banner

Come si Masturba un Maschio: Le Tecniche di Masturbazione e i Vantaggi

Condividi l'articolo

banner

La masturbazione maschile è una pratica di autoerotismo normalissima e molto comune, che fanno tutti gli uomini. Probabilmente stai leggendo questo post perché sei un maschio adolescente che vuole scoprire la sua sessualità e vuoi comprendere i benefici fisici e psicologici della masturbazione. In molti non sanno che per gli uomini masturbarsi è un fatto del tutto normale, concetto che dovrebbe essere compreso da entrambi i sessi (maschile e femminile) perciò, se sei una lettrice e hai scoperto solo adesso che anche il tuo uomo lo fa, non meravigliarti e accettalo. Anzi, se vuoi sapere come si masturba un maschio per partecipare con lui e dargli il massimo del piacere da ciò che ne consegue, sei capitata nel posto giusto.

Prova la masturbazione in chat con me

Innanzi tutto bisogna sapere che masturbarsi è un bene e non un male. Per lungo tempo in Occidente la masturbazione è stata ritenuta una pratica da abolire, un vizio grave che aveva conseguenze terribili come la follia, la cecità, l’epilessia o l’impotenza.

Per fortuna da molto tempo ormai la masturbazione è stata del tutto riabilitata e ad oggi gode di una buona reputazione. Infatti, gli esperti consigliano agli uomini la masturbazione per concedersi dei momenti di piacere ineguagliabili, che si possono raggiungere quando si vuole, e senza l’intervento di altre persone.

Provare il piacere all’interno della propria intimità è qualcosa di sublime e, come detto prima, apporta anche enormi benefici al corpo e alla psiche. Tutto l’essere ne esce rinnovato e rigenerato, fisicamente e mentalmente, pronto per affrontare tante nuove sfide. Ma come si masturba un maschio? Da quelle classiche a quelle più sofisticate, esistono diverse tecniche per eseguire la masturbazione maschile. Ognuna delle quali presenta delle caratteristiche diverse a seconda di come viene fatta. Scopriamo quali sono e che vantaggi apporta questa pratica.

I vantaggi della masturbazione

i vantaggi della masturbazione maschile

Masturbarsi fa bene a tutti. La masturbazione maschile, così come la masturbazione femminile, fa parte dell’autoerotismo, della sessualità e della vita intima di ognuno di noi e bisogna darle l’importanza e l’attenzione che merita. Oltre ai benefici generali che sono riduzione della tensione, miglioramento dell’umore, del sonno, aumento delle difese immunitarie, la masturbazione uomo ha ripercussioni positive notevoli sul fisico, sull’apparato riproduttivo maschile e sulla vita di coppia.

Una ricerca condotta dall’Università di Harvard su un campione di 32.000 uomini ha permesso di accertare che chi eiacula 5 o più volte alla settimana ha il 33% in meno di probabilità di sviluppare un tumore alla prostata. Il motivo è dovuto al ricambio frequente di liquido prostatico e di liquido seminale che ostacolano così la formazione di infezioni e infiammazioni.

Inoltre, masturbarsi fa bene perché rappresenta un allenamento eccellente per contrastare eiaculazione precoce e disfunzione erettile. Masturbarsi fa crescere il desiderio, in quanto si incrementa il livello di testosterone, e ha come risvolto positivo quello di ridurre l’ansia da prestazione. Inoltre, un altro beneficio è quello di far aumentare la durata del rapporto sessuale, a vantaggio della partner.

Per riassumere, i benefici dell’autoerotismo uomo possono essere racchiusi nei seguenti punti:

  • Si dorme meglio, infatti il sonno viene regolato dalla masturbazione
  • Rilascia lo stress, la masturbazione rilascia infatti endorfina e apporta uno stato di massimo relax.
  • Aumenta la concentrazione e attenua le tensioni
  • Si raggiunge più spesso l’orgasmo visto che si è in allenamento e si ha maggiore controllo su quando e come raggiungere l’orgasmo
  • Gli orgasmi saranno molto più intensi e profondi
  • La vita sessuale migliora e anche con grande soddisfazione propria e del partner
  • La resistenza nelle relazioni sessuali migliora
  • Aiuta a prevenire eventuali infezioni grazie al rilascio di liquidi
  • La zona pelvica si rimette in forma e i muscoli circostanti si allenano
  • La qualità e la quantità dello sperma migliorano notevolmente

3 Trucchi per stimolare il pene

Come si masturba un maschio

Cosa fanno gli uomini che si masturbano? Come si fanno le seghe? Qualunque uomo sa farsi le seghe e per tutti è qualcosa di assolutamente naturale, infatti spesso si comincia da ragazzini. Tutto ha inizio con la fase dell’eccitamento, che può giungere in tempi e modi diversi. E poi, come ci si masturba? Si va in bagno, si lubrifica il pene con la saliva oppure con un buon lubrificante, poi si comincia a muovere la mano su e giù, prima con delicatezza e lentamente e poi con più foga. La stretta e il modo di prendere il pene sono a discrezione personale e fare una media è difficile. La durata può variare anch’essa, e dipende dal grado di eccitazione, dalla condizione fisica e dal tempo che si ha a disposizione. 

Una volta raggiunto l’orgasmo sorge la questione dello sperma e su questo fronte sono diverse le soluzioni per raccoglierlo. C’è chi usa dei fazzoletti, chi lascia andare ovunque lo sperma e poi pulisce tutto, chi invece lo fa sotto la doccia e quindi elimina ogni traccia con l’acqua.

Ecco un esempio di come si svolge la masturbazione maschile:

  • Prima di toccare direttamente il pene, si comincia ad accarezzarsi attraverso i pantaloni per stimolarsi gradualmente
  • Nella maggior parte dei casi si inizia con l’accarezzarsi il pene con un movimento su e giù che simula la penetrazione
  • Durante la masturbazione vera e propria alcuni uomini usano la mano libera per sfiorare il corpo, quindi il collo, le spalle, il basso ventre, l’interno coscia. Così da stimolare anche le altre zone erogene.
  • Per prolungare il piacere e gestire meglio l’eiaculazione ci si ferma quando si avverte di stare per raggiungere un punto di non ritorno.

Perché gli uomini si masturbano

Molte donne pensano che gli uomini che si masturbano non sono soddisfatti del rapporto che hanno con la partner, e quindi cercano in questa pratica di soddisfare le loro voglie sessuali. Questo concetto non corrisponde proprio a verità, anche perché la masturbazione maschile interessa sia soggetti single che impegnati. E poi, si tratta in genere di una pratica che ciascun maschio svolge da solo, anche se effettivamente sono in tanti a farla anche in coppia.

Chi si masturba da sé sa cosa sta provando e ascolta con attenzione le percezioni che giungono al corpo e al cervello, per cui impara a gestire il momento come meglio crede. Le mosse nella masturbazione, contrariamente a quanto accade quando si fa sesso in coppia, sono calcolate e perfette, e la mano sa cosa fare in base alle pulsazioni che riceve.

Quando un uomo si masturba sa perfettamente cosa sta facendo, e non rischia di perdere l’orgasmo perché la partner ha avuto un momento in cui non era sintonizzata sulla sua stessa onda.

Con questo non vuol dire che questa pratica sostituisce un rapporto di coppia, anzi è un aiuto per migliorarlo. È anche un salva tradimento, infatti permette di placare i bollori e garantisce senso di pace e relax, impedendo di andare a cercare altre donne con cui fare sesso.

Gli uomini si masturbano principalmente per un bisogno fisiologico e torno a ripetere che lo fanno tutti. Quindi non ha nulla a che vedere con la mancanza di appagamento sessuale.

banner

Tecniche di masturbazione maschile

tecniche di masturbazione maschile

Come masturbarsi per godere di tutti i vantaggi che assicura questa pratica? Sapere come farsi le seghe è importante per poter essere investiti da una nuova energia e il piacere può variare molto a seconda di come stimolerai i genitali. Infatti, potrai ottenere svariate sensazioni in base alla pressione, al raggio del movimento e alla velocità con cui ti stai masturbando. E allora, come masturbarsi al maschile per ottenere ogni volta un piacere nuovo?

Ecco diverse tecniche da provare per rendere la masturbazione ancora più sexy:

1. Strofina del lubrificante

Come masturbarsi al meglio? Per vivere un’intensa e fantastica esperienza basta strofinare una buona quantità di lubrificante su entrambe le mani e poi avvolgerle attorno al pene, come se stessi pregando. Inizia a muovere le mani su e giù eseguendo un movimento ritmico di sfregamento. Tocca a te riuscire a trovare la pressione e la velocità ideali. La sensazione che avvertirai è scivolosa e soffice, e potrai godere un’esperienza nuova e piacevole, addirittura paradisiaca. Questa tecnica è perfetta per tutti gli uomini, sia per i giovani che per gli adulti, è molto facile da praticare e garantisce una magnifica sensazione.

2. Pressione sui testicoli

Combinare il movimento del pene con le carezze e la pressione sui testicoli è fra le tecniche più stimolanti per provare piacere quando ci si masturba. Un ottimo modo è quello di afferrare i testicoli e premerli con delicatezza per avvertire il formicolio dello sperma alcuni secondi prima di fuoriuscire per via dell’orgasmo. Si tratta di un’esperienza assolutamente da provare.

3. Usare anche l’altra mano

Solitamente gli uomini si masturbano con una mano, e usano sempre quella preferita, che ritengono esegua movimenti migliori e impugni meglio il pene. Invece, perché non usare anche l’altra mano per ritmare meglio i movimenti e dare ancora più vigore alla masturbazione? Potrai lasciare andare la tua fantasia e avrai il pene ben ancorato fra le due mani!

4. Bambola gonfiabile

La sexy bambola funziona sempre e la riproduzione di una donna e della sua anatomia con attributi che possono essere più o meno realistici suscita sempre grande eccitazione negli uomini. Questa tecnica sta tornando in auge soprattutto perché oggi le bambole sono realizzate con materiali tecnologici e risultano veramente simili alle donne reali.

5. Contrasto caldo-freddo

Il contrasto termico è una delle tecniche spesso utilizzate in campo sessuale per provare maggiore piacere. Questa tecnica prevede l’uso del ghiaccio per garantire le piacevoli sensazioni sessuali ed è valida anche per masturbarsi. Puoi  scegliere di usare un po’ di ghiaccio e applicarlo sul pene quando sei eccitato, oppure del dentifricio, che assicura freschezza al pene e un’esperienza molto piacevole.

6. Trattenere l’orgasmo

Le variazioni di ritmo sono una delle tecniche più gettonate da provare quando ci si masturba. Trattenere l’orgasmo permette di prolungare l’eccitazione e quando sopraggiunge sarà molto più intenso. Si raccomanda dunque di attendere che l’erezione si abbassi leggermente per recuperarla, continuando subito e raggiungendo poi l’orgasmo.

7. Utilizzare i cuscini

Fra le tecniche più efficaci di masturbazione  per gli uomini vi è quella di mettere da parte il contatto diretto con la mano e cercare di raggiungere l’orgasmo mediante il contatto con altri tipi di oggetti. Uno degli oggetti che si rivelano particolarmente utili alla masturbazione sono i cuscini, perfetti per consentire di ottenere orgasmi fantastici. Dopo esserti sdraiato nudo sopra il cuscino strofina il pene e muovi il bacino come se stessi penetrando una donna. Allo stesso tempo, cerca di non toccarti con la mano e attendi di arrivare al culmine solo con lo sfregamento. Ovviamente si tratta di una tecnica un po’più impegnativa ma quello che conta è il risultato e questo non ti deluderà.

8. Usare un masturbatore

Nonostante le mani siano considerate il migliore strumento per la masturbazione maschile, una valida alternativa è sicuramente un masturbatore. Questo sexy toys può rivelarsi molto utile perché puoi inserire il pene e provare più piacere. Sul mercato ne trovi di vari modelli, alcuni dei quali sono particolarmente realistici nel rappresentare la vagina femminile. Sono disponibili sia con funzionamento manuale che elettrico. Sono anche perfetti simulatori di sesso orale, ma puoi lasciarti trasportare dalla tua fantasia erotica.

9. Il trucco del preservativo

Infilare il preservativo prima di eseguire la masturbazione è una delle tecniche vincenti per ottenere il massimo da questa pratica. Prima di mettere il preservativo applicare del gel per farlo scivolare meglio e attaccare al pene quanto basta per poterlo manovrare con la mano. Ideale per chi non vuole usare i sex toys, è un metodo che assicura il massimo godimento.

10. Visioni porno

Gli uomini spesso hanno bisogno di uno stimolo visivo per eccitarsi, quindi una tecnica efficace per masturbarsi e raggiungere il piacere sono i video erotici o pornografici e le foto piccanti. Alcuni uomini prediligono masturbarsi con la realtà aumentata utilizzando anche videochat erotiche con tecnologia VR dove possono interagire in real life e godere di un ambiente estremamente sexy. Anche l’immaginazione funziona mentre si sta facendo la stimolazione, per cui bisogna lasciar correre la fantasia e farla volare su pensieri leggeri e trasgressivi, per raggiungere l’orgasmo.

11. Stimolare l’ano

La masturbazione anale maschile è un’esperienza assolutamente da provare. Consigliata agli uomini che vogliono conoscere meglio il loro corpo e a scoprire tutto il piacere che può dare loro. La stimolazione dell’ano mentre ci si masturba riesce a trasportare davvero in un’altra dimensione. Non serve introdurre tutto il dito, ma è sufficiente inserire la punta di uno solo prima di raggiungere l’eiaculazione. Anche se inizialmente ti sembrerà una sensazione strana, dopo averla provata vorrai scoprire ancora altro e cercherai quel qualcosa in più che potrà darti piacere. Poiché il punto G maschile sta nella prostata, il canale anale è il collegamento diretto con questa zona, quindi prova ad eseguire la stimolazione gradualmente e vivrai una sensazione davvero memorabile!

Come si masturba un maschio: Conclusioni

Ora che sai come si masturba un maschio, puoi provare una delle tecniche sopra indicate. Oppure suggerire un modo di tua conoscenza per eseguire una eccitante, fantasiosa masturbazione maschile scrivendo qui sotto nei commenti.


Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *