banner

Findom: chi sono le Dominatrici Finanziarie e come Sceglierle

Condividi l'articolo

banner

Online si trovano articoli su articoli che definiscono la dominazione finanziaria una “novità”, un “fenomeno nuovo” e via dicendo. In realtà, il fetish delle dominatrici finanziarie – dette anche “findom” – è vecchio di secoli: seppure in altri termini, ne parla addirittura Zola nel suo romanzo “Nanà”.

Dal 1880 ad oggi sono cambiate un bel po’ di cose, alcune delle quali hanno inevitabilmente influenzato la natura della dominazione finanziaria. Ciononostante, il piacere di buttare soldi rimane sempre lo stesso, così come il pericolo di finire in mani sbagliate.

Chi sono le “dominatrici finanziarie”?

Differenze tra findom e dominatrici virtuali
Differenze tra findom e dominatrici virtuali

Una dominatrice finanziaria non è una prostituta né una pro-domme nel senso comune del termine. Non frusta, non impone punizioni, non fa sesso con i sub. Qualche volta li insulta o li gratifica in qualche modo, ma non è detto nemmeno quello.

L’unico compito della findom è spendere i tuoi soldi e/o ricevere regali. Più soldi spendi per lei, più siete entrambi contenti. Sottolineo entrambi.

Esistono tante forme di dominazione finanziaria, sia fisica sia virtuale. Quella più classica prevede che il sub accompagni la propria findom in giro a fare shopping, comprandole tutto ciò che desidera e ammirandola mentre sperpera i suoi soldi. Qualche volte, le dà addirittura il controllo della carta di credito.

D’altra parte siamo nell’era di internet: una deriva virtuale era inevitabile. Alcune dominatrici finanziarie si limitano a darti ordini da dietro uno schermo, chiedendo l’invio di regali via posta o di somme di denaro per comprarsi ciò che desidera.

In entrambi i casi, l’unico premio che spetta al sub – detto anche “money slave” – è la soddisfazione di vedere la sua dom soddisfatta.

È sinonimo di “dominatrice virtuale”?

La diffusione delle findom virtuali ha creato un fraintendimento: molti pensano che le dominatrici finanziarie siano sempre dominatrici virtuali, considerando le due cose sinonimi. In realtà, le due espressioni hanno significati diversi e non sempre sovrapponibili.

Una dominatrice virtuale è qualcuno che ti domina a distanza, non necessariamente per soldi: può essere una compagna di giochi che si diverte a farlo. Molte dominatrici virtuali sono anche pro-domme, quindi dominatrici a pagamento, ma questo non le rende findom.

Una camgirl o qualcuno che ti dà ordini a distanza non è una dominatrice finanziaria, anche se lo fa per soldi. La dominatrice finanziaria è colei che ti domina “costringendoti” a spendere soldi per lei. Non ti prenderà mai a frustate sul culo; piuttosto, si farà comprare un vestito da centinaia di euro, che potrai ammirare nelle foto del suo profilo o in quelle che ti invierà in privato.

L’idea di spendere soldi senza avere nulla in cambio non ti attira? Evidentemente questo non è un tuo fetish.

Il rischio delle findom truffaldine

La dominazione finanziaria è una delle più controverse nel mondo BDSM: tra i praticanti, è più facile che venga accettato e capito chi pratica scat, rispetto a chi ama la dominazione finanziaria. Una findom dichiarata rischierà sempre una pioggia di giudizi, molti dei quali sono motivati da problemi reali.

Online si possono trovare vere e proprie associazioni a delinquere di false findom. Si tratta di persone (spesso uomini) che creano profili finti per estorcere soldi a money slave psicologicamente fragili.

banner

Il fatto che in realtà siano uomini è forse l’ultimo dei problemi: lo schiavo trae comunque un genuino piacere dallo spendere soldi per queste “donne” bellissime e crudeli. Il vero problema è che molti di questi uomini finiscono per rovinarsi, sommersi da continue richieste di denaro che diventano sempre più alte.

In alcune comunità online, questo verrebbe bollato come “kink shaming”, accusa che rigetto con forza. La differenza fondamentale tra BDSM e sadomasochismo patologico sta nelle conseguenze che ha sulla persona: quando un fetish diventa insostenibile per la persona e per coloro che la circondano, non è più un semplice kink ma un disturbo.

Come proteggerti

Sogni di farti rovinare da una donna bellissima e crudele? Molto bene, ti serve una dominatrice finanziaria. Occhio solo a scegliere quella giusta e a prendere qualche precauzione.

  1. Fai due calcoli. Quanti soldi puoi davvero spendere, senza finire in mezzo una strada e far finire in mezzo a una strada i tuoi cari? Il problema di certe fantasie, infatti, è che sono belle solo nella tua testa. Nella realtà, perdere le persone che ami e diventare un barbone potrebbe essere sgradevole.
  2. Imponiti un budget. In base ai calcoli fatti sopra, imponiti un budget settimanale o mensile. Ti consiglio di creare una carta di debito (non di credito, occhio) da usare solo per questi giochi. Una volta che i soldi al suo interno sono finiti, è finito anche il gioco.
  3. Preferisci i giochi in presenza, se possibile. Fare fisicamente shopping con la tua findom argina le eventuali conseguenze negative. Quanto meno, non rischi che la bella dominatrice si riveli un omone con la panza.

Come diventare una dominatrice finanziaria

Come diventare una findom
Come diventare una findom

L’idea di forzare uomini ricchi a pagare i tuoi vizi ti eccita? Perfetto, hai le carte in regola per diventare una dominatrice finanziaria. Occhio, però: la concorrenza è spietata, specie in ambito virtuale.

Il mio consiglio è lasciar perdere la dominazione virtuale, almeno all’inizio: troppa concorrenza, specie da findom farlocche con la barba e la pancia da birra. La dominazione in presenza ti consente di differenziarti e riduce la concorrenza, proprio perché ci sono meno persone disposte ad esporsi in questo modo.

Internet rimane utile per trovare money slave: sfrutta i siti di incontri e le comunità online dedicate; imposta anche dei profili non troppo espliciti su social network tradizionali, dove possano ammirarti mentre ti godi i loro regali.

Un profilo Instagram ha la doppia funzione di rafforzare il tuo brand e di gratificare i tuoi slave. All’inizio potrebbe essere difficile aggiornare questi social, non avendo ancora regali da sfoggiare. Cerca comunque di accumulare un po’ di belle foto, nelle quali ti mostri con abiti che sembrino costosi.

I presunti guru dell’imprenditoria hanno molto da insegnare a riguardo, con le loro foto scattate su auto in affitto e barche di conoscenti.

Approfitta della sicurezza dello schermo per impostare un set di regole chiaro, in cima alla quale deve spiccare: niente sesso. Una dominatrice finanziaria non fa mai sesso con i sub, mai: rischi di rovinare il tuo brand. Se vuoi diventare una escort, va bene ma è tutta un’altra storia.

Infine, evita persone che sono palesemente fragili: oltre ad essere moralmente deprecabile, sfruttare una persona fragile può darti problemi legali.


Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SU TELEGRAM>>>

X