banner

Come Funziona in un Club Privè?

Condividi l'articolo

banner

Tante persone si chiedono come funziona un club privè, anche se in pochi hanno il coraggio di ammetterlo. Nella testa dei più, questi locali sono luoghi di perdizione sporchi, frequentati da tipi loschi, nei quali girano prostitute e droga.

Non ti posso garantire che tutti i club privè siano puliti, ma questo vale per qualsiasi tipo di locale In compenso, posso assicurarti che non sono più loschi di quanto non sia un bar o un pub, con l’unica differenza che la gente ci fa anche sesso.

Entriamo più nel dettaglio.

Cos’è un club privè

In Italia, non puoi fare sesso in un locale aperto a tutti, secondo la legge: sono atti osceni in luogo pubblico. Spesso le persone chiudono un occhio (o entrambi) su violazioni minori, come la camporella o il carsex, ma scopare sul divanetto del pub è considerato troppo. È qui che entrano in scena i club privè.

Un club privè è un locale privato che riunisce persone con interessi simili: potrebbe essere un club per appassionati di giochi di ruolo (quelli con i dadi), in teoria. Dentro questo locale entrano infatti solo le persone tesserate che hanno aderito ai valori dell’organizzazione e al regolamento interno; nei limiti del legale, si può fare ciò che si vuole. Compreso fare sesso sui divanetti, se il regolamento lo prevede.

Da un punto di vista legale, un club privè è un po’ come una casa privata aperta a un gruppo selezionato di persone. Se il proprietario decide di organizzare un’orgia in salotto, è suo diritto farlo perché quello non è un luogo pubblico. Ecco perché, negli anni, il termine è diventato quasi sinonimo di “locale per il sesso”, anche se non è sempre così.

Ospita solo eventi per scambisti?

Troverai pochi eventi dedicati al GDR, in un club privè. Ciononostante, non è detto che un locale di questo tipo ospiti solo feste per scambisti o eventi durante i quali si fa sesso. La natura privata del locale torna utile per tutti quei fetish che non trovano espressione altrove. Lo scambismo è solo l’esempio più esplicito.

Un club privè può organizzare anche eventi dedicati al BDSM e al feticismo dei piedi, nei quali è quindi difficile vedere persone che fanno sesso sui divanetti. Ci sono perfino club che ospitano night club, dedicati a spettacoli espliciti ma nei quali il sesso vero e proprio è secondario.

Prima di iscriverti a un club privè e a un evento organizzato, presta sempre attenzione al regolamento interno.

Cosa non si può fare

Foto in club privè
Vietato fare foto in un club privè

Parte di ciò che puoi fare in un club privè dipende dal regolamento interno, appunto. Ad esempio, molte saune per scambisti vietano il sesso nelle zone comuni per una questione di igiene. Altri locali potrebbero invitare a usare le dark room per il sesso, lasciando liberi divanetti e tavoli.

Al di là delle regole che vigono all’interno del singolo locale, ci sono cose non si possono mai fare in un club privè, indipendentemente da come funziona.

1. Non chiedere. Può sembrare strano, ma non è detto che una persona in un club privè voglia davvero fare sesso. C’è anche chi ama guardare, chi è indeciso, chi vuole prendersi del tempo. Prima di toccare bisogna sempre chiedere, quindi.

banner

2. Pagare o farsi pagare per il sesso. La prostituzione è vietata dentro questi locali: non puoi usarli come terreno di caccia per trovare nuovi clienti, né come luogo d’incontro con escort o gigolò.

3. Drogarsi. L’uso di droghe è vietato in questi locali, anche perché rendono il consenso molto più difficile da accertare.

4. Fare foto e video. Data la delicatezza di certe situazioni, fare foto è sempre vietato. Alcuni locali offrono spazi nei quali farsi fotografare se lo si desidera, oppure mettono a disposizione un fotografo interno. Se però vieni sorpreso con il cellulare mentre filmi quello che succede nel locale, finisci in black list per direttissima.

Quanto costa entrare

Il prezzo di tesseramento cambia in base al club e al tipo di tessera. Alcuni privè aderiscono a una rete di locali, per cui propongono sia una tessera esclusiva per entrare da loro sia una tessera utilizzabile ovunque. La prima costa meno della seconda, essendo più limitata. Vanno poi considerati fattori come l’età: sotto i 25 anni, molti locali offrono piccoli sconti.

La tessera annuale di un club privè costa tra i 15 e i 50 euro, in base a quanto visto sopra. Se hai in programma di esplorare più locali, ti consiglio di controllare se fanno parte di un network e di scegliere una tessera “all club”.

Al costo della tessera devi sommare il prezzo dell’evento, che cambia a seconda che tu ci vada da solo o in coppia, che tu sia uomo o donna. Di solito, un uomo singolo paga da 2 a 3 volte di più rispetto a una donna singola.

Come devo vestirmi

Dresscode club privè
Come vestirsi in un club privè

L’abbigliamento cambia in base all’evento. Nel dubbio, scegli un dress code elegante: completo giacca e camicia, se sei uomo; vestitino e tacchi, se sei donna. Per i play party, ti invito a leggere l’articolo dedicato all’outfit BDSM.

Il privè di un night club funziona nello stesso modo?

Chiudo con una precisazione d’obbligo: non confondere il privè di un night club con un club privè. I privè sono infatti dedicati agli spettacoli privati di spogliarelliste e performer, ma non al sesso: in casi del genere, è vietato toccare la persona e farle proposte esplicite.

Se vuoi fare sesso, lascia perdere i night club e punta direttamente sui club privè.


Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SU TELEGRAM>>>

X