banner

Nora di Lovense: Il Rabbit che ti fa Godere da Lontano

Condividi l'articolo

banner

In commercio si trovano tanti vibratori rabbit (troppi?), ma ne ho trovati pochi che reggano il confronto con Nora di Lovense. Come tutti i toys di Lovense, è utilizzabile da remoto: ti lascio immaginare quanto sia comodo per relazioni a distanza e simili. In più, è dotato di una testina rotante che reinventa il concetto di “stimolazione del punto G”.

Certo, Nora non è un giocattolo perfetto e ha anche i suoi difetti. Ciò non toglie che sia un gran bel sex toy: ci sarà un motivo, se è arrivato alla 6a edizione.

Com’è fatto Nora Lovense

come è fatto lovense

Nora ha la tipica struttura del vibratore rabbit:

  • braccio per la stimolazione vaginale lungo 12 cm e spesso 3-3,7 cm;
  • braccio per la stimolazione clitoridea;
  • manico con pulsantiera e attacco per la ricarica.

Rispetto ai rabbit tradizionali, però, presenta delle differenze fondamentali.

1. Il braccio per la stimolazione vaginale è ergonomico, con delle palline interne pensate per stimolare con le loro vibrazioni proprio i posti giusti.

2. La punta del braccio vaginale può roteare, per massimizzare la stimolazione del punto G.

3. Il braccio per la stimolazione clitoridea è flessibile, in modo da adattarsi a tutti i tipi di corpo.

4. La porta di ricarica è magnetica, il che rende Nora 100% waterproof e (quasi) a prova di rottura.

5. È dotato di un’antenna Bluetooth per controllarlo in remoto mediante telefono.

Doppia stimolazione

Come tutti i vibratori rabbit, anche Nora è pensato per garantire una doppia stimolazione. La particolarità sta però nella possibilità di controllare i due bracci in modo indipendente, affinché vibrino con modalità e intensità differenti. Questo è un plus non indifferente.

Alcune donne hanno un clitoride molto sensibile; d’altra parte, apprezzano una stimolazione interna un po’ più intensa. Con Nora è possibile avere un braccio che vibra di più e un altro di meno.

banner

Testina rotante

L’altra caratteristica interessante è la testina rotante, grazie alla quale stimolare il punto G diventa ancora più facile. La testina può ruotare in senso orario o antiorario, alla velocità che preferisci, premendo contro le pareti vaginali oltre che vibrandoci contro. Funzione utile anche per gli amanti dello squirting.

Controllo in remoto

I sex toy di Lovense sono tutti dotati di antenna Bluetooth per controllarli anche in remoto, mediante l’apposita applicazione per cellulare. La app è gratuita e disponibile sia per Android sia per iOS. Inoltre, aggiunge un’infinità di modalità di vibrazione, letteralmente: oltre alle modalità preimpostate, puoi montarne di nuove e perfino usare la musica come input.

Come usarlo per il sesso virtuale

come usare Nora

Con l’applicazione per cellulare è possibile controllare Nora di Lovense ovunque tu sia. Ovviamente, questo apre le porte a moltissimi giochi di coppia, sia in presenza sia a distanza. Uno di questo è proprio il sesso virtuale, per il quale però serve anche un altro sex toy Lovense.

Se entrambi i partner hanno scaricato la app e creato un account, possono sincronizzare i loro giocattoli e così simulare un vero e proprio rapporto sessuale a distanza. Nel momento in cui ti connetti con l’account del partner, infatti, ti basta cliccare su “Sync Together” per accedere alla funzione. Le due freccette in basso servono per scegliere le modalità di connessione.

Il partner classico di Nora è Max 2, il masturbatore. La funzione è però disponibile anche con gli altri giocattoli: per accedervi, non è necessario limitarti ai classici rapporti eterosessuali nei quali lui penetra e lei viene penetrata.

È silenzioso?

Purtroppo, Nora non è particolarmente silenzioso: se lo usi in una stanza silenziosa, lo si sente fin troppo bene. Se ci tieni alla privacy, assicurati di accendere la televisione o la radio per coprire il rumore della vibrazione. Presa questa piccola precauzione, non dovresti avere problemi.

A onor del vero, questo non è un vibratore pensato per l’uso all’aperto o comunque in luoghi pubblici. Se stai cercando qualcosa del genere, meglio orientarti su un ovetto vibrante come Lovense Lush.

Quanto dura la batteria di Nora

Nora di Lovense si ricarica in meno di un’ora mediante l’attacco magnetico: se sei in smart working, ti basta attaccarlo al computer mentre lavori, come faccio io. La carica completa garantisce 2 ore di uso continuativo e 30 giorni di standby, più che abbastanza per una o più sessioni di divertimento.

Personalmente, ti consiglio di caricarlo almeno ogni 2 o 3 utilizzi, a meno che non lo usi tutti i giorni o quasi: come tutti i dispositivi di questo tipo, anche Nora perde carica tra un utilizzo e l’altro; se non lo ricarichi periodicamente, rischi che si scarichi proprio sul più bello.

Per garantire una lunga durata della batteria, ricorda di ricaricare il vibratore almeno una volta ogni 6 mesi, anche se non lo stai usando in quel periodo. Non che ci sia il rischio di lasciarlo fermo troppo a lungo.


Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

ENTRA IN TELEGRAM SEX>>>

X