banner

Come Leccare il Pene 

Condividi l'articolo

banner

Uno dei modi più sicuri di far eccitare un uomo è quello di saperlo leccare come si deve. Nel sesso i preliminari sono fondamentali e a volte rappresentano proprio la parte più bella e intrigante del rapporto. Saper leccare il pene, esattamente come saper leccare la vagina, è una qualità preziosa che non lascia mai indifferente chi riceva il rapporto. Per questo ho scritto questo articolo dove ti spiego con molta chiarezza come leccare il pene nel modo migliore e senza commettere errori.

Come leccare il pene, consigli utili

Quello che rende così eccitante leccare il pene è l’attesa. Il pompino vero e proprio (ovvero quando si succhia il cazzo) è un modo rapido e sicuro per far arrivare un uomo all’orgasmo. Quando invece ci si limita a usare la lingua, siamo ancora nella fase dei preliminari per lui, quindi appunto dell’attesa di qualcosa di più. Per questo motivo è possibile leccare il pene anche molto a lungo senza che lui venga. Quindi è importante sapere come si fa, se vuoi sapere come fare impazzire un uomo.

Cosa devi leccare

come leccare un pene

Mentre quando si parla di pompino spesso ci si limita al “compitino”, ovvero quello di succhiare più o meno frettolosamente fino a farlo venire, quando si lecca le cose sono diverse. Devi considerarlo come un gesto d’amore dove mettere tutta te stessa, da eseguire con cura e con godimento proprio come se fosse una performance speciale. Non limitarti solo al pene: ora ti elenco con cura tutte le parti del corpo maschile che devi coinvolgere con la tua lingua in questo lento gioco amoroso.

Ecco come leccare un pene:

banner
  • I capezzoli
    Uno degli errori più comuni che si commettono a letto è quello di andare subito al sodo, dimenticandosi che il corpo umano è ricco di zone erogene. I capezzoli dell’uomo, anche se non sono sensibili come quelli della donna, sono ottimi per i preliminari. Il maschio adora guardare la donna intenta a leccare e mordicchiargli il petto. In quel momento sta immaginando cosa succederà quando vedrà scendere la sua testa più in basso. Se vuoi far eccitare un uomo sentiti quindi libera di giocare a lungo con i suoi capezzoli, fino a che lui non ce la farà più a resistere.

  • La cappella
    Questo è il punto dove la tua arte leccatoria dovrà dare il suo massimo. La cappella è una parte del corpo che puoi leccare interamente, mantenendo sempre altissimo il suo grado di eccitazione. Quando la lecchi sulla punta lui godrà molto nel guardarti, ma il massimo sarà quando comincerai a leccare i bordi con la lingua, in particolare nella parte inferiore, quella dove la cappella si congiunge con l’asta del pene.

  • L’asta
    Dopo avergli leccato per bene i bordi della cappella, sarà facile e naturale scendere con la lingua sull’asta per leccarla da cima a fondo. Un metodo molto sexy è quello di mantenere la lingua ferma e muovere invece la testa in alto e in basso.

  • La palle
    Spesso le donne non considerano l’importanza delle palle e commettono un grave sbaglio. Leccare le palle è proprio il gesto che più di tutti fa salire nell’uomo quel calore che poi si traduce in una vera e potente erezione. Non esagerare con la forza, perché una zona delicata, ma fai sentire chiaramente la tua lingua che si muove.

  • Ano e perineo
    Spesso gli uomini hanno timore a comunicarlo alle donne, forse per paura di apparire eccessivi o troppo “sconci”. Ma sappi che se quando stai leccando le palle a un uomo lo vedi allargare le gambe e alzare leggermente il bacino, lui in quel momento vuole solo una cosa: che la tua lingua scenda ancora un po’. Questo perché è una pratica leggermente più hot delle altre e quindi più intrigante, soprattutto mentalmente.

  • E ora tutto insieme
    A questo punto sai come farlo impazzire e puoi mettere in pratica tutto quello che ti ho detto. Parti dalla cappella, scendi lungo l’asta, soffermati sulle palle, spingiti fino all’ano, e quindi risali facendo il giro al contrario. Se vuoi rendere il gioco più intrigante non usare le mani o le labbra, ma lascialo morire di desiderio limitandoti a usare la lingua. L’unico rischio di questo gioco è che dopo dieci minuti di questo trattamento speciale potrebbe venire senza volerlo, al primo contatto profondo con la tua bocca o con la vagina.

Alcuni consigli extra per far impazzire un uomo

come eccitare un uomo

Ora hai imparato perfettamente come leccare un pene, ma ci sono alcuni ulteriori piccoli trucchi speciali da tenere a mente se vuoi raggiungere la perfezione, perché nel sesso i dettagli sono tutto.

Come eccitare un uomo:

  • Usa una maschera
    Gli uomini trovano molto eccitanti le maschere: potrebbe essere una suggestiva mascherina veneziana, oppure una da catwoman o addirittura un modello borchiato che ricorda fantasie BDSM.

  • Davanti allo specchio
    Anche se tu sei proprio lì davanti, lui preferirà ammirare la scena in uno specchio. Un po’ perché in questo modo sembra un film, un po’ perché avrà una visuale più ampia dove nel frattempo potrà anche guardare se stesso: è una cosa che fa impazzire un uomo.

  • Fatti toccare
    Se vuoi aggiungere eccitazione a tutta la situazione, mentre lo lecchi puoi dargli qualcosa da vedere e da fare nel frattempo. Lascia che lui ti accarezzi la testa o le tette, oppure ancora meglio posizionati in modo che lui possa avere accesso con le mani al tuo culetto, magari infilandoti un dito nella fica. In questo modo anche tu potrai eccitarti a dovere e quindi sarai ancora più ispirata nel tuo compito.

  • Penetralo
    Non è detto che piaccia a tutti, ma ricordati che quando siamo molto eccitati faremmo anche quello che normalmente non prendiamo in considerazione. Prova quindi con delicatezza a infilargli un dito bagnato nell’ano mentre sei intenta a leccargli il pene, e vedi se lui ti lascia andare avanti. Se comincia ad apprezzare questa variante non potrà più farne a meno e potresti anche col tempo scegliere di usare dei sex toys appositi al posto del dito.

Conclusioni

Esattamente come nel rapporto sessuale c’è differenza tra una frettolosa sveltina e un sesso fantasioso e ricco di varianti, la stessa cosa accade per i pompini. Ci sono serate dove vuoi arrivare dritta all’obiettivo senza troppi sforzi e altre invece da assaporare con lentezza per creare un’atmosfera speciale. Leccare il pene rientra in questa seconda ipotesi, quindi riservagli questo trattamento regale nelle serate hot dove volete coccolarvi a lungo e avete pianificato di passare dei momenti particolarmente goduriosi da non dimenticare.


Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ENTRA IN TELEGRAM SEX>>>

X