banner

Le Donne Guardano i Porno?

Condividi l'articolo

banner

Ancora oggi, molti uomini credono che le donne non guardino i film porno. Questo la dice lunga su quanto poco i maschi conoscano della sessualità femminile. Ed è quindi il momento di fare un po’ di chiarezza sull’argomento donne e porno, (anche perché a volte non ci viene raccontata tutta la verità, diciamolo). In questo articolo ti spiegherò che sì, anche le donne guardano i porno, ma ti dirò anche quali categorie specifiche sono amate dal pubblico femminile e perché.

Top ten dei generi più cercati dalle donne

porno femminile

Quante donne guardano i porno

Per sfatare ogni falso mito è sempre buona cosa cominciare dai numeri. Dato che il porno viaggia quasi prevalentemente online, è facile poter rispondere con chiarezza usando proprio i dati numerici forniti dai siti stessi che continuamente elaborano statistiche per decidere a quali categorie dare più visibilità. Pornhub, ovvero il sito di video porno più conosciuto al mondo, ci rivela che le donne guardano i porno molto di più di quanto non facessero solo pochi anni fa.

Attualmente infatti il pubblico femminile mondiale corrisponde a circa il 30% del totale, mentre solo sei anni fa questo numero era “solo” pari al 26%. Avete capito? Su tre utenti collegati a Pornhub almeno uno è donna: siete ancora convinti che le “fanciulle” non gradiscano questo tipo di intrattenimento? Se poi vogliamo scendere ancora più nel dettaglio analizzando anche l’età del pubblico femminile, posso dirti che la fetta più grande è comprensibilmente quella che va dai 35 ai 44 anni. Ovvero donne adulte magari sposate e/o con figli, di quell’età che i ragazzini definirebbero “da MILF”.

Categorie porno preferite dalle donne

porno per donne

Qui forse abbiamo le differenze più importanti tra pubblico femminile e pubblico maschile. Gli uomini sono più fantasiosi nelle loro perversioni, spulciano ogni più remota e sconosciuta categoria non fermandosi di fronte alle più estreme o bizzarre. La donna in un certo senso è meno “esploratrice” anche perché dobbiamo ammettere che il mondo del porno è concepito su misura per la sessualità di un pubblico maschile. E talvolta si concentra su categorie di video che non hanno molta presa sulle donne. Le donne guardano i porno che più rappresentano la loro realtà e i loro desideri sessuali, senza divagare troppo e badando più all’erotismo delle scene che a vedere parti anatomiche in bella mostra.

Tra le loro categorie preferite troviamo quindi in cima queste tipologie di filmati:

1. Lesbo


Alle donne piacciono molto i video lesbo, ovvero che hanno unicamente attrici donne che fanno sesso tra loro. Un po’ perché in questo periodo storico c’è molta curiosità verso questo argomento, un po’ perché è intrigante per una donna osservare due donne intente a dar vita a fantasie erotiche che magari non sono mai state realizzate nella vita reale. Vorrei darvi come riferimento un film, non porno ma con eccitantissime scene erotiche lesbo: la Vita di Adele. Nessuna donna che conosco è rimasta indifferente davanti alle appassionate scene di sesso tra le due giovani protagoniste, proprio perché risultano molto più naturali e realistiche rispetto ai soliti video.

2. MILF


Un’altra categoria amatissima è quella delle MILF, probabilmente perché come abbiamo visto prima la fascia d’età di donne che guardano i porno rientra in quella definizione. A una donna 30/40enne piace più guardare una donna adulta che fa sesso rispetto a una ragazzina di primo pelo o una signora troppo matura. Scatta qui anche la potenza di immedesimarsi nelle protagoniste e quindi vivere il porno in modo molto più vicino e realistico. Come se fosse un’esperienza in prima persona o un sogno erotico ad occhi aperti.

3. Amatoriale


In questa scelta devo dire che donne e uomini sono abbastanza d’accordo. Le donne trovano troppo finto e ridicolo il copione di film recitati da attori e attrici (che di certo non brillano per capacità interpretative e attoriali). Invece provano un vero brivido di realtà quando si trovano di fronte a filmati amatoriali. Ad esempio quelli girati da coppie hot che amano riprendersi durante il sesso anche semplicemente usando un telefonino. E hanno ragione devo dire. Se immagino che su un set porno oltre agli attori ci sono anche attrezzisti, cameraman, regista e addetti alle luci anche a me passa la voglia di guardare un film porno professionale.

banner

4. Italiano


Spesso per una donna un dialogo realistico o comunque spontaneo può essere più eccitante di mille immagini. Ecco perché le donne italiane preferiscono guardare video dove si parla nella nostra lingua ed è possibile quindi costruire un minimo di trama prima del sesso. Anche una piccola inflessione dialettale può aiutare la spettatrice a respirare maggiore realismo nel filmato e quindi a eccitarsi molto di più. E poi…a chi non piacciono le parolacce durante il sesso?

Esistono film porno per donne?

porno per donna

Anche se il mondo del porno è generalmente pensato per l’utente maschio, nascono sempre più realtà alternative che si occupano di girare video porno per donne. Concretamente sono porno concepiti esclusivamente per un pubblico femminile. Giustamente le registe donne possono calarsi molto meglio nel mondo del desiderio femminile. Vanno quindi a realizzare filmati che si concentrano proprio su quello specifico desiderio, invece che su quello maschile.

Qualcuno ha coniato il termine porno femminista. Diciamo che sostanzialmente si tratta di pornografia che mette al centro il piacere della donna e la rende protagonista sia come attrice che come spettatrice. Più che il “bunga bunga” da palestra fatto di prestazioni al cardiopalma, l’attenzione si sposta su atmosfere sensuali, massaggi sapienti, aspettative piccanti e una visione più intensa e ricca del piacere. Contrariamente al porno al maschile che si concentra su primi piani di organi sessuali e sull’atto nudo e crudo senza troppa trama o preliminari.

Oltretutto spesso il porno al maschile propone una versione degradante della donna che non è sempre gradita al gentil sesso. Basti pensare a gang bang, glory hole, bukkake o altre situazioni che vedono la donna come oggetto di piacere per un gruppo di uomini arrapati completamente indifferenti al suo godimento. Sia chiaro: una donna può anche divertirsi a guardare ogni tanto queste perversioni per maschietti senza scandalizzarsi, ma di certo non lo farà con grande frequenza.

Conclusioni

Nella mia esperienza ho fatto caso che più o meno tutte le donne che conosco hanno guardato porno nella loro vita (qualcuna poco, qualcuna molto). Ma la maggior parte di loro non la ritiene un’esperienza così necessaria ed eccitante. Magari gli piace guardare porno con il partner per movimentare una serata piccante all’insegna della trasgressione. Oppure lo possono fare per masturbarsi ogni tanto, ma il loro rapporto con il porno è diverso da quello che abbiamo noi uomini. Più o meno quotidianamente andiamo a guardare uno o due video con lo scopo di eiaculare, quasi fosse semplicemente un’abitudine.

Probabilmente questo è dovuto anche dal fatto che generalmente il porno è pensato per catturare un pubblico di maschi. Quindi non si sofferma su quei preliminari e quelle fantasie erotiche che sono indispensabili per far crescere l’eccitazione in una donna. Oltretutto una donna che si masturba non ha per forza bisogno di guardare foto o video, dato che ha a disposizione vibratori, dildo, palline vaginali e ogni sorta di giocattolo per dare vita alle fantasie in modo molto più soddisfacente e concreto. Forse se anche noi maschi avessimo a disposizione sex toys veramente soddisfacenti neanche noi guarderemmo il porno con tanta frequenza.


Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SU TELEGRAM>>>

X