banner

Come Leccare la Figa: Ecco Come Farla Godere con la Lingua

Condividi l'articolo

banner

Ma tu la sai leccare la figa? A parole tutti gli uomini dichiarano di saper leccare la patata come dei veri professionisti, ma non sempre questa vanteria corrisponde a una verità. Se così fosse, tante coppie non andrebbero in crisi per problemi sessuali: fidati della mie parole. Ogni donna merita di raggiungere l’orgasmo durante il sesso, ma ahimè non tutte ci riescono.

Il sesso penetrativo ha i suoi limiti che possono dipendere da incompatibilità di coppia, eiaculazione precoce, monotonia e erezioni poco vigorose. Se quindi l’uomo sapesse sempre praticare un brillante lavoro con la lingua molti problemi intimi sarebbero risolti. Perché così facendo avrebbe comunque la possibilità di donare un ottimo orgasmo alla sua partner. Certo, non tutte le donne sono uguali: per alcune il sesso è principalmente fatto di stantuffate vigorose, ma per altre il vero piacere si annida proprio in un sapiente trastullo di lingua: delicato, preciso, capace di far vibrare tutto il corpo dal profondo dei sensi.

Come è fatta la figa

come è fatta la vagina

Ma prima di parlare di tutto questo leccare, siamo sicuri di conoscere bene la materia della quale stiamo parlando? Spesso devo ammettere che molti uomini non hanno un’idea ben precisa di come sia fatta una vagina. Per fare un pratico riassuntino, posso dirti che la nostra amata patonza comprende la vulva, ovvero la sua parte più visibile dall’esterno, e la vagina. Quest’ultima rappresenta la parte interna. La parte della vulva più appariscente e immediatamente visibile sono le grandi labbra. Ovvero le labbra esterne che la racchiudono. All’interno di esse ci sono le piccole labbra, che nascondono l’ingresso della vagina, l’uretra (la piccola cavità urinaria) e il clitoride. Ovvero quella concentrazione di terminazioni nervose che regala un estremo godimento quando sfregata o leccata come si deve.

Consigli se non l’hai mai leccata

Nessuno nasce imparato e quindi la prima volta che dovrai leccare una figa sicuramente sarai inesperto e confuso. Se lei ha più esperienza di te non avere timore ad affidarti a lei. Saprà guidarti la testa con la mano e impartirti dei comandi/consigli per procedere nel modo migliore. Ti accorgerai presto se sta provando piacere più o meno intenso o se sarà annoiata dalla tua prestazione. Quindi modifica il tuo modo di leccare in base alla risposta che avverti, fino a che non la senti visibilmente eccitata.

Perché devi saper leccare bene la figa

Se non tutti gli uomini sanno leccare la vagina in modo ottimale è perché un tempo si pensava più al sesso penetrativo che ai preliminari, specie nei confronti delle donne. Anche l’orgasmo femminile, fino a non troppi decenni fa era considerato un po’ un mistero, proprio perché non tutte le donne riuscivano a provarlo. L’uomo si sentiva meno in dovere di dover soddisfare una donna e generalmente il rapporto sessuale terminava quando lui aveva finito. Oggi le donne sono molto più esigenti e c’è molta più chiarezza in materia. Quindi per una donna arrivare all’orgasmo è un imperativo sul quale non intende giustamente transigere.


E qui saper leccare bene la figa ti viene in aiuto, dato che non è detto che col rapporto sessuale vero e proprio riusciremo a farla venire. Se soffriamo di eiaculazione precoce, se abbiamo un pene molto piccolo, se lei è una persona freddina o lenta a godere, è probabile che non riuscirà ad avere una piena soddisfazione. Ma se durante i preliminari la prepariamo a dovere con una sapiente leccata (cunnilungus è il nome scientifico di questa pratica), riusciremo magicamente ad avvicinarci alla meta per poi concludere togliendo la lingua e inserendo l’uccello.

Come leccare la figa

come leccare la vagina

Ecco alcuni piccoli consigli pratici su come si lecca la figa e diventare subito esperto di questa nobile arte leccatoria. Non prenderli come regole da manuale, ma come piccoli suggerimenti per farla arrivare al piacere senza sembrare imbranato.

Lasciati guidare

Se non vi conoscete bene, mi raccomando di affidarti ai suggerimenti della tua partner. Solo lei sa come le piace: piano, forte, esterno, interno, veloce, lento. Con i suoi mugolii capirai quando le stai procurando più godimento. Oppure quando apre di più le cosce prendilo come un invito a non fermarti e a insistere su quello che stai facendo.

Attenzione al clitoride

Il clitoride è una sorta di piccolo bottoncino carnoso collocato in alto, dove si congiungono le piccole labbra. Le sue dimensioni sono molto variabili, alcune ce l’hanno molto piccolo, altre pronunciato, ma al tatto lo riconoscerai. Per la donna è un punto estremamente potente a livello sessuale, ma deve essere manipolato con cura. Va sfregato o leccato con delicatezza, usando la punta della lingua, ma anche baciato e succhiato. Se saprai prenderti cura di questo punto strategico la farai impazzire e potrai regalarle orgasmi deliziosi prima ancora di usare il tuo cazzo.

banner

Puoi usare anche le dita

Du gust is meglio che uan, diceva la pubblicità. Se la stai leccando in zona clitoridea, perché lasciare inutilizzate le dita? Penetra la sua vagina con un dito o due, e stantuffala amabilmente mentre intanto la lecchi. In questo modo potrai farla arrivare contemporaneamente a un orgasmo clitorideo e a un orgasmo penetrativo: cosa che la farà letteralmente andare fuori di testa.

Leccale l’ano

Se la posizione lo consente (non sempre è possibile), mentre la lecchi fai arrivare la lingua anche sul suo buchetto proibito. Non è una regola universale, ma a molte donne piace tantissimo, sia a livello fisico che psicologico, farsi leccare il culo.

Posizioni per leccare bene la figa

come leccare bene la figa

Non esiste una posizione predefinita, ma è fondamentale che qualunque posizione voi scegliate tu sia comodo (e ovviamente anche lei). Dopo pochi minuti potresti sentirti soffocare, o avere male al collo, o avere la mascella anchilosata. Quindi meglio posizionarsi bene da subito piuttosto che dover interrompere a metà dell’opera perdendo tutta la magia raggiunta fino a quel momento.

1. Lei stesa

Il classico dei classici, dove lei con le gambe bene aperte ti invita all’abbuffata. Non pensare che sia sempre facile leccare in questo modo: a seconda della vostra conformazione fisica potrebbe essere anche stancante. Fai in modo che il suo bacino sia sollevato, magari usando un cuscino, in modo da non dover abbassare troppo il collo.

2. Lei seduta sopra

Se sei un intenditore amerai stare steso con lei seduta sopra la tua faccia (attento a non farti schiacciare però se la tua partner è robustella). In questo modo avrai libero accesso a ogni angolo della sua caverna e potrai veramente sentirti dentro di lei anche solo usando la lingua.

3. Lei a pecora

Non è certo la posizione più canonica per leccare la figa, ma si presta bene a un antipasto quando siete quasi in procinto di cominciare la penetrazione. In questa posizione potrai anche leccarle il culo a dovere e sentirla mugolare di godimento.

Conclusioni

Esattamente come a te piacere ricevere un pompino coi fiocchi, alla tua donna piace essere leccata come se non ci fosse un domani. Non essere egoista e impara a regalarle tutto il piacere possibile se vuoi che si senta veramente coinvolta da te e ti consideri un leone del sesso. Capezzoli e figa vanno sempre stimolati prima di un rapporto sessuale se vuoi avere buone probabilità di portarla all’orgasmo. Quindi non risparmiarti e lecca fino in fondo! Un ultimo suggerimento? Se proprio non ti piace leccarle la figa o se non riesci a farlo come vorrebbe lei, ci sono dei sex toys di moderna concezione che sono perfettamente in grado di simulare la lingua. Si tratta dei succhiaclitoride e sono degli strumenti di piacere che riescono a far godere una donna senza penetrazione, ma solo succhiando e aspirando il clitoride.


Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SU TELEGRAM>>>

X