banner
IncontriTrans

Muffing: Come Fare un Ditalino a una Donna Trans!

Condividi l'articolo

Nell’articolo dedicato a come far godere una donna trans, ho accennato alla pratica del muffing. Detto in breve, il muffing è un modo per fare un ditalino a una donna trans e, purtroppo, ancora poco noto.

In questo articolo voglio andare a fondo della questione, è proprio il caso di dirlo, è spiegarti come fare un ditalino da urlo a una partner transessuale. O, chissà, come fartelo praticare tu stesso.

Cos’è il muffing


Cos’è il muffing e come praticarlo

Quando fa freddo, le palle si ritirano, no? Ecco, dove vanno esattamente? Dentro (in parte) al canale inguinale, ovvero il protagonista del muffing. Il muffing consiste infatti nel penetrare il canale inguinale con un dito, così da stimolare un’area ricca di terminazioni nervose e quindi molto sensibile.

Il termine “muffing” è stato coniato nel 2010 dall’attivista Mira Bellwether, autrice di “Fucking Trans Women”. Ciononostante, la pratica è tutt’altro che nuova ed era già nota all’interno della comunità LGBTQ+; mancava solo qualcuno che la condividesse con il resto del mondo.

Lo si può praticare solo alle donne trans?

Il muffing presuppone la presenza di un canale inguinale, quindi non lo si può praticare a donne cisgender. In compenso, lo si può praticare a qualsiasi uomo cisgender che si presti all’esperimento; basta un canale inguinale, appunto.

L’unico possibile ostacolo a un goduriosissimo muffing è la peluria: se lo scroto e l’inguine sono coperti da peli lunghi e fitti, il rischio di tirarne qualcuno è sempre dietro l’angolo. Nulla che non si possa risolvere depilando il pene in modo corretto, magari seguendo i consigli dell’articolo che ti ho linkato.

Se non te la senti di strappare via tutto ma vuoi comunque provare il muffing, ti consiglio quanto meno di accorciare i peli: oltre che facilitare la stimolazione del canale inguinale, renderà il sesso orale più piacevole.

Come trovare il canale inguinale

Come trovare il canale inguinale
Come trovare il canale inguinale

Dove si trova questo famoso canale inguinale da stimolare? All’inizio, ti consiglio di cercarlo su te stesso, se sei una persona penemunita: renderà più semplice trovarlo su un’altra persona o indicarlo al partner. Se non hai un pene tuo, sfrutta quello di un gentile volontario.

Come accennato, il canale è quello dove i testicoli si ritirano quando hai freddo o sei spaventato. Il modo più semplice per individuarlo è quindi spingere un testicolo verso l’alto, con delicatezza. Si dovrebbe appunto incanalare dentro un canale, proprio quello che stai cercando.

Un altro modo per trovarlo consiste nel seguire il profilo del pene fino alla base, detta anche “radice”. Come qualsiasi altra radice, anche quella del pene si innesta dentro qualcosa; in questo caso si tratta del tuo corpo. Seguendo la radice, arrivi dietro lo scroto; ai due lati della base del pene, trovi proprio i due canali inguinali.

Questo secondo metodo è forse il più comodo, se stai palpando l’inguine di un’altra persona e non il tuo.

Come fare il ditalino

Hai trovato il famoso canale inguinale, quindi: come praticare il muffing? Prima di tutto, tagliati le unghie: non si fanno ditalini con le unghie lunghe, né a donne trans né a donne cis. Tagliate le unghie, possiamo proseguire.

Premi (piano!) la punta del dito sull’uscio del foro; all’inizio potrebbe fare un po’ di resistenza ma, pian piano, dovrebbe allargarsi e lasciar passare il dito. Se serve, aiutati con un bel po’ di lubrificante, anche se alcune persone lo considerano superfluo: nel muffing, la pelle dello scroto avvolge il dito come un guanto e lo aiuta a scivolare meglio.

Penetra il canale per 2-3 cm, finché non incontri qualcosa che fa resistenza. Dovrebbe essere un anello interno del canale e non va mai oltrepassato, onde evitare lesioni interne molto spiacevoli. Quella è la penetrazione massima cui puoi mirare.

Identificato il limite, puoi spingere la punta del dito dentro e fuori, come se stessi facendo un ditalino. Puoi anche picchiettare verso la radice del pene, dove si trovano i nervi responsabili del piacere. Sperimenta come preferisci e, in caso di dolore o fastidio, fermati.

Il muffing porta all’orgasmo?

Stimolare il canale inguinale è piacevole e anche un po’ strano, dato che tocchi aree inesplorate. Non è detto che questo piacere sfoci nell’orgasmo e, ad essere sinceri, non importa poi tanto: arrivare all’orgasmo è bellissimo, ma lo è anche quello che c’è in mezzo.

Personalmente, ti consiglio di provare il muffing senza pensare troppo all’orgasmo in sé. Goditi l’esperienza e trattalo come un preliminare, cui eventualmente far seguire del sesso anale o orale o anche niente, se non ne hai voglia.

Il muffing è pericoloso?

Muffing pericoloso
Il muffing è pericoloso?

Il canale inguinale è un’area delicata e quindi va trattata con attenzione. L’anello interno succitato è quello che divide il canale inguinale dall’intestino: se viene danneggiato, gli intestini escono dalla loro zona e si forma un’ernia inguinale. Inoltre, evita di usare più di un dito e sex toy di grandi dimensioni, che potrebbero danneggiare il canale.

A patto di prestare attenzione a questi aspetti, il muffing è sicuro e piacevole sia per donne trans sia per uomini cis.

.....
Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TELEGRAM SEX
"Entra nel nostro canale"

X