banner

Massaggio alla Prostata: Come fare il Massaggio Prostatico Perfetto

Condividi l'articolo

banner

Superati i 40 anni, ogni uomo dovrebbe iniziare a preoccuparsi della salute della prostata. L’ingrossarsi di questa ghiandola infatti può provocare disturbi come: difficoltà nel fare la pipì e problemi di erezione. Per fortuna si possono prevenire praticando regolarmente i massaggi prostatici, al fine di migliorare l’afflusso del sangue e l’ossigenazione dei tessuti della prostata. In questo articolo ti spiegherò come praticare il massaggio alla prostata per mantenerti sano e sessualmente attivo anche quando l’età avanza. Andremo anche ad approfondire il lato erotico di questa nuova esperienza, che magari ancora non conoscevi!

Massaggio alla prostata

Che cos’è il Punto P

Magari fino a oggi non sapevi che tra le zone erogene del corpo maschile esiste una particolare area “segreta”, che ti può regalare emozioni nuove e molto, molto intense. Si trova proprio infilando un dito all’interno del tuo buchino per 5 o 6 centimetri, e si chiama Punto P, la Prostata appunto. Stimolando la ghiandola prostatica schiacciandola e manipolandola, molti uomini provano un forte godimento che può sfociare in un orgasmo molto più prolungato e duraturo rispetto a quello tradizionale.

Massaggio prostatico esterno

Chi per vari motivi non si sente ancora confidente verso il massaggio alla prostata interno può comunque cominciare a beneficiare di quello esterno.

Ecco come eseguire il massaggio prostatico esterno:

1. Massaggia la prostata senza entrare dentro con il dito

2. Stimola da fuori quella zona che va dall’ano ai testicoli e che è conosciuta come perineo

3. Applica una pressione, compiendo movimenti circolari con le dita

Con questi semplici movimenti puoi aumentare la circolazione del sangue alla prostata. Praticalo ogni giorno per dieci minuti e il suo effetto sarà sicuramente positivo e senza controindicazioni.

Massaggio prostatico interno

Il massaggio vero e proprio (più efficace di quello esterno) invece si pratica internamente. Può essere effettuato da un’altra persona (un professionista) oppure puoi provare tu stesso a prendere confidenza con il tuo corpo quando ti senti pronto. In realtà lo scoglio da superare è puramente mentale perché infilarsi un dito nell’ano, se ben lubrificato, non provoca nessuna sensazione di dolore a meno che tu non abbia problematiche particolari (e in quel caso fermati e consultati con un medico).

Prima di iniziare:

  • Assicurati di avere le mani ben lavate e le unghia tagliate con cura
  • Usa un lubrificante per rendere l’operazione più semplice e scorrevole, quindi tienilo a portata di mano prima di procedere

Ecco come eseguire il massaggio alla prostata interno:

Scegli una posizione comoda: spesso si utilizza quella fetale, ovvero steso sul fianco con le ginocchia contro il petto.

Comincia infilando piano un dito all’interno dell’ano, fino a toccare la prostata distante pochi centimetri (riconoscerai una sporgenza interna, come fosse una noce).

A quel punto massaggiala con delicatezza, per stimolarla e mantenerla attiva e ritardarne l’invecchiamento.

Non praticare movimenti forti e veloci, ma concentrati sulla regolarità del ritmo e accarezza più che penetrare.

banner

Procedi con il massaggio per qualche minuto evitando di fare movimenti bruschi o maldestri, ma procedendo in modo lento e graduale

Il massaggio prostatico perfetto deve essere un’esperienza rilassante dove ti abbandoni completamente alle tue sensazioni e alla scoperta di te stesso, senza fretta o distrazioni.

Non solo con il dito

stimolazione prostatica per via rettale

Chiaramente finché parliamo di massaggio alla prostata ti suggerisco di usare un dito (tuo o altrui). Ma come si suol dire, l’appetito vien mangiando. Se cominci ad appassionarti alla stimolazione prostatica ben presto potresti desiderare una penetrazione più intensa e consistente. Moltissimi uomini che mai e poi mai avrebbero pensato di provare piacere facendosi penetrare, una volta provata quest’esperienza hanno ammesso di aver scoperto il più grande piacere sessuale della loro vita.

Ma se non hai interesse a fare sesso con un altro uomo non ci sono problemi dato che potrai tranquillamente usare un sex toy apposito per la stimolazione della prostata, per raggiungere ugualmente anche questa sfera del godimento, mantenendo la massima privacy. Ci sono tantissimi modelli in commercio, ad esempio i vibratori anali che hanno dimensioni molto più ridotte rispetto a quelli per la vagina. Hanno diverse modalità e velocità di vibrazione, quindi basta introdurli e…lasciarli vibrare. In seguito, se scopri che questa pratica ti appassiona realmente tanto, puoi pensare di provare con vibratori più grossi (ne esistono di ogni forma, dimensione e materiale), che riproducono più fedelmente la sensazione di farsi penetrare da un vero pene in erezione. Esistono anche i cosiddetti plug anali, ovvero delle piccole protuberanze a forma di cuneo che puoi infilarti dentro e lasciarli all’interno mentre fai altro: cammini, ti siedi, cucini, e che regalano un piacere costante durante la vita quotidiana (ma non indossarli troppo a lungo perché potrebbero irritarti).

Coinvolgi la tua partner

massaggio prostatico

Durante il rapporto sessuale, in particolar modo quando senti di essere vicino all’orgasmo, chiedi alla tua partner di infilarti un dito nell’ano (sempre avendo un lubrificante a portata di mano per evitare microlacerazioni). Occhio che spesso le unghie femminili possono essere lunghe, quindi prima di richiedere questa pratica dai un’occhiata alla sua mano e valuta se può essere adatta o meno a questo scopo. Una volta infilato, non dovrà necessariamente fare dentro e fuori stantuffando vigorosamente, ma per cominciare potrà semplicemente mantenere il dito al tuo interno mentre tu stai spingendo dentro di lei, chiedendole di andare più a fondo se senti che questo ti fa godere maggiormente. Prova almeno una volta questo piccolo trucco e poi raccontaci se il tuo orgasmo è stato più potente del solito! Molti uomini amano farsi infilare un dito nell’ano anche mentre ricevono un rapporto orale e le donne esperte che conoscono questo “trucco” sanno bene come rendere questa esperienza eccitante e indimenticabile.

Come rimediare ai problemi della prostatite in modo naturale

Oltre ai benefici del massaggio prostatico, se necessario, puoi supportare tali benefici mediante un integratore naturale asseconda della tua condizione personale.

Con l’età che avanza potresti aver riscontrato un problema di prostatite (circa il 2-10% degli uomini in età adulta hanno sofferto di prostatite almeno una volta nella vita), ovvero infiammazione della prostata con conseguente disfunzione dell’erezione e una diminuzione del desiderio sessuale, in questo caso puoi intervenire con una soluzione naturale e priva di effetti collaterali per normalizzare e migliorare le prestazioni sessuali eliminando l’infiammazione con l’aiuto di prostatricum plus.

Con una capsula al giorno prima dei pasti potrai ritrovare sollievo e la giusta armonia per tornare ad una vita sessuale perfetta. Per avere certezza del prodotto in questione puoi prenotare una consulenza telefonica gratuita e senza impegno in modo da ricevere tutte le informazioni necessarie per una scelta sana e consapevole.

All’interno di prostatricum plus troverai una concentrazione di sostanze benefiche per la tua prostata come, la serenoa, lycopene, echinacea, zinco.

Conclusioni

Un tempo parlare di massaggio prostatico o di penetrazione tra uomini era considerato qualcosa di fuori dalla norma, un argomento da non affrontare in pubblico. Oggi invece ormai qualunque tabù è stato sdoganato e molti uomini non intendono privarsi di una possibilità in più di godere. Il mio suggerimento è quello di provare sicuramente a massaggiarti o a farti massaggiare la prostata per una questione di salute e di benessere personale (specie se cominci ad avere problemi di erezione oppure qualche difficoltà quando devi urinare). Se durante il massaggio scoprirai di sentire piacere, allora sentiti assolutamente libero di approfondire questa modalità e di giocare con te stesso sempre di più, per scoprire qualcosa di diverso e piacevole.


Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SU TELEGRAM>>>

X