orgasmo”, sappi che sono molte le donne che come te, pur provando un piacere sessuale molto intenso, non riescono a raggiunge l’esperienza di un vero orgasmo.

Scopriamo di seguito quali possono essere gli ostacoli nel raggiungimento dell’orgasmo nel sesso femminile.

Perché molte donne non raggiungono l’orgasmo

perché il sesso femminile non riesce ad avere un orgasmo

I motivi per cui alcune donne non riescono a raggiungere un vero orgasmo possono essere di diversa natura: infatti si spazia dai problemi tecnici a quelli fisici o addirittura psicologici. Ma vediamo subito qui di seguito alcune delle problematiche più frequenti per cui una parte del sesso femminile non riesce a godere fino in fondo in un rapporto sessuale.

1. Non lasciarsi andare completamente

Quando si parla di orgasmo ci si riferisce in modo specifico al sesso al femminile, quindi qualcosa di molto intimo e particolare, oltre che estremamente stimolante. Non tutte le donne riescono a raggiungerlo, molte donne hanno paura di lasciarsi andare, sono attaccate ai pregiudizi, o semplicemente hanno paura di fallire.

Quindi rilassati, apri la mente e non credere che il partner possa pensare qualcosa di male su di te nel vederti disinibita. Concentrati sul tuo piacere, su quello che desideri su ciò che ti piace e lasciati andare.

2. Assunzione regolare di farmaci

Altre volte l’orgasmo femminile può essere ostacolato dall’assunzione regolare di farmaci come antidepressivi, ansiolitici o psicotropi. Anche gli anticoncezionali possono causare come conseguenza la difficoltà nel raggiungere il piacere.

Parlane con il tuo medico/ginecologo che saprà consigliarti sicuramente la strada giusta da intraprendere.

3. Distrazioni e stanchezza

Altri fattori che possono incidere nel non far raggiungere orgasmi soddisfacenti sono le distrazioni, i problemi, lo stress. Una mente distratta da pensieri razionali fa più fatica a lasciarsi andare all’eccitazione. Se a tutto questo si aggiungono anche stanchezza fisica, relazioni tese, rabbia, risentimenti e conflitti, puoi star certa che l’inibizione a livello di desiderio è assicurata.

Durante il rapporto sessuale devi mettere da parte ogni sentimento negativo, lasciare da parte la quotidianità, immergerti in un mondo non terreno e concentrarti solo ed esclusivamente sul piacere. Solo in questo modo potrai esser certa di raggiungere un orgasmo.

4. Affidarsi completamente al partner senza partecipare

Inoltre, incide anche il fatto di affidarsi al partner durante un rapporto sessuale, convinte che sia suo il compito di toccare e stimolare le zone erogene principali fino a farle godere. Se anche tu, come tante altre donne, agisci così, ti dico subito che stai sbagliando. Per vivere un’esperienza completa di orgasmo devi conoscere il tuo corpo e le tue preferenze sessuali, devi essere partecipe e libera di dare sfogo a tutte le tue fantasie erotiche. Proprio come quando ti masturbi da sola.

Quindi partecipa attivamente aiutando il tuo lui a farti godere. Toccati il clitoride quando lui è in una posizione che non gli consente di arrivarci e stimolarlo a dovere. Accarezzati in varie parti del corpo e gioca con i tuoi capezzoli. Fai in modo di darti anche soddisfazione e goduria da sola che unito a quello che ti da lui, provocheranno un esplosione di piacere fino a darti un orgasmo vero.

5. Mancanza di complicità con il partner

Per raggiungere l’orgasmo devi anche avere una buona comunicazione con il partner. L’aspetto relazionale e affettivo è focale nell’elaborazione dell’eccitazione femminile. Avere un elevato coinvolgimento e una intimità molto forte con il partner favorisce il dialogo e spiana la strada per ottenere la massima soddisfazione sessuale, che è comunque variabile da donna a donna.

Comunica apertamente con lui. Coinvolgilo nelle tue fantasie sessuali rendendolo partecipe di tutti i tuoi desideri più intimi.

Come provare piacere con i sexy toys

sex toys per il sesso femminile

L’esperienza sensoriale dell’orgasmo femminile è diversa da donna a donna e nella stessa persona anche da momento a momento. La donna percepisce in modo differente il piacere orgasmico suscitato dalla stimolazione clitoridea da quello scatenato dalla stimolazione vaginale. La differenza sta appunto nella percezione: l’orgasmo clitorideo è più intenso e acuto perché più localizzato, e di conseguenza fisiologicamente è più soddisfacente.

L’orgasmo vaginale è più prolungato, più diffuso a tutto il corpo, è profondo e più soddisfacente dal punto di vista mentale ma anche fisiologico. In realtà, la vera differenza fra i due tipi di orgasmo è che quello clitorideo si ottiene con la stimolazione diretta del clitoride e la zona circostante. Con o senza penetrazione vaginale. La stimolazione può avvenire in forma orale, manuale o meccanica, e in quest’ultimo caso molto utili sono i sexy toys, come per esempio il vibratore.

Ne esistono di vari tipi e forme, anche in versione mini, che puoi indossare in totale discrezione dentro la vagina, e che diventa del tutto invisibile sotto i vestiti. Un altro sexy toys che ti consiglio di usare per intensificare i piaceri sessuali femminili e migliorare gli orgasmi è l’anello vibrante. Un anello in silicone o TPE, flessibile ed elastico per adattarsi a tutte le taglie, che dovrai fare indossare al tuo partner. La sua caratteristica è che possiede un mini vibratore incorporato, posizionato in maniera strategica per trovarsi sul tuo clitoride nel momento preciso in cui tu dovrai raggiungere l’apice del piacere.

Oppure puoi provare un vibratore per coppia, un sex toy innovativo ed eccitante per il sesso donna, dalla forma ad U e da mettere in vagina durante il rapporto sessuale. Una delle due estremità del vibratore va a toccare il punto G, il punto cruciale del piacere femminile, mentre l’altra poggia sul clitoride. In questo modo hai stimolazione interna ed esterna e non potrai fare altro che raggiungere l’orgasmo!

banner

Le migliori posizioni per raggiungere l’orgasmo

posizioni sessuali per raggiungere l'orgasmo

Come raggiungere l’orgasmo? Vi sono posizioni sessuali che più di altre favoriscono il piacere per il sesso femminile. Ecco le più indicate da provare per consentirti di raggiungere il piacere sessuale proprio come hai sempre desiderato.

Il cucchiaio

In questa posizione tu sei davanti e lui è dietro di te. Entrambi siete sdraiati su un fianco rivolti dallo stesso lato. Questa posizione permette ai vostri corpi di aderire totalmente e il ritmo lento consente di raggiungere pian piano il piacere, in maniera dolce e rilassata. Infatti, la simbiosi dei movimenti ti farà concentrare ancora di più sul tuo piacere, e lui ti seguirà calibrando la penetrazione in base alle esigenze di entrambi. Una volta trovato il ritmo perfetto, le pareti della vagina e il punto G vengono stimolati adeguatamente e puoi raggiungere anche uno o più orgasmi.

Il missionario

Questa è la posizione base, tu sei sotto e lui è sopra. Nonostante manchi di fantasia, tuttavia permette di raggiungere l’obiettivo che è quello del tuo orgasmo. La posizione del missionario ti assicura massimo comfort e intimità, e stimola il clitoride al meglio. Se la posizione classica ti ha stancata, prova la variante a gambe alzate e piegate. Piega e solleva le gambe verso l’alto, mentre lui ti penetra messo quasi in ginocchio di fronte a te. Lui potrà penetrarti in profondità e al contempo viene stimolato il clitoride.

L’amazzone

Con la posizione dell’amazzone puoi dominare il partner. Seduta sul partner sdraiato di schiena puoi muoverti e controllare ritmo e profondità della penetrazione. Puoi regolarti sulla base del tuo piacere, stimolando il punto G. Con le mani libere il tuo partner potrà accarezzarti in tutte le zone erotiche, dalle natiche al seno al clitoride. Questa posizione è perfetta per raggiungere l’orgasmo vaginale.

Da dietro

Una delle posizioni più amate per fare sesso da dietro, è la pecorina. La posizione prevede che tu ti metta a carponi e ti lasci penetrare da dietro dal partner che sta appoggiato sulle ginocchia. È una delle posizioni più piacevoli per il sesso femminile, perché stimola il punto G al massimo e offre sensazioni incredibili nel clitoride e nelle pareti della vagina. Lui, che ha le mani libere, può stimolarti in qualsiasi punto e farti raggiungere meglio l’orgasmo visto che la profondità della penetrazione è maggiore.

La cortigiana

Anche questa rientra tra le posizioni sessuali più adatte per raggiungere l’orgasmo femminile. Oltre che essere molto comoda, consente di mantenere il contatto visivo con il partner e garantisce una forte scarica di adrenalina. Il tuo partner deve mettersi inginocchiato sul pavimento, mentre tu stai seduta sul bordo del letto o su una sedia. Durante la penetrazione, puoi stringere le gambe attorno alla vita del tuo lui. Potete realizzare questa posizione anche con il partner in piedi e tu su una superficie alta, che può essere un tavolo o la lavatrice.

La croce o forbice

Detta anche forbice, questa posizione prevede di sdraiarvi entrambi su un fianco in posizione perpendicolare l’una all’altro e tu con le gambe aperte a x. La stimolazione intensa del clitoride è garantita dallo strofinamento delle parti genitali. Con questa posizione puoi avere il controllo completo di ritmo e intensità della penetrazione. Puoi anche individuare l’angolazione giusta per stimolare il clitoride durante le spinte del partner.

La posizione del Loto

In questa posizione tu siedi in grembo al partner, che a sua volta è seduto, e gli cingi i fianchi con le gambe. In questo modo hai il controllo totale della profondità e puoi regolare come preferisci il ritmo. Poiché puoi strofinarti facilmente con il corpo del tuo lui, con la velocità e l’intensità preferite, puoi percepire meglio la penetrazione e lui può accarezzarti con le mani.

Sesso in piedi

Posizione molto audace, è una di quelle che ti consente di raggiungere l’orgasmo con molta facilità. Poggia la parte superiore della schiena contro il muro e sporgi i fianchi in avanti. Nel frattempo avvolgi una gamba attorno al tuo partner per permettergli di scivolarti dentro. A questo punto puoi divertiti esplorando la velocità e la profondità che piace a entrambi. Questa posizione permette di prendersi molta cura del famoso punto G, e di raggiungerlo con maggiore facilità.

Sesso sulla sedia

Se non hai voglia di stare in piedi, la posizione sulla sedia è molto efficace per raggiungere l’orgasmo. Fai sedere il tuo partner su una sedia dotata di schienale, poi sali sopra di lui a cavalcioni e fatti penetrare. Se riesci, tieni i piedi per terra per muoverti più facilmente su e giù e per spingere usa il pavimento. Il resto dipendere tutto da te, ovvero il ritmo. Puoi muoverti lentamente o velocemente, e scegliere una penetrazione più o meno profonda. Anche in questo caso l’orgasmo è inevitabile!

Consigli per raggiungere l’orgasmo femminile

consigli per raggiungere l'orgasmo

Oltre ai sexy toys e alle posizioni sessuali ci sono altre cose che puoi fare per ottenere il meglio dalle tue performance di sesso. Si tratta di alcuni suggerimenti e trucchi che possono aiutarti notevolmente ad acquisire maggiore fiducia in te stessa e avere maggiore consapevolezza del piacere che stai provando e che intendi raggiungere.

Ecco alcuni semplici consigli su come raggiungere l’orgasmo femminile:

Lasciati andare al ritmo

Rilassati e lasciati andare al movimento. I tuoi orgasmi possono variare a seconda di come ti muovi, e di quali parti del corpo stai muovendo. Per individuare un ritmo diverso osserva come ti muovi solitamente e quali parti del corpo tendi a muovere, quindi fai in modo che vengano coinvolte nel movimento anche quelle che non sei solita muovere. Prova posizioni diverse e sperimenta le tue reazioni nell’autoerotismo, alternando più ritmi e movimenti, e individuando quelli che ti provocano più piacere.

Ascolta i segnali del tuo corpo

Il tuo corpo parla e non puoi fare a meno di ascoltare i segnali che ti manda. Una volta trovato il ritmo e il movimento che ti piace maggiormente puoi concentrarti su tutte le sensazioni che ti regala. Passo dopo passo puoi seguire l’evoluzione della tua eccitazione fino ad arrivare inevitabilmente all’orgasmo. In questo modo riesci a capire quando sta per arrivare e pian piano impari anche a prolungare il periodo che lo precede.

Osserva la respirazione

La respirazione gioca un ruolo fondamentale nel raggiungimento dell’orgasmo, in quanto quest’ultimo coinvolge il corpo totalmente e completamente. Puoi controllare la respirazione e variarla per dare all’orgasmo più intensità, e giocare mentre stati per avvicinarti al punto clou. Sperimenta respiri profondi, lunghi, corti o veloci, e variali per aumentare l’intensità del momento, e vedrai che scoprirai tante cose di te che non conoscevi. Questa pratica, già dopo le prime volte, ti consente di acquisire padronanza di te stessa e ti aiuta a far durare di più i momenti che precedono l’orgasmo.

Stimola le zone erogene del tuo corpo

L’orgasmo può avere origine dalle zone più inaspettate del tuo corpo, che è pieno di terminazioni nervose e attendono solamente di essere stimolate. Gioca quindi con altre parti del tuo corpo e presta attenzione a quello che ti infonde piacere. Quando individui una zona erogena nuova sperimenta diversi tipi di stimolazione. Puoi cambiare le sensazioni dell’orgasmo e provarne di nuove e particolari.

Lasciati andare alle fantasie erotiche

Se ti piace fantasticare lasciati andare alle fantasie erotiche. Nel sesso femminile sono utilissime per rilassare e mettere a proprio agio. Fai correre l’immaginazione e concentrati al contempo sulle tue sensazioni. Le fantasie erotiche agiscono come stimolazione indiretta, tuttavia arrivano al cervello che diventa anch’esso un organo sessuale. Anche i sussurri agiscono sulla mente e vanno a stimolare l’amigdala, per cui diventano fondamentali nel far raggiungere l’orgasmo.

Fai un controllo sulla tua salute

Se tutti i consigli e i suggerimenti dati non ti permettono di raggiungere l’orgasmo o magari lo hai percepito diversamente dal solito, qualcosa nella tua salute potrebbe non andar bene. Non si deve trattare per forza di cose gravi, ma un check-up e un colloquio con il medico possono essere risolutivi nel riacquistare la serenità sessuale. Prendersi cura della salute fisica vuol dire migliorare il piacere sessuale e costruire orgasmi migliori.


Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *