banner

Come Godere di più da Sola

Condividi l'articolo

banner

Masturbarsi è un modo bellissimo per raggiungere il piacere, ma a patto di sapere come fare. Non tutte sanno come eccitarsi, come masturbarsi al meglio, come provare un grande godimento da sole e quindi adesso voglio spiegarti come godere di più da sola e raggiungere l’orgasmo in modo più soddisfacente anche senza un partner accanto.

Come eccitarsi da sole

come eccitarsi da sole

Senza una vera eccitazione non può esserci un orgasmo soddisfacente, quindi il motore di tutto è proprio questo.

  • Innanzitutto devi trovare il luogo adatto per farlo, un posto dove ti senti abbastanza tranquilla per poterti lasciare andare pienamente. Quindi un posto dove puoi essere libera di spogliarti completamente, di gemere senza essere sentita. E dove i rumori esterni non ti distraggono troppo.

  • Anche il momento deve essere propizio: se di solito non riesci a godere facilmente è inutile cercare un frettoloso minuto di intimità tra un impegno e l’altro. Devi crearti l’occasione di avere il giusto tempo per te senza il rischio di doverti interrompere proprio sul più bello.

  • L’erotismo femminile si basa sulla fantasia. Prima ancora di iniziare concretamente a masturbarti comincia a pensare a quali saranno le azioni, i luoghi, le persone, le parti del corpo, le situazioni che andrai a usare per eccitarti. Non dico di scrivere una lista della spesa ma di fare una specie di ripasso mentale prima, per ritrovare più velocemente le tue fantasie erotiche al momento giusto. Potresti pensare a uno sconosciuto che ti ha sorriso ieri per strada. Oppure all’ultima volta che hai fatto sesso. O a una conversazione piccante che hai fatto o immaginato. A una situazione fuori dal comune che hai letto o visto in un film.

  • Guardati mentre lo fai. Potresti eccitarti di più se ti osservi in uno specchio, nuda, con le cosce aperte mentre ti accarezzi dolcemente. Oppure potresti filmarti col telefonino mentre lo fai, eccitandoti a guardare il tuo corpo sullo schermo, magari immaginando di essere in webcam con uno sconosciuto che ti sta facendo delle richieste indecenti.

Tecniche di masturbazione

come masturbarsi e godere al meglio

Non limitarti ad abbassare gli slip, ma spogliati completamente nuda. Già questo ti darà un piccolo brivido di eccitazione e ti metterà nel mood giusto. Comincia a coccolare il tuo corpo e ad accarezzarlo, senza correre subito verso la vulva. Sfiorati le cosce su e giù, accarezzati la pancia, porta le mani sul seno e comincia a stuzzicare i capezzoli, bagnando le dita con la saliva per accentuare le sensazioni. Prova diverse posizioni: a pancia sopra, a pancia sotto, e comincia ad accarezzarti in modo sempre più avvolgente.

Tecniche di masturbazione su come godere di più da sola:

1. Accarezzati esternamente

Quando cominci a essere eccitata, avvicina la mano alla vulva. Strofinala esternamente con il palmo della mano aperta, come fosse un massaggio. Comincia a fare pressione sulle grandi labbra, tirandole con il palmo o con le dita e schiudendole con un movimento circolare. A questo punto la lubrificazione diventa importante: bagnati ancora le dita (puoi usare un gel lubrificante apposito) e inizia a strofinare grandi e piccole labbra con una o due dita, senza entrare. Continua con i movimenti circolari e applica una pressione sul clitoride sempre più intensa: il segreto su come godere di più da sola è proprio quello di dedicare la giusta attenzione al clitoride senza passare subito alla penetrazione. Titillalo bene con le dita, mentre l’altra mano continua ad accarezzare le labbra. Prendilo tra i polpastrelli, spingilo col pollice, strofinalo in modo sempre più coinvolgente: puoi tranquillamente decidere di godere esclusivamente in questo modo senza dover infilare le dita o altro nella vagina.

2. Comincia la penetrazione

Mentre stai sollecitando il clitoride, puoi decidere di avviare la penetrazione. Con l’altra mano infila quindi un dito lubrificato nella vagina, picchiettando al suo interno e infilandolo sempre più a fondo. Se un dito non ti soddisfa puoi usarne anche due o tre insieme, per avere una sensazione più corposa. Avrai quindi una mano impegnata a strofinare il clitoride e un’altra occupata a fare dentro e fuori dalla tua vagina, con un ritmo crescente a seconda della tua eccitazione. Non rimanere passiva e muovi il bacino per assecondare la masturbazione: non vergognarti di dimenarti in modo eccessivo o di accompagnare il ritmo con dei sonori gemiti di piacere se questo ti aiuta a eccitarti maggiormente.

Ci sono due tipi di orgasmo

Come forse saprai, ci sono due modalità di orgasmo femminile e precisamente sto parlando di orgasmo clitorideo e orgasmo vaginale. Quello clitorideo scaturisce dalla sollecitazione delle terminazioni nervose del clitoride, ed è localizzato, intenso e acuto. Quello vaginale invece si provoca con la penetrazione, andando a toccare dall’interno le pareti della vagina con il pene, le dita, o un oggetto da muovere costantemente dentro e fuori. Se hai difficoltà a raggiungere l’orgasmo anche nel sesso a due, secondo me dovresti concentrarti di più sull’orgasmo clitorideo. È più semplice da raggiungere anche in solitudine, però richiede più tranquillità e una buona dose di fantasia erotica, dato che si tratta di un godimento meno “meccanico” e più mentale.

banner

Come godere di più da sola

come provare piacere da sole

Usa un sex toy

Se ti masturbi regolarmente, non puoi assolutamente ignorare l’utilizzo di un sex toy. Le dita sono perfette, ma questi strumenti sono stati pensati apposta per portare una donna all’orgasmo nel minor tempo possibile e nel modo più efficace. I vibratori sono dei veri maestri di godimento, quindi perfetti per farti godere di più da sola. Hanno diverse modalità di vibrazione e diversi livelli di intensità regolabile, capaci di adattarsi perfettamente alle tue esigenze in fatto di masturbazione. Oppure esistono i vibratori o succhia clitoride, che agiscono esclusivamente sulla zona clitoridea in modo incredibilmente realistico e preciso, per le (tante) donne che non amano necessariamente la penetrazione. Se invece quello che più ti eccita è sentire dentro di te qualcosa di duro e consistente, hai solo l’imbarazzo della scelta tra centinaia di modelli di dildo. Ovvero dei falli finti disponibili in ogni materiale, dimensione, forma e colore (anche di dimensioni incredibilmente grandi).

Doppia penetrazione

Come godere di più da sola? Non può mancare la doppia penetrazione. Anche qui ci sono delle varianti, tutte molto eccitanti. Puoi penetrarti usando la stessa mano, infilando il pollice nella figa e il medio nell’ano. Oppure usando due mani: Mentre con una infili due dita davanti con l’altra usa un dito per penetrarti nel culetto. Ma come provare piacere da sola in modo più intenso con la doppia penetrazione? Qui non possono assolutamente mancare i sex toys. Un fallo doppio è l’ideale per penetrarti contemporaneamente in vagina e ano e regalarti bellissime sensazioni. Ma potresti anche usare un dildo davanti e un plug dietro, fatto a posta per la penetrazione anale. Non c’è che l’imbarazzo della scelta.

Conclusioni

Per godere di più da sola ti puoi masturbare nel modo che preferisci, l’importante è che tu ti senta libera di esprimerti al meglio mettendo da parte qualsiasi tipo di giudizio. Almeno in questi momenti bollenti. Ti piace camminare a quattro zampe con un dildo infilato nella vagina? Va bene. Ti piace toccarti il clitoride mentre sei in una situazione “inappropriata” quale il bagno dell’ufficio o del ristorante? Va bene. Ti eccita vestirti da uomo, oppure al contrario vuoi indossare una lingerie esageratamente disinibita? Va bene. Il celebre regista Woody Allen diceva spesso: “il sesso è sporco solo se è fatto bene”. Nel senso che anche nella masturbazione a volte la differenza tra un orgasmuccio freddino e un orgasmo da capogiro può risiedere in un dettaglio intrigante, hot, trasgressivo, maiale, in grado di potenziare tutta la nostra creatività erotica al massimo. Non esiste vergogna quindi quando si tratta di godere. E in questo caso hai il vantaggio di essere sola, unica custode delle tue fantasie più innominabili: usa appieno questa opportunità.


Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SU TELEGRAM>>>

X