banner

Come far Squirtare una Donna: Guida all’Eiaculazione Femminile

Condividi l'articolo

banner

Da qualche tempo si sente spesso parlare di squirt e di tecniche per far squirtare una donna, ma di cosa si tratta esattamente? Nientemeno che di eiaculazione femminile, un piacere sublime che la donna, al pari dell’uomo, può ricercare e provare, ovviamente mettendo in atto le giuste tecniche.

Ma come viene vissuto lo squirting da coloro che lo sperimentano? Le donne che lo hanno sperimentato lo descrivono come un’esperienza estremamente appagante e piacevole, e non solo per se stesse, ma anche per il partner. Poiché si sa ancora poco su questa tecnica, ecco tutto ciò che c’è da sapere sull’eiaculazione femminile e su come far squirtare una donna.

CLICCA QUI: GUARDA RAGAZZE CHE SQUIRTANO IN CAM

Che cos’è lo squirting?

Il termine  squirting proviene dall’inglese squirt e vuol dire spruzzo, schizzo, anzi fontana, e simboleggia alla perfezione l’eiaculazione femminile e la modalità con cui avviene. È proprio la fontana o, lo schizzo, a stimolare la fantasia del partner, che vuole portare la donna a ricercare il ben noto picco femminile durante il rapporto, ovvero l’orgasmo.

Nel caso dello squirting accade però qualcosa di diverso: infatti, la donna sperimenta un orgasmo a spruzzo o a fontana, e l’eiaculazione non avviene dalla vagina ma dall’uretra. Quest’ultima corrisponde al buchino più piccolo da cui si fa la pipì.

La differenza fondamentale sta però nella composizione del liquido, infatti, non si tratta solo di pipì, ma piuttosto di un liquido denso e trasparente, molto abbondante, assai simile a quello che l’uomo eroga durante la sua eiaculazione.

Insomma, estrapolandolo dal liquido più “bagnato” a vederlo sembra davvero sperma, stavolta femminile, che appare lattiginoso e colloso. Il liquido contiene un’elevata quantità di PSA, un enzima che viene secreto dalla prostata maschile. Da cosa viene prodotto questo liquido?

La produzione di questa sorta di sperma femminile è dovuta alle ghiandole di Skene, dette anche ghiandole parauretrali, situate intorno all’apertura dell’uretra e circondate da un tessuto che include parte del clitoride. Grazie ad una stimolazione precisa durante il rapporto sessuale queste ghiandole vengono lubrificate e si riempiono di liquidi e per questo vengono identificate come la versione femminile della prostata.

Ad oggi sono sempre più numerose le donne che manifestano apertamente la propria capacità di eiaculare, e c’è grande consapevolezza nel comprendere lo squirt. Basta pensare che fino ad alcuni anni fa il termine era praticamente sconosciuto e pochissime donne potevano dire di aver eiaculato o sapevano come squirtare, visto che fino ad allora lo schizzo era prerogativa solo maschile.

Vista la diffusione dello squirting, c’è molta curiosità attorno a questa tecnica, che va applicata con molta pazienza e perseveranza da parte dell’uomo. La donna, dal canto suo, deve rilassarsi e lasciarsi andare, abbandonando qualsiasi inibizione.

Ogni movimento e ogni tocco deve far emergere tutto quello che c’è dentro una donna, e quando lei raggiunge questo stato non si sottrarrà in alcun modo al piacere. È fondamentale essere a proprio agio, completamente, e agire con molta delicatezza, stimolando con intensità i punti giusti che portano allo squirting.

Tutte le donne squirtano?

Parlando di squirting e quindi eiaculazione femminile, una domanda sorge spontanea: le donne squirtano tutte oppure è qualcosa che solo alcune riescono a fare? Ebbene, sfatiamo subito ogni dubbio, e chiariamo che lo squirting è per tutte e non esiste alcun motivo per cui alcune donne non possono provare questa esperienza fantastica.

Quindi, rassicurati, perché anche tu puoi squirtare, ad una condizione però: devi essere disposta a provarci, devi lasciarti andare e affidarti al partner, e lasciarlo libero di smuovere il tuo corpo in modo che tu ti abbandoni al piacere. 

Anche l’uomo deve essere però preparato abbastanza da sapere quali punti toccare, perciò, se ancora non siete pratici di questa tecnica, ecco una guida su come far squirtare una donna e sperimentare tutte le gioie dell’eiaculazione femminile.

Come ricercare il punto segreto, il cosiddetto punto G

La tecnica per raggiungere con certezza lo squirting è semplice, bisogna ricercare il punto segreto, ovvero il famoso punto G, e stimolarlo con delicatezza ma con forte intensità. In cosa consiste il punto G? Si tratta del punto che si trova nella parte anteriore della vagina, a circa 5 cm dall’apertura, una zona non facile da individuare.

È però un punto particolarmente sensibile che reagisce a una forte pressione e regala un enorme piacere. Come trovarlo? Ti basta introdurre due dita nella vagina della tua donna e dedicarti con tutto te stesso a stimolare quella zona, senza tralasciare alcun punto.

Poiché il punto G è composto da un tessuto che al tocco somiglia ai corpi cavernosi del pene, probabilmente prima di sentirlo dovrai massaggiare con insistenza e con molta cura quella zona. Non appena percepirai sotto le dita una piccola protuberanza, che a poco a poco diventa più grossa, ebbene, quello è il pungo G!

Ricorda che nella donna non si trova sempre nello stesso punto, e che varia anche la sua sensibilità alla stimolazione, ma se insisti e continui con il massaggio lo individuerai di certo. Una volta trovato il punto G, e averlo stimolato per bene, in automatico si rinvigoriscono le ghiandole di Skene, che si riempiono di liquido, e da qui si verifica l’eiaculazione femminile, che avviene con un getto potente.

L’euforia data dallo squirting è qualcosa di assolutamente unico, l’orgasmo si intensifica e l’effetto può durare anche per molto tempo, addirittura anche per mezz’ora o più. Se anche tu vuoi vivere una esperienza del genere, ecco nel dettaglio i passaggi su come far squirtare una donna.

CLICCA QUI: GUARDA RAGAZZE CHE SQUIRTANO IN CAM

Tutti i passaggi per far squirtare una donna

come farla squirtare

Come detto in precedenza, tutte le donne possono squirtare, però non tutte riescono a lasciarsi andare per poter vivere pienamente questa meravigliosa esperienza. Tu puoi aiutare la tua donna a raggiungere lo squirt, ecco come farla eiaculare:

1. Falla rilassare e mettila a suo agio

Una donna tesa e nervosa non potrà mai squirtare, quindi la prima cosa da fare è metterla a suo agio e farla rilassare. Il suo imbarazzo può essere dovuto al pensiero di bagnare il letto col suo liquido. E magari potrebbe trattenersi quando le viene lo stimolo di fare pipì, anche se il suo unico pensiero è “voglio squirtare“. Se si trattiene non raggiungerà mai lo squirt, quindi come comportarsi? Bisogna coinvolgerla mentalmente e dirle con franchezza che deve lasciarsi andare, e quando le viene di fare pipì non deve trattenersi.

Allo stesso tempo anche tu devi rilassarti e dedicarti con tutto te stesso a lei, in modo da farla sentire desiderata. Non avere il chiodo fisso dello squirt, lascati andare insieme a lei e concentrati sul suo godimento. Ricorda che i preliminari per lei, sono importantissimi e sono la base di tutto quello che verrà dopo. Per agire nel modo giusto segui questi passaggi su come fare lo squirting:

  • Inizia stimolando fin da subito la zona intima della tua donna, prestando attenzione a far aumentare gradualmente l’eccitazione.
  • Falla sdraiare a pancia in su, allargale le gambe e accarezzala sfiorando la zona vicino al clitoride
  • Fai scivolare la mano in basso, quasi accanto all’apertura della vagina, muovendola più volte fino a quando non sentirai che lei sta cominciando ad eccitarsi
  • Ora puoi cominciare ad usare la lingua, a leccarla e a baciarla, ma fai anche di più, succhiala e apri le grandi labbra, fino a toccare con la punta della lingua le zone interne ultra sensibili
  • Stai attento alle sue reazioni e nel frattempo aumenta l’intensità
  • Non avere fretta perché stai già lavorando su come far squirtare la tua donna

Se lei non ti ferma non fermarti neanche tu, e continua ad usare la lingua, mentre con una mano stimolale anche il clitoride, un gesto che le procurerà enorme piacere. Questa fase è molto importante per la donna, perché la farà sentire al centro delle tue attenzioni, e visto che sei fra le sue gambe e stai esplorando tutta la sua intimità, stai abbassando le sue difese. A questo punto lei è abbastanza rilassata ed eccitata per passare allo step successivo.

2. Usa la tecnica squirt per farla eiaculare

Dopo che lei è completamente rilassata ed eccitata puoi dare inizio alla stimolazione vera e propria. A questo punto introduci l’indice e il medio della mano con delicatezza, e se occorre lubrificali prima, con gel o con molta saliva, per facilitare la penetrazione. Di norma non dovrebbe essere necessario, perché lei dovrebbe essere già piuttosto bagnata, quindi procedi muovendo le dita all’interno come se stessi penentrandola davvero. Fai su e giù, dapprima lentamente, poi aumenta il ritmo, e nel frattempo stimolale il clitoride col palmo della mano.

Adesso lei è talmente bagnata ed eccitata che dovrebbe essere pronta per la stimolazione del punto G. Per esserne sicuro non ci vuole granché, basta accertarti che hai la mano zuppa anche se hai messo dentro di lei solo due dita! Il liquido che sta fuoriuscendo è proprio lo stesso che schizzerà fuori durante lo squirt. E se lei è tanto bagnata è pronta per la stimolazione del punto G. Parti dunque alla ricerca, infila indice e medio e stimola con intensità e fermezza la zona situata a circa 5/6 cm di profondità. Attendi un po’ per sentirlo emergere, e una volta spuntato piega le dita all’insù, formando una sorta di conca. Per capire come fare il movimento corretto ecco come fare:

  • Muovi la mano dal basso verso l’alto
  • Allo stesso tempo muovi le dita come se volessi attirarlo

I due movimenti vanno combinati assieme, e magari ti conviene fare un po’ di pratica da solo prima di provarlo sulla tua donna. Meglio saprai farlo, maggiore sarà l’effetto che produrrà su di lei. Ricorda di muovere le mani con fare deciso, ma sempre rispettando la sua intimità.

banner

Continua il movimento e insisti, alternandolo al su e giù delle dita, e non trascurare le altri parti del suo corpo. Fai una piccola pausa ogni tanto e dedicati ai capezzoli, al collo, per poi tornare ad infilare nuovamente le dita dentro di lei. Non farai fatica a farlo, perché sarà lei stessa a dirti di continuare.

3. E adesso è il momento dello squirt!

Adesso arriva la parte più eccitante, è giunto infatti il momento di farla squirtare. La tua donna è già totalmente eccitata e completamente disinibita che darà tutta se stessa non appena dovrà eiaculare. Prosegui con insistenza con il movimento precedente, alzando il ritmo, e nel frattempo dille di lasciarsi andare e di non trattenersi quando sentirà una pressione sulla pancia e lo stimolo di fare la pipi. Dille di non vergognarsi e rassicurala, falle capire che deve solo godere e che desideri solo vedere la sua eccitazione.

Quando è arrivata al culmine lei stessa ti dirà di staccare la stimolazione perché sta raggiungendo l’orgasmo del punto G. Vederla squirtare sarà per te una gioia immensa ed entrambi ne trarrete appagamento e soddisfazione. L’inondazione del caldo liquido sarà una liberazione e lei ti dirà di non aver mai goduto così tanto. Non preoccuparti se lo schizzo è stato breve, occorre anche per la donna un po’ di allenamento e la prossima volta crescerà senz’altro perché saprà come controllarlo.

Tecnica segreta per farla squirtare

tecniche squirting

Se non sei ancora riuscito a farla spruzzare di piacere e ci stai provando da un bel po’, è giunto il momento di utilizzare la tecnica segreta del “gioco della pipì libera“.

Questo metodo consiste nel farle fare la pipì mentre state facendo sesso. Per farlo, lei dovrà bere una grande quantità di acqua (avvisala prima di vederti), e poi dovrà farla su di te mentre fate sesso.

Avendo bevuto parecchia acqua, arriverà un momento in cui lei sentirà uno stimolo incontrollabile e la tua stessa penetrazione le darà la spinta di fare la pipì senza alcuno sforzo. Tu falle sentire che la desideri, e che è libera di rilassarsi e fare tutto ciò che si sente di fare, senza alcun limite, dille che può fare la pipì e che può bagnare il letto.

Per precauzione potrai proteggere il tuo materasso avendo già posizionato anticipatamente una traversa impermeabile sotto le lenzuola. In questo modo la tua donna potrà bagnare tutto senza alcuna preoccupazione, in quanto sarà tutto assorbito dalla traversina.

Questo metodo che ho chiamato gioco della pipì libera, ti permetterà di farle abbassare qualsiasi difesa psicologica. E dopo che avrà fatto la pipì per la prima volta in tua presenza durante un rapporto sessuale, noterai che nei giorni a seguire, lo squirting avverrà da sé, senza alcuno sforzo. Sia con la stimolazione manuale che con la normale penetrazione. Purché tu riesca a toccare nel modo giusto il punto G così come precedentemente spiegato.

Aiutati con un vibratore per squirting

Se desideri ottenere risultati senza sbattimenti, devi procedere con l’ausilio di un vibratore per squirting. Questo oggetto speciale può essere un’ottima soluzione e darti una mano per provocare la stimolazione del punto G fino all’eiaculazione a schizzo da parte di lei.

Il massaggiatore portatile per punto G, è facile da trasportare e da usare. Può essere contenuto in una borsetta o portato in un piccolo marsupio senza il rischio di essere “sgamati”.

Basterà rilassarsi, inserirlo all’interno della vagina, e attivarlo per stimolare il punto G con una vibrazione delicata. Potrà essere aumentata progressivamente fino a recare un’orgasmo bagnato senza precedenti. Ovvero lo squirting per eccellenza, così come spesso viene fatto vedere in alcuni film porno amatoriali.

La posizione corretta per utilizzare il vibratore per squirting è la seguente:

1. Posizione del missionario (lei sdraiata pancia in su, con gambe aperte)

2. Leccata di clitoride mentre la penetri dolcemente

3. Attivazione del vibratore sul punto G per farla squirtare

FALLA SQUIRTARE IN CHAT

Consigli su come far squirtare una donna

Molte donne stringono i muscoli pelvici al momento dell’orgasmo per trattenersi, perché hanno la sensazione di fare pipì, ma questo accade la prima volta, poi sanno come tenere a bada questa strana sensazione perché imparano a conoscersi e a dominarsi. Si tratta comunque di un esercizio che sia tu che la tua donna dovete fare insieme di volta in volta, e che sarà essenziale per migliorare il rapporto di coppia.

Praticare lo squirting aumenta l’intesa e la comunicazione sessuale, e favorisce una conoscenza più profonda del partner, in questo caso della donna, ma anche l’uomo sperimenta una sensazione mai provata prima. Allenatevi, dunque, e praticate squirting più che potete, per essere consapevoli dei movimenti del vostro corpo e imparare a connetterli con la mente. Una perfetta sinergia fra corpo e mente vi farà individuare il modo migliore per raggiungere il piacere al massimo della potenza.

Il giovamento dello squirting è innegabile, rilassa profondamente, lascia un enorme senso di benessere, ed è spettacolare sia per colei che lo prova che per il partner che assiste, ma che ha partecipato attivamente per indurlo. A questo punto sai perfettamente come far squirtare una donna, non ti rimane che mettere in pratica tutto ciò che hai appreso!

Conclusione

Ora che hai tra le mani la guida completa che ti spiega passo passo come far squirtare una donna e farla spruzzare di piacere, puoi utilizzare tutte le tecniche squirting che ti ho mostrato per far impazzire di piacere la tua compagna o per sedurre una donna che hai conosciuto dopo aver letto e applicato le strategie di seduzione su come conquistare una donna matura. Applica il metodo su come farla eiaculare e racconta la tua esperienza scrivendola qui sotto nei commenti.

CLICCA QUI: GUARDA RAGAZZE CHE SQUIRTANO IN CAM


Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RAGAZZE E COPPIE HOT NELLA TUA CITTA'>>>

X