banner

Come far Venire un Uomo

Condividi l'articolo

banner

Perché preoccuparsi di come far venire un uomo se, a differenza di noi donne, al termine di un rapporto sessuale gli uomini vengono quasi sempre? Ho messo il quasi solo per includere quei rari esemplari che proprio non riescono a venire. O che si sono imposti di non farlo (magari un giorno ti parlerò di alcune motivazioni) ma la regola è che l’uomo, quando si fa sesso, viene!

Quello che però ignoriamo, è che “venire” è una parola che racchiude un sacco di sfumature, e non tutti gli orgasmi sono uguali. Esattamente come avviene per noi donne. C’è l’orgasmino timido, che segue a una sveltina noiosa fatta di malavoglia, e c’è l’orgasmone caldo, copioso e prepotente che lascia con un sorriso inebetito. In questo articolo non tratterò degli orgasmini, ma di come far venire un uomo con un getto copioso, denso, squassante. Un flusso in grado di lasciarlo completamente svuotato.

Quattro modi per far venire un uomo

come far godere un uomo

Ecco le quattro pratiche più diffuse e comuni della sessualità di coppia. Lo so che le conosci già bene, ma forse non ti sei mai focalizzata sul “finale”. Male, è un po’ come guardare un film senza dare importanza all’ultimo minuto di proiezione, che è sempre il più importante.

Vediamo dunque come dare piacere ad un uomo con le quattro pratiche più eccitanti

1. La sega

Partiamo dalle basi, dato che la masturbazione rappresenta quasi per tutte la prima esperienza con il genere sessuale maschile. Spesso sottovalutata, questa pratica è in realtà molto erotica se eseguita a dovere. E molto gradita proprio da quelle coppie che hanno una grande intesa sessuale. Innanzitutto uno dei meriti della masturbazione è che può essere eseguita con disinvoltura anche in luoghi pubblici, senza dare troppo nell’occhio. Pensa alla eroticissima sensazione di fargli una sega al cinema, con la mano che gli impugna il cazzo sotto il cappotto poggiato sulle gambe. O in macchina, mentre uno di voi due sta guidando e viaggiate indisturbati tra le strade della città. Oppure tra i banchi di scuola mentre i professori spiegano, o durante una riunione in ufficio che vi vede seduti vicini vicini.

Come far venire un uomo con una sega: Una sega fatta bene deve prevedere un cazzo durissimo, quindi non passare subito ai fatti. Dedicati prima a eccitarlo con calma, magari passandogli il dorso della mano sui pantaloni avanti e indietro. Struscia per un po’ la mano prima di sbottonarlo, usa due dita e tiralo fuori. Una volta in mano, accarezzagli l’asta per tutta la sua interezza: questo gli farà sentire di avere un uccello grande e duro. Si ecciterà da solo guardandosi. Il tuo gesto deve essere regolare, calmo, fluido e senza strappi. Per far questo il segreto è avere un polso snodato che consente il gioco di mano senza obbligarti a stringerlo come fosse una banana da mangiare. A seconda della velocità che starai usando, lo vedrai schizzare in alto come un missile. Oppure bagnarti le mani lentamente con un getto lento che sembrerà non finire mai.

2. Il pompino

Saper fare un bel pompino è una delle cose che fanno la differenza se vogliamo far venire un uomo in modo superlativo. Una pompa da ricordare è un gesto con tutta una sua coreografia. Comincia dal momento in cui abbassi la testa e ti ravvii i capelli all’indietro ancora prima di aver sfiorato la sua cappella.

Come far godere un uomo con un pompino: Guardalo per un attimo negli occhi, poi abbassali e inizia a succhiare con devozione. Fagli sentire a turno le tue labbra, la lingua, e anche leggermente i denti (con molta delicatezza, mi raccomando). Se vuoi eccitarlo al massimo non trascurare di leccargli le palle a lungo e di provare a usare la punta della lingua sul suo ano se vedi che cerca di mettersi in posizione adeguata, poi risali l’asta e quindi riprendi la cappella in bocca per succhiarla come se fosse una fragola. Ripeti questo ciclo e stai tranquilla che dopo pochi minuti lo vedrai sborrare come una fontana calda e inesauribile (e se sei pronta a ingoiare, tutto quello che hai fatto varrà doppio ai suoi occhi, sappilo).

banner

3. Il sesso

Non starò qui a riassumerti in poche righe come fare sesso, ma mi concentrerò sul gran finale.

Come eccitare un uomo con il sesso: Se vuoi regalargli un orgasmo senza freni, mettiti spontaneamente a pecora e chiedigli di scoparti in questo modo. La visione della tua fica pronta a riceverlo, insieme a quella del tuo buchino segreto, saranno un afrodisiaco potentissimo (tant’è che ti sconsiglio di praticarla se lui è uno che viene troppo presto). Se poi mentre ti penetra avidamente gli chiedi anche di sculacciarti, la sua erezione arriverà al massimo e capirai che sta per venire quando con tutte e due le mani si aggrapperà prepotentemente ai tuoi fianchi per dare le spinte più belle. Se ti chiedevi come far godere un uomo, ora l’hai appena scoperto.

3. Il culo

Non a tutte piace, ma ti rivelerò un segreto che poche donne conoscono: per un uomo venire nel culo di una donna è in assoluto la modalità che più di tutte è capace di svuotarlo completamente. Sarà per la grande eccitazione che prova in questa pratica. Sarà per le ridotte dimensioni del passaggio che causano un maggiore attrito, ma quando avrà finito di venire sarà ridotto quasi all’incoscienza. Un ruolo importante lo ha anche il fatto che non essendo in vagina, può venire completamente e liberamente senza nessuna preoccupazione (anche usando il preservativo, quando si viene dentro la vagina c’è sempre un po’ di ansia) e quindi continuerà a spingere fino a che anche l’ultima goccia dei suoi testicoli non sarà dentro di te.

Come eccitare un uomo con il culo: Aiutalo a preparare il buchino per un sesso anale fatto a dovere. Dopo di che, mentre sei a pecora fatti penetrare dolcemente, a tratti accarezzandogli i testicoli e le cosce. Fagli sentire la tua goduria, con i gemiti di piacere. Fai in modo che percepisca il piacere che provi nel sentire il suo pene dentro il tuo bel culo.

Attenzione al gran finale

far eccitare un uomo

L’importante è avere piena coscienza del momento in cui lui sta per venire e di non rovinarlo. Tantissimi orgasmi vengono rovinati da intoppi all’ultimo secondo: tu che ti sposti per cambiare posizione mentre lui ti sta prendendo con foga, o che distogli la bocca proprio mentre stava gridando “vengo”. Questi errori sono capaci di rovinare irrimediabilmente anche la migliore delle prestazioni, quindi quando senti che lui sta arrivando al culmine (e di solito lo dice a voce oppure mugola vistosamente) concentrati e non interrompere quello che stai facendo per nessun motivo al mondo se vuoi farlo felice. Anche se sei scomoda, ti sei anchilosata la gamba, hai un pelo molesto sulla lingua, the show must go on. In fondo si tratta di resistere solo per pochi secondi in più!

Conclusioni

Questo non vuole essere un articolo “tecnico” su come far venire un uomo, perché dare piacere non è una questione esclusivamente di abilità erotica. È invece un pratico riassuntino da tirare fuori quella sera che sei veramente decisa a soddisfare il tuo uomo. La cosa più importante è quella di creare erotismo, ovvero quel clima di tensione sessuale che deve fungere da premessa a quello che farete dopo. In questo sarà bello usare tutte le tue armi: la voce suadente, lo sguardo birichino, l’abbigliamento sexy e ovviamente il contatto fisico in ogni sua forma. Più lui sarà eccitato più rilevante sarà la sua erezione, e quindi più sarai in grado di farlo venire in modo soddisfacente. Ti accorgerai del tuo successo quando dopo gli vedrai un bel sorriso stampato sulla faccia. Lo vedrai stanco e rilassato come se avesse scalato una montagna e disposto ad accontentare qualunque tuo desiderio chiamandoti con i nomignoli più affettuosi. Pensa anche al fatto che gli uomini sono abituati a masturbarsi spesso, quindi devi fargli capire la notevole differenza che c’è a farlo da soli e a farlo invece con te, senza dare niente per scontato.


Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SEGUICI SU TELEGRAM>>>

X