banner
foto donne nude
Guide

Come Vendere Foto Nude su Onlyfans

Condividi l'articolo

banner

Tra i brand cresciuti più rapidamente in questi anni sul web sicuramente vi è OnlyFans, il portale permette di pubblicare foto osè e guadagnare da esse grazie ad utenti disposti a pagare. Poi ci sono portali gratuiti come PornPics dove è possibile ispirarsi per la realizzazione e pubblicazione di foto di nudo e non solo. Portali come questi consentono di accedere alla giusta ispirazione per realizzare foto erotiche e porno di alto livello, a tal proposito suggeriamo di dare un’occhiata nell’area donne belle nude.

La giusta ispirazione è la base per monetizzare attraverso la vendita di foto nude su Onlyfans. L’ampia varietà di foto dedicati al mondo dell’eros e della sessualità offre grandi opportunità che possono essere sfruttate seguendo i giusti modelli e modelle famose e amatoriali che mostrano il proprio corpo o le proprie prestazioni sessuali. Ma dato che siamo qui per capire come vendere foto nude su Onlyfans vediamo come funziona più nel dettaglio la piattaforma adult più famosa del momento.

Che cos’è OnlyFans, la piattaforma per vendere foto nude e video

OnlyFans è una piattaforma online basata sulla pubblicazione di contenuti da parte degli iscritti: gli utenti possono infatti creare un account e caricare contenuti esclusivi, come foto, video, post e messaggi diretti, visualizzabili solo dai loro abbonati. A differenza di quanto accade su altri servizi simili, su OnlyFans i creator iscritti possono anche interagire con i loro fan attraverso messaggi diretti e chattare con loro, il che rende il rapporto molto più interattivo e personalizzato aumentando notevolmente l’interesse da parte di chi ha sottoscritto un abbonamento per seguire il proprio profilo preferito

OnlyFans è diventato particolarmente popolare tra i creatori di contenuti per adulti, come modelli, attori/attrici porno e influencer, che utilizzano la piattaforma per monetizzare il proprio lavoro, tuttavia il servizio è aperto a qualsiasi tipo di proposta, tant’è che non mancano sulla stessa piattaforma profili che offrono consigli di fitness o cucina o contenuti di intrattenimento generale. Attualmente su OnlyFans si contano oltre 188 milioni di utenti registrati e più di 2 milioni di creator, a dimostrazione di un mercato molto variegato in termini di preferenze e interessi e potenzialmente redditizio (sono 4,8 i miliardi di dollari spesi sulla piattaforma nel 2021). Se stai pensando di vendere foto nude su OnlyFans per creare un tuo pacchetto di fan e guadagnare sugli abbonamenti, questa guida è ciò che fa al caso tuo: ecco tutti i passi da seguire e i consigli per ottimizzare il tuo profilo.

Come funziona OnlyFans per vendere foto nude e non solo

Alla base del funzionamento di OnlyFans vi è l’iscrizione alla piattaforma da parte dei creatori di contenuti, mentre gli utenti che vogliono accedere a questi ultimi devono pagare un abbonamento mensile o annuale. Ciò significa che tutto ciò che circola sulla piattaforma non può essere visualizzato all’esterno, il che rende ancora più “preziosi” i materiali pubblicati e differenti da foto e video che potrebbero essere trovati su qualsiasi altro sito pornografico. Ad aver favorito il successo di OnlyFans è proprio l’aspetto di esclusività dei contenuti, una forte calamita per attrarre utenti in cerca di qualcosa di nuovo se non addirittura di materiale creato ad hoc sulla base delle proprie richieste.

1. Crea il tuo account OnlyFans

Il primo passo da fare per vendere foto nude su Only Fans è quello di creare un account: per utilizzare la piattaforma come creator bisogna infatti registrarsi gratuitamente seguendo i vari passaggi richiesti, tra i quali fondamentale è quello di caricare una copia del documento di identità per dimostrare di essere maggiorenni. In caso contrario, non è possibile infatti usare OnlyFans.

2. Sistema il tuo profilo

Una volta registrato l’account si passa alla creazione del proprio profilo, ossia lo spazio sul quale verranno pubblicati video, foto, messaggi e tanto altro. Presentarsi accuratamente, magari fornendo una descrizione di sé e della tipologia di contenuti proposti, è molto importante per rendere il profilo più accattivante e attrarre un maggior numero di fan.

3. Imposta i tuoi abbonamenti

A questo punto, si procede a impostare il prezzo degli abbonamenti: è il creator, infatti, a scegliere quanto far pagare l’iscrizione al proprio profilo, scegliendo un importo che può variare da pochi a centinaia di dollari al mese, in base ovviamente al mercato a disposizione. È chiaro che una pornostar già affermata non avrà difficoltà a raggiungere numeri elevati anche con tariffe più elevate rispetto a chi si affaccia per la prima volta a questo mondo e deve farsi conoscere.

4. Realizza e vendi contenuti

Nel momento in cui il profilo risulta attivo e i prezzi sono impostati, non bisogna far altro che caricare i contenuti, possibilmente con una cadenza quotidiana o quasi, ma al tempo stesso occorrerà interagire continuamente con i fan rispondendo a messaggi diretti e chat, oppure proponendo sondaggi per capire quali contenuti sono più apprezzati. In molti casi, dall’interazione diretta provengono anche domande per contenuti personalizzati che l’abbonato paga a parte facendo un’offerta che il creator può accettare o rifiutare: è interessante notare che una buona fetta dei guadagni dei profili più attivi proviene proprio da queste ultime, dal momento che talvolta si tratta di richieste molto particolari pagate anche profumatamente.

I guadagni ottenuti su OnlyFans possono poi essere ritirati sfruttando i diversi metodi di pagamento online, come carte di credito, PayPal e altri e-wallet, a seconda delle proprie esigenze.

Vendere foto e video: quanto si guadagna su OnlyFans

Il guadagno che si riesce a ottenere su OnlyFans dipende da molti fattori, come per esempio la qualità dei contenuti, la frequenza di pubblicazione, il numero di abbonati e il prezzo dell’abbonamento. In generale, i creatori di contenuti su OnlyFans guadagnano una percentuale del prezzo dell’abbonamento dei loro abbonati, e la percentuale varia dal 20% all’80% in base al volume di guadagno.

Ai guadagni derivanti dagli abbonamenti si possono aggiungere però altre entrate, legate per esempio alla cessione di contenuti a pagamento venduti singolarmente, alle mance volontarie inviate dagli utenti per “ringraziare” il creator del lavoro svolto, fino al crowdfunding, ossia raccolte fondi lanciate per supportare un progetto specifico.

Se nel 2021 sulla piattaforma hanno circolato quasi 5 miliardi di dollari, in realtà i guadagni variano molto da creator a creator: se alcuni riescono infatti a portare a casa anche decine di migliaia di dollari al mese, la maggior parte degli utenti si ferma su cifre molto più basse, tant’è che la media dei guadagni viene stimata intorno ai 151 dollari mensili.

Per aumentare i ricavi è dunque fondamentale impegnarsi costantemente nella creazione dei contenuti e nel mantenimento del rapporto con gli abbonati, sia sulla stessa piattaforma che sfruttando canali esterni come i social network, fondamentali per farsi conoscere all’esterno e portare nuovi fan su OF. Insomma, se un creatore è in grado di pubblicare contenuti di qualità e di costruire una base solida di abbonati, può guadagnare un reddito significativo attraverso la piattaforma, trasformandola in un vero e proprio lavoro.

Quanto vengono pagate le foto su OnlyFans

I guadagni ottenibili su OnlyFans derivano soprattutto dagli abbonamenti dei fan, tuttavia la piattaforma consente di vendere anche singole foto come contenuti esclusivi pubblicati sui profili pubblici e gratuiti (un ottimo modo per farsi conoscere) oppure in forma privata, come accade quando gli utenti richiedono un contenuto personalizzato in cui il creator assume una posa specifica, mostra una parte del corpo oppure si esibisce in un’attività particolare.

banner

In questi casi, l’utente può chiedere al proprio fan il pagamento di una somma per la singola foto e tale importo può variare in un range di importi molto ampio, il cui valore dipende dalla notorietà dello stesso creator e dalla tipologia di scatto.

Da due fino a centinaia di euro nei casi più eclatanti, le foto vendute singolarmente su OnlyFans possono rappresentare un’interessante fonte di reddito, soprattutto quando le richieste dei fan diventano frequenti e si crea un rapporto diretto continuato nel tempo.

Come creare contenuti efficaci su OnlyFans

Ma come si creano contenuti davvero di qualità su OnlyFans? Se stai pensando di vendere foto nude su Only Fans, questa è una domanda che sicuramente ti sarai posto: per ottenere buoni guadagni è infatti fondamentale proporre ai fan qualcosa di davvero originale e ben fatto, così da soddisfare al meglio i loro desideri.

La prima regola da seguire è quella di fornire contenuti davvero esclusivi, che non siano disponibili altrove e che possano venire incontro anche ai gusti più particolari: originalità è dunque la parola d’ordine! Foto banali e poco curate non attireranno infatti l’attenzione dei fan e il profilo resterà irrimediabilmente vuoto. Soprattutto all’inizio, quando non si sa ancora bene cosa piaccia di più e cosa meno agli utenti della piattaforma, una buona idea può essere quella di prendere spunto dalle migliori foto di donne belle nude disponibili online, magari imitandone pose, trucco e scenari per essere quanto più sexy possibile.

Vendere foto nude su OnlyFans: l’importanza della qualità

All’esclusività e all’unicità va aggiunta la qualità dei contenuti, intendendo in questo caso proprio l’aspetto più tecnico. Per creare foto e video di qualità occorre investire nelle attrezzature e utilizzare in primis una buona fotocamera, ma anche luci e microfoni adatti allo scopo. In questo modo si potrà creare un vero e proprio set da sfruttare per realizzare materiali eccellenti in grado di competere con i lavori più professionali.

Le foto da vendere su OnlyFans devono avere una buona risoluzione e attirare l’attenzione di chi guarda anche dal punto di vista dell’ambiente che circonda il soggetto. In primo luogo è dunque molto importante riuscire a scattare foto in alta risoluzione utilizzando una fotocamera reflex o mirrorless di buona qualità o uno smartphone dotato di un comparto fotografico valido, come l’iPhone 14 Pro o il Samsung Galaxy S23 Ultra, considerati tra i modelli migliori da questo punto di vista.

A questo punto, smartphone o fotocamera che sia, il dispositivo va impostato alla massima risoluzione disponibile, così da ottenere immagini quanto più dettagliate e nitide, e va scelta la migliore illuminazione possibile. Utilizzare una fonte di luce naturale è spesso la soluzione migliore, e in questo senso può essere importante studiare bene la posizione e le condizioni della stanza scelta come set nelle varie fasce orarie, ma quando ciò non è possibile si può ricorrere a una luce artificiale per illuminare correttamente la scena.

Attenzione infine a focalizzare in maniera precisa la camera sulla persona o sul dettaglio che si intende fotografare e non sottovalutare l’uso di un treppiede per stabilizzare la fotocamera e ridurre il rischio di foto mosse. Una volta effettuati gli scatti, l’uso di un software di fotoritocco può venire in soccorso per migliorare ulteriormente il risultato, magari agendo sulla correzione dell’illuminazione o rimuovendo piccoli difetti della foto.

Foto per OnlyFans: come creare il contesto giusto

Fantasia e originalità possono fare la differenza quando si creano contenuti per OnlyFans: gran parte degli utenti che utilizzano questo sito, infatti, sembrano attratti soprattutto dalle idee più particolari e dalla capacità dei creator di offrire qualcosa di realmente differente da qualsiasi altro sito di contenuti per adulti.

Saper creare un’ambientazione valida e, perché no, uno storytelling accattivante può essere un fattore di differenziazione importante dalle altre centinaia di profili attivi. Lo scenario delle foto da vendere su OnlyFans deve essere in grado di catturare l’attenzione quasi quanto l’oggetto principale degli scatti: una stanza sporca o disordinata sullo sfondo, per esempio, può ridurre l’efficacia dell’intera foto, mentre l’uso di dettagli eccitanti e di colori caldi può al contrario agire positivamente sulle sensazioni di chi guarda.

I migliori content creator su OnlyFans si distinguono proprio per l’abilità di creare un coinvolgimento multisensoriale dell’abbonato, che nel guardare la foto ritrova diversi elementi capaci di stimolarlo. Così, se ci si rivolge a nicchie particolari (sulla piattaforma per esempio sono molto attivi i feticisti e gli amanti della sottomissione) sarà importante aggiungere elementi a tema nello scenario della foto e una “narrazione” ad hoc nel presentare il contenuto, in modo tale da far immedesimare l’utente nella scena anche quando non si tratta di uno scatto personalizzato.

Foto fredde e anonime, per quanto possano essere tecnicamente ineccepibili, in genere non risultano molto efficaci su una piattaforma come OnlyFans.

L’importanza della costanza e dell’autenticità

Per dare valore all’intero profilo è infine fondamentale prendersi cura dello stesso pubblicando regolarmente nuovi contenuti, in modo da mantenere alto l’interesse degli abbonati e attrarne di nuovi, interagire con i fan rispondendo alle loro richieste e facendoli sentire apprezzati e coccolati e, non da ultimo, mostrare il proprio stile autentico, d’altronde il successo di OnlyFans è legato proprio al fatto di annullare la distanza tra creator e fan e di dare vita a un rapporto sincero e onesto tra le parti.

.....
Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *