banner

Sesso con Escort: la mia Prima Volta

Condividi l'articolo

banner

Mi chiamo Paolo, ho 47 anni e non avrei mai immaginato di fare del sesso con escort nella mia vita. Abito in un paesino della provincia di Vicenza. Mi definiscono come una persona introversa e dall’aspetto un po’ triste. E sicuramente lo ero più del solito lo scorso settembre, dopo la fine del mio matrimonio con Sandra, durato 5 anni. Prima di quel momento non immaginavo che tra di noi le cose andassero male dato che non litigavamo quasi mai. E nel nostro piccolo conducevamo una vita agiata.

Certo, il sesso non era il pezzo forte del nostro rapporto, ma la nostra sveltina della domenica mattina per me era sufficiente per definire normale il nostro rapporto. Rimasi quindi di sasso quando Sandra mi annunciò che il nostro matrimonio era finito. Intendeva separarsi per vivere alla luce del sole la relazione che aveva intrapreso da tempo con Mario, il mio unico amico. La mia vita sembrò andare in pezzi e passai mesi a interrogarmi su cosa fosse successo, in totale solitudine. L’unica distrazione che mi concedevo era quella di fare lunghe passeggiate in montagna immerso nella natura. Poi la sera ritornavo nella nostra casa vuota la tristezza tornava a occupare la mia esistenza.

Ho provato un sito di escort

sito escort

Una sera, complice forse un bicchiere di troppo, il peso di questa vita senza senso si fece particolarmente insopportabile e mi dissi che dovevo fare qualcosa per spezzare questa routine fatta di noia e autocommiserazione. Proprio mentre ero al pc, passando il tempo ad acquistare online accessori per il trekking, apparve sullo schermo un banner che reclamizzava siti di escort. Normalmente avrei chiuso degli annunci escort come faccio sempre con tutte le inserzioni che mi disturbano mentre navigo in internet, ma quella volta rimasi a lungo a guardare la scritta “sesso con escort di lusso, incontra stasera una donna bellissima a pochi chilometri da casa tua”. Ripeto, avevo alzato un po’ il gomito, ma alla fine mi sono detto…vediamo di cosa si tratta.

Isabelle: bionda, sexy, 22 anni

escort

E così mi sono ritrovato su un sito escort che prometteva di farmi passare una serata diversa dal solito. Quasi per gioco, ho avviato una ricerca per donne in provincia di Vicenza e subito la mia attenzione è stata catturata da Isabelle, una bellissima ragazza bionda di 22 anni che dalle foto sembrava sorridermi mentre posava praticamente nuda sul letto. “Educata, accattivante, sensuale e amo essere leccata fino in fondo”, recitava la sua descrizione, e mi sono accorto che guardandola il cazzo mi era diventato duro. Lei abitava proprio in centro a Vicenza, e sul sito c’era il numero di cellulare per contattarla direttamente.

Dovevo essere davvero esasperato dalla mia vita quella sera, perché invece di provare timidamente a mandarle un Whatsapp, decisi di telefonarle subito. Quando sentii la sua voce al telefono, tutte le mie paure si cancellarono. Era la voce di una ragazza normalissima, socievole, che mi mise completamente a mio agio in pochi secondi. Mi comunicò il suo indirizzo e mi invitò a casa sua quella sera stessa. Quasi in stato di trance mi vestii. Salii in macchina e durante il tragitto mi ritrovai a pensare che da li a poco avrei fatto sesso con una escort e la cosa già mi eccitava. In mezz’ora mi trovai a suonare al suo citofono. Senza pensare a quello che stavo facendo: nella mia testa c’era solo la voglia di dire basta a quella solitudine che mi stava divorando.

Sesso con escort a casa di Isabelle

sesso escort

Quando mi ha aperto la porta non credevo ai miei occhi: Isabelle era bellissima come in foto. E aveva tutta la freschezza dei suoi 22 anni. Pensavo che le escort fossero donne troppo appariscenti o troppo esuberanti per un timido come me. Invece lei era assolutamente naturale, senza trucco e vestita con una vestaglietta semplice, ma che lasciava intravedere lo splendore delle sue forme. Dopo avermi offerto un bicchiere di prosecco, mi chiese se avevo letto la sua descrizione con attenzione. Con un po’ di imbarazzo risposi di sì, e mi chiese spavaldamente “e cosa hai letto che mi piace fare?”. Ero rosso di vergogna, e distolsi lo sguardo mentre le rispondevo “hai scritto che ti piace farti leccare fino in fondo“.

banner

Quando rialzai la testa vidi che lei era seduta in poltrona e che la vestaglia era caduta ai suoi piedi. Addosso non aveva niente, e con la mano stava coprendo la parte che voleva che io leccassi. Mi chiese di avvicinarmi e di inginocchiarmi per guardarla da vicino, cosa che feci sempre con grande imbarazzo, evitando di guardare.

Mi mise una mano sulla testa e mi invitò a guardare ancora più da vicino: non avevo mai visto la fica di una ragazza così giovane e rimasi paralizzato di fronte a quelle labbra perfette, che sembravano chiamarmi tra le sue cosce perfettamente depilate. La mano di Isabelle sulla mia testa mi spinse in avanti e cominciai a leccarle la fica. Il contatto con quel profumo, con la sua carne inebriante, con il rosa delicato delle sue labbra mi fece perdere la testa e la mia lingua iniziò a perdere ogni controllo: l’ho leccata in tutti i modi mentre lei mugolava di godimento e raggiungeva un orgasmo dopo l’altro proprio nella mia bocca impazzita.

Quando decise di aver goduto a sufficienza, si alzò e chiese a me di sedermi in poltrona. Fu il suo turno di mettersi in ginocchio, completamente nuda davanti a me, e mi sbottonò i pantaloni. Il mio cazzo sembrava esplodere per quanto era duro. Lei si riavviò un attimo i capelli biondi e poi cominciò a succhiarmi la cappella come mai nessuna aveva fatto prima. La mia voglia e la mia tensione erano al massimo e lei lo capì: scese più in basso dandomi una lunga leccata dalla palle alla punta, poi si mise di nuovo la cappella in bocca e ricominciò a succhiare, ingoiando tutto il mio latte, che ormai aveva cominciato a schizzare senza freni.

Tornai a casa in stato di semi incoscienza ma felice: avevo cominciato a riprendere il controllo della mia vita, e giurai a me stesso che non avrei mai più passato una triste serata solitaria sprecando la mia vita!


Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ENTRA IN TELEGRAM SEX>>>

X