banner

Massaggio Tantrico: Come si fa un Massaggio Tantra Perfetto

Condividi l'articolo

banner

Spesso sentiamo parlare di massaggio tantrico ma non ci soffermiamo perché ci sembra qualcosa di complicato, che richiede conoscenze e competenze a noi sconosciute. Invece tutti quanti possiamo appassionarci a questa meravigliosa pratica, in grado di regalare un piacere sessuale di grandissima intensità. In questo articolo ti aiuterò a comprendere cos’è un massaggio tantra e quali sono le differenze rispetto a un massaggio erotico qualunque.

Cosa è il Tantra

In Italia quando qualcuno tira fuori la parola Tantra quasi tutti la associano al sesso tantrico. A tutti gli over 40 viene subito in mente una biografia di Sting del 1996 che destò molto scalpore perché fu il primo VIP a dichiarare di fare sesso tantrico, riuscendo ad avere rapporti sessuali di sette ore. Per la cronaca, molti anni dopo l’artista smentì questa affermazione.

In realtà il Tantra è una bellissima filosofia di vita dalle origini molto, molto antiche, nata e diffusa in India. Contrariamente a noi europei, gli orientali non fanno una netta distinzione tra corpo e anima, e quindi la via per raggiungere l’illuminazione, ovvero la completa felicità dell’individuo non può ignorare il corpo e il suo godimento. Per questo il massaggio tantrico si occupa di agire sul “paziente” sbloccando tutti i nodi fisici e mentali che non sono aperti pienamente e consentendogli quindi di liberarsi da ciò che lo opprime.

Cosa sono i Chakra

Per spiegarti cos’è il massaggio tantra devo prima darti un minuscolo accenno sui Chakra. Secondo la concezione orientale questi sono i punti energetici del nostro corpo che regolano il flusso dell’energia fisica e spirituale. Ognuno dei sette Chakra principali infatti corrisponde a un punto preciso del corpo e a un punto altrettanto preciso della nostra psiche. Per farti un esempio: il primo Chakra (o Chakra della radice) si trova tra il coccige e il pube. Ha il ruolo di governare i nostri istinti. Dato che è il punto che assorbe tutte le energie, la sua manipolazione (anche sessuale) consente di scaricare le tensioni.

Il massaggio tantrico ha quindi il compito di agire su tutti i nostri chakra lavorandoli uno ad uno al fine di sbloccarli e di ripristinare una libera e completa circolazione dell’energia. Se dopo aver letto questa guida al massaggio tantrico vorrai imparare tu stesso a praticarlo, dovrai approfondire la materia leggendo dei libri che ti spieghino con esattezza la posizione di tutti i chakra e il ruolo di ognuno di loro nel nostro equilibrio fisico e mentale.

Come preparare l’ambiente

Il luogo dove si pratica il massaggio deve essere un posto tranquillo e favorevole alla meditazione. Nessun rumore molesto, nessuna luce fastidiosa: servirà un’ambiente rischiarato dalla luce delle candele accompagnata da una musica New Age molto rilassante.

Ecco come preparare l’ambiente giusto per un massaggio tantrico:

  • Individua un luogo silenzioso
  • Illumina la stanza solo con luci soffuse, le candele sono perfette
  • Scegli la giusta musica
  • Prepara un letto con lenzuola morbide o un lettino con asciugamani soffici e profumati
  • Spargi petali di rosa sul letto
  • Inonda la stanza con profumi delicati, una candela profumata va benissimo

Poniti in maniera amichevole, parlando poco e con voce calma e suadente. Una conversazione iniziale sarà utile per capire meglio quali sono i blocchi che opprimono la persona partecipe, in modo da agire in particolare sulle parti interessate. L’ideale sarebbe cominciare con esercizi di respirazione, magari uniti alla recitazione di un mantra per meglio sprofondare in uno stato di rilassatezza.

Musica per massaggio tantrico

Come si pratica il massaggio tantrico

I vari chakra vanno riattivati uno a uno tramite la pressione e il calore sprigionato dalle mani che li manipolano.

Il massaggio comincia lentamente dalla testa, va accarezzata e massaggiata con lentezza.

Dopo si scende sugli arti, anche qui si continua a massaggiare con estrema delicatezza.

Successivamente si percorre tutto il corpo comprese le zone erogene.

Per favorire il massaggio si possono usare olii essenziali, olio di cocco o qualunque altro olio per massaggi.

banner

Il massaggiatore tantrico non è tenuto necessariamente a far arrivare all’orgasmo la persona che sta massaggiando. Però se ritiene che per sbloccare la sua energia sia necessario manipolare sessualmente i vari punti del corpo, può stimolare le zone erogene per condurre il cliente, o paziente, al totale benessere psicofisico.

Massaggio tantrico di coppia

massaggio tantrico di coppia

Il massaggiatore tantra non si rivolge solo ai singoli ma anche alle coppie. Mentre uno dei due viene massaggiato, l’altro gli starà vicino e sempre mantenendo il contatto, magari attraverso la mano. Anche in questi casi può essere necessario che il massaggiatore porti lui, lei o entrambi all’orgasmo manipolando e stimolando le parti genitali. Questa è un’esperienza molto formativa per le coppie che possono finalmente comprendere meglio il godimento del partner, non partecipando da spettatori ma cercando di vibrare all’unisono con il piacere che sta ricevendo in quel momento.

Chi pratica i massaggi tantrici

In ogni città d’Italia esistono centri dedicati al massaggio tantrico, o comunque privati e centri massaggi che lo praticano. Basta digitare sul web la parola massaggio tantra Roma, o Milano, oppure massaggio tantrico Torino e vedere comparire i risultati per ogni località italiana. Qui sotto trovi un breve elenco dei migliori centri nelle principali città italiane.

Ecco alcuni tra i migliori centri Tantra in Italia:

Massaggio Tantrico Milano

Lila: Lo trovi in Piazza Riccardo Wagner, 20145 Milano

Tantra Noa: In Via Sondrio, M3, 20124 Milano

Massaggio Tantrico Massa carrara

Il soffio sacro del Tantra: Si trova in Piazza Francesco Betti, 54100 Marina di Massa MS

Massaggio Tantrico Roma

Roma Lux: Lo trovi in Via Flaminia – 00196 Roma

Goa SPA: Piazzale di Val Fiorita, 1, 00144 Roma RM

È importante non confondere questi massaggi con quelli esplicitamente sessuali e quindi trattare di conseguenza gli operatori. Il Tantra usa il risveglio sessuale come strumento per liberare energia e arrivare all’Illuminazione. Quindi durante il massaggio si può avere un orgasmo, ma i massaggiatori qualificati (uomini o donne) non sono sex worker che regalano il cosiddetto happy ending dei centri massaggi sexy.

Video massaggio tantrico

Quanto dura un massaggio tantrico

Diffida da chi propone massaggi tantra di 20 o 30 minuti: in quel caso si tratta di comuni massaggi sessuali camuffati da massaggi tantrici. Una completa esperienza di rilassamento del corpo e della mente non può essere breve, dato che richiede che il cliente entri in uno stato quasi meditativo. Si parte quindi da almeno un’ora e mezzo di manipolazione, ma in realtà il massaggio dovrebbe durare fino a che non vengono completamente sbloccati tutti i chakra energetici della persona massaggiata. Possono volerci anche diverse ore, quindi assicurati di essere libero da impegni per non rovinare tutto rivestendoti di fretta.

Conclusioni

Trovo che il massaggio tantrico sia un’ottima via per migliorare il nostro rapporto con la sessualità, che troppo spesso viviamo in modo frettoloso e unicamente finalizzato ad avere un orgasmo a qualunque costo. Nel tantra il piacere è graduale e viene provocato dal progressivo sbloccarsi dei nostri punti energetici, arrivando pian piano a sentire l’energia (anche sessuale) che torna finalmente a scorrere libera in tutto il corpo. La sensazione di benessere provocata da questa liberazione è assolutamente coinvolgente, intensa, ramificata e ha effetti molto più profondi rispetto a quelli di un comune rapporto sessuale. Posso quindi consigliare questa esperienza a chiunque voglia riappropriarsi del proprio corpo, conoscerlo più a fondo, oppure vivere una modalità di coppia diversa dal solito e capace di rafforzare la comprensione intima del partner.


Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SU TELEGRAM>>>

X