banner

Come far Godere una Trans a Letto

Condividi l'articolo

banner

Parte del piacere del sesso risiede nel dare piacere al partner, almeno per gran parte delle persone. Finché scopi con una persona cis, è relativamente facile. Come far godere una trans a letto, però? Siamo sicuri che una donna transessuale, operata oppure no, possa avere un orgasmo?

L’argomento è spinoso, ma vale spenderci due parole.

Una donna trans può avere un orgasmo?

Il fatto che tu voglia far raggiungere l’orgasmo alla tua partner, trans o cis che sia, è un ottimo inizio. D’altra parte, in casi del genere conta prima di tutto il viaggio, per quanto possa sembrare una stronzata new age. Se ti concentri solo sull’orgasmo, rischi di mettere pressione su te stesso e sulla partner, rendendo l’esperienza meno piacevole per entrambi.

Quanto detto sopra vale quando vuoi far godere una donna cisgender e, ancora di più, quando vuoi far godere una donna trans. Non tutte le donne transessuali riescono a raggiungere sempre l’orgasmo, infatti, per questioni sia fisiche sia psicologiche.

Le terapie ormonali influenzano la libido e la capacità di avere un’erezione, sempre che il pene ci sia ancora. Inoltre, il rapporto con il proprio corpo cambia da persona trans a persona trans: alcune non amano che le si tocchino i genitali; piuttosto, preferiscono dedicarsi a te o farsi stimolare in altri punti.

Nei prossimi paragrafi troverai però qualche idea stuzzicanti per far godere una trans. Ricorda però che ogni donna (ogni persona, in realtà) è un mondo a sé: non è detto che funzioni tutto con tutti.

1. Punta sul sensation play

Ghiaccio per sensation play
Ghiaccio per sensation play

Tra i tanti effetti della terapia di riassegnazione del sesso, ci sono anche quelli sulla pelle. Gli estrogeni rendono la pelle più sottile e le danno una grana più compatta di quella maschile. In più, la rendono più sensibile e quindi più divertente da stuzzicare.

L’espressione “sensation play” racchiude tutti i giochi che si basano sulle sensazioni, non necessariamente sul sesso vero e proprio. I giochini con il ghiaccio e con la cera, le carezze fatte con le piume, i morsetti, le leccatine… Sono tutti giochi erotici che rientrano nella categoria.

Giocare con le sensazioni è piacevole anche per gli uomini, quindi ti consiglio di buttarti. Nel caso di una donna trans, però, puoi giocare sulla maggiore sensibilità della pelle e ottenere effetti ancora più esplosivi.

2. Stimola il canale inguinale

Trovare il canale inguinale per il muffing
Trovare il canale inguinale per il muffing

Nel 2010, una donna trans statunitense di nome Mira Bellwether pubblica il volumetto “Fucking Trans Women”. Come il titolo potrebbe far intuire, il piccolo saggio si concentra proprio su come far godere una donna trans. È qui che compare per la prima volta il “muffing”, ovvero la stimolazione del canale inguinale.

banner

Pochi lo sanno, ma sopra lo scroto ci sono due piccole entrate; quando i testicoli si ritirano a causa del freddo, salgono in parte lungo questi canali. Per individuarli, tasta l’area dietro i testicoli e il pene, finché non trovi due punti un po’ più cedevoli.

Una volta identificati i canali inguinali, puoi usarli per praticare letteralmente un ditalino alla partner. In quell’area passano parte dei nervi genitali, quindi il muffing può essere piacevole sia per le donne trans sia per gli uomini cisgender. Occhio però a fare piano, specie se è la prima volta: si tratta pur sempre di una zona delicata.

3. Praticale sesso orale

Come visto nell’articolo dedicato a perché le trans ce l’hanno grosso, molte donne trans non riescono ad avere un’erezione vera a propria. Ciò non significa che i genitali siano insensibili alle carezze, anzi: il glande diventa una sorta di grosso clitoride, capace di regalare orgasmi molto vicini a quelli di una donna cisgender.

Se lei lo permette, un ottimo modo per far godere una partner trans è praticarle sesso orale. Non si tratta di un vero e proprio pompino, dato che è difficile che il pene vada in erezione. In compenso, puoi stimolare il glande con le dita e con la lingua.

4. Praticale anilingus

I genitali possono essere un punto delicato per alcune donne trans. Se è così anche per la tua partner, puoi sempre prendere la porta sul retro e praticarle un anilingus.

L’anilingus è la pratica di leccare l’ano del partner, stimolando con le labbra e con la lingua questa zona così sensibile. Trattandosi di una pratica unisex, puoi praticarla su partner uomini o donne, cis o trans. Inoltre, può essere un ottimo preliminare per il sesso anale.

5. Penetra l’ano

Come stimolare l’ano di una trans

Si tratta del modo in assoluto più elementare per fare sesso con una donna trans; eppure, non è detto che sia anche il modo migliore per farla godere.

Essendo nata con genitali maschili, una donna transessuale è dotata anche di prostata e, si sa, la prostata è fatta per essere stimolata. A questo scopo, puoi usare uno stimolatore prostatico come Lovense Edge o come il tuo stesso pene. In entrambi i casi, parti sempre da una buona dose di preliminari.

6. Ricorda il lubrificante

E se hai a che fare con una donna trans operata? In questo caso, potete fare sesso vaginale senza problemi. Ricorda solo di usare abbondante lubrificante: una vagina ricostruita è quasi sempre priva di lubrificazione naturale, il che può diventare un problema.

7. Lavora di testa

Spero di averti dato qualche spunto per far godere una partner transessuale. Come detto all’inizio, però, ogni persona è un mondo a sé: non applicare le regolette in automatico; dialoga e lavora di testa, per trovare la chiave del piacere della persona con la quale stai scopando.


Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ENTRA IN TELEGRAM SEX>>>

X