Pene Bello: Cosa Fare per Ottenere un Pene Perfetto!

Condividi l'articolo

Quando gli uomini pensano a un pene bello si fossilizzano unicamente sulle sue dimensioni, ma in realtà le donne la pensano diversamente. Pur dando per assodato che un pisello di 18 centimetri faccia (letteralmente) più gola di uno di 13, i fattori che decretano la bellezza di un pene sono molteplici ed in questo articolo andremo a scoprirli insieme e a capire come possiamo migliorare.

Requisiti per avere un pene bellissimo

un bel pene

Ho fatto un ampio sondaggio tra le mie conoscenze femminili, e ho raccolto scrupolosamente i loro gusti e pareri relativi a ciò che rende un pene bello e gradevole. Eccoti i risultati e vediamo se sei d’accordo.

1. La cappella

Ci sono piselli “a ombrello”, con la cappella larghissima e l’asta esile. Oppure al contrario i “missili”, dove la punta non supera come diametro il resto del pene. Un pene bello deve avere la cappella ben proporzionata al bastone che la sorregge. Ovvero deve essere più larga dell’asta, ma senza strafare. Se posso dare un’indicazione divertente, diciamo che la punta di un bel pisello può ricordarci le case dei Puffi. 🙂 Anche il colore ha la sua importanza, quindi l’ideale sarebbe un bel rosso/rosato, né troppo intenso o violaceo, né troppo pallido e anemico.

2. L’asta del pene

Sicuramente un bel cazzo è dritto o con una curvatura presente ma non esagerata. Molti peni sono eccessivamente ricurvi, e sebbene questo in alcuni casi potrebbe rappresentare un plus durante la penetrazione, non è un bel vedere per gli occhi. Quindi avere una bella asta, dritta, robusta, con qualche nervatura (ma che non sia un groviglio di vene) è sicuramente un ottimo biglietto da visita per il nostro cazzo.

3. Le palle

Anche qui le proporzioni dettano legge. Un grosso pene con due palline piccole piccole, o al contrario due palle da toro su un microuccello, hanno un effetto più comico che eccitante a volte. Alcuni di noi poi hanno una sacca scrotale moscia o raggrinzita e anche questo non depone a favore del nostro cazzo che invece meriterebbe due palle lisce e tese, sinonimo di salute e giovinezza.

4. I peli pubici

Non sono un fan sfegatato della depilazione intima maschile, ma devo ammettere che molte donne non fanno mistero di gradire un cazzo privo di peli. Puoi quindi fare una prova e vedere se ti senti a tuo agio col pene depilato: tieni conto che visivamente guadagnerai almeno un centimetro e mezzo o due. Altrimenti, se sei troppo peloso cerca almeno di sfoltire regolarmente i ciuffi mantenendoli curati e dando un aspetto ordinato al tuo uccello.

Il pene perfetto secondo la scienza

cazzo bellissimo

Anche gli scienziati hanno condotto diversi studi su come si decreta il pene più bello del mondo e i risultati in parte coincidono con quelli che ti ho appena esposto. L’estetica generale è risultata il primo fattore di un fallo ideale. Superando di gran lunga elementi come lunghezza e circonferenza. Si predilige un pene con una bella pelle, con pochi peli pubici ordinati ma non assenti e con una forma del glande regolare e proporzionata. Secondo questi studi, un buon punteggio viene attribuito anche a una sacca scrotale voluminosa, che a livello inconscio indica alle donne di avere a che fare con un potenziale procreatore.

Esercizi per avere un pene perfetto

Sicuramente un pene bello è fondamentalmente un pene in salute, allenato, reattivo e resistente. Se la natura non è stata particolarmente generosa con te o se vuoi migliorare un pisello già buono in partenza, esistono diverse opzioni.

Esercizi di Kegel

Gli esercizi più noti per il pene sono i cosiddetti esercizi di Kegel, che prevedono di allenare il nostro pene stringendo e rilassando continuamente alcuni muscoli del corpo. Immagina di dover trattenere il bisogno di urinare per capire di quali muscoli sto parlando: sono sicuro che in questo momento li stai contraendo.

Allenati a “stringere” per dieci secondi, poi allenta la presa per altri dieci secondi, e quindi ripeti questo ciclo per tre o quattro serie da dieci. Sono esercizi che puoi fare da seduto o in piedi senza che nessuno se ne accorga, quindi non avrai difficoltà a eseguirli. Il beneficio che portano è quello di rafforzare il tuo pavimento pelvico e quindi di avere un pene più resistente, più duro e più allenato anche a contrastare l’eiaculazione precoce.

Il Jelqing

Un’altra pratica efficace, in particolare per ottenere un lieve ingrandimento del pene, è quella del Jelqing.

Si effettua con la mano, afferrando la base del pisello e tirandola verso l’alto, quindi allungando il pene grazie al maggior afflusso di sangue provocato dalla stretta. Fatta quotidianamente e con costanza, ma senza mai esagerare a livello di forza e di pressione, porta a una maggiore lunghezza ed elasticità del pene.

Estensore manuale

Uno tra i migliori esercizi per avere un bel pene, include l’estensore Gnetics, che permette di aumentare la lunghezza del pene e rassodarlo grazie a movimenti meccanici di estensione. Ti basterà seguire il programma compreso nel pacchetto in modo costante secondo le istruzioni. Oltre all’estensore manuale, Gnetics contiene anche integratori naturali al 100%.

Integratori per il pene

integratori per il pene

Anche il mondo degli integratori da sempre si occupa del pene, non tanto per migliorarne l’estetica quanto per favorire l’erezione (che comunque è il primo requisito per un bel cazzo, piccolo o grande che sia). Gli integratori servono a donare vigore, senza dover assumere medicinali (che possono avere controindicazioni spiacevoli). Gli ingredienti più comuni in questo tipo di prodotti sono la taurina, il ginseng, la maca peruviana, il peperoncino, la Miura Puama, lo zinco e le vitamine. Si tratta in gran parte di ingredienti universalmente validi come stimolanti. Usati per regolare gli ormoni e migliorare le prestazioni sessuali, donano forza, resistenza e maggiore tonicità.

Tieni conto che da sempre e in tutte le culture si sono utilizzati prodotti per favorire la virilità. Quindi non si tratta di niente di strano o artificioso. I progressi della scienza ci permettono oggi di estrapolare i principi attivi di queste sostanze naturali senza doverne mangiare a chili ma ingerendole sotto forma di pratici concentrati. Generalmente questi prodotti si assumono sotto forma di compresse, ma esistono anche degli appositi gel da applicare direttamente sul pene.

Questi integratori si possono acquistare in farmacia, in erboristeria ma anche online, dove spesso è possibile trovarli in offerta a prezzi molto favorevoli. A tal proposito ti suggerisco uno fra i migliori integratori che puoi trovare sul mercato, Eretronaktive, utilizzato anche dai pornodivi.

La falloplastica

falloplastica per avere un pene bellissimo

In alcuni casi è possibile anche agire per migliorare il pene attraverso un intervento chirurgico di ricostruzione o ingrossamento, che può correggere difetti e realizzare un pene esteticamente gradevole e ben fatto. Questo tipo di intervento consiste nell’asportazione di lembi di pelle dal corpo, che poi vengono impiegati per modellare e dare consistenza a un pene di brutto aspetto o troppo piccolo. Ti consiglio però di ricorrere a questa soluzione solo in caso di problematiche estreme. Solo dopo aver tentato prima miglioramenti grazie agli integratori e agli esercizi che ho descritto in questo articolo.

Ovviamente, trattandosi di una operazione chirurgica delicata, può essere praticata solo dopo aver ricevuto il parere favorevole di uno specialista che sappia informarti su tutte le eventuali controindicazioni possibili.


Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SU TELEGRAM>>>

X