banner

Come Estrarre un Preservativo Rimasto Dentro

Condividi l'articolo

banner

Durante un rapporto sessuale può accadere che il preservativo scivoli via e rimanga dentro, addirittura “perdendosi” all’interno della vagina: sicuramente non è il massimo della vita ma non bisogna perdere la testa. Occorre agire prontamente senza ignorare il problema. In questo articolo ti spiegherò cosa fare se il preservativo è rimasto dentro, come rimuoverlo e quali sono le possibili conseguenze: leggilo fino in fondo perché si tratta di un argomento importante e delicato che potrebbe riguardare anche te prima o poi.

Perché il preservativo rimane dentro

Perdere il profilattico durante un rapporto non è una possibilità remota, anzi. Vediamo dunque alcuni dei motivi del perché il preservativo rimane all’interno:

1. Se l’erezione non è delle migliori, il preservativo non sarà mai bene adattato e aderente al pene.

2. Se dopo l’orgasmo si indugia un po’ troppo mentre il pene già comincia a ridurre le proprie dimensioni, può succedere che il preservativo rimane dentro la vagina perché nel frattempo si è sfilato.

3. Può anche capitare che il preservativo si rompa, per due motivi: il primo è quello per cui non si è scelto una marca sufficientemente buona. Il secondo motivo, è perché si sta andando troppo avanti con il rapporto senza cambiarlo, in questo caso perde la lubrificazione.

A volte sul momento neanche te ne accorgi, e solo quando ritiri fuori il pene ti accorgi del preservativo rimasto dentro e intuisci che la piacevole serata rischia di prendere una piega diversa.

Come evitare che accada

Ecco un paio di consigli utili per scongiurare il pericolo di perdere il preservativo durante un rapporto sessuale:

  • Non ritardare l’uscita. Una volta raggiunto l’orgasmo non rimanere a trastullarti a lungo ma estrai il pene appena senti che stai perdendo erezione. Può capitare che tu venga mentre a lei ancora manca poco e quindi cerchi di continuare ancora un po’ per farla felice: questo è normale ma solo se davvero è questione di alcuni secondi. Che tu lo voglia o no se il pene smette di essere turgido sarà inutile fingere e lei si accorgerà ancora prima di te che ormai “stiamo perdendo il paziente”.

  • Evita preservativi troppo grandi. Spesso tendiamo ad acquistare profilattici XXL semplicemente perché sono meno frustranti da infilare rispetto a un modello più stretto. Però in questo modo la protezione da malattie e gravidanze indesiderate è minore e il rischio che si possa sfilare aumenta notevolmente: senza accorgersene tu esci fuori ma taaaac…il profilattico rimane dentro.

Come rimuovere il preservativo rimasto dentro la vagina

La vagina femminile non è il Traforo del Monte Bianco, quindi normalmente se il preservativo rimane dentro lei dovrebbe riuscire da sola a estrarlo. In caso contrario devi aiutarla.

Ecco come estrarre un preservativo rimasto dentro:

Fai mettere lei in una posizione comoda, ovviamente dopo essersi lavata per bene le mani ed essersi assicurata di non avere unghie troppo lunghe e taglienti, che potrebbero causare piccole lacerazioni. Se non ci riesce potresti aiutarla nell’impresa, magari illuminando la parte per riuscire a scorgerlo più facilmente. Mentre viene tirato fuori evitate se possibile di rivoltarlo ulteriormente, in modo da limitare la fuoriuscita di sperma.

Le lavande vaginali potrebbero aiutare nell’impresa. Spruzzano all’interno della vagina, grazie ad un’apposito tubicino, un liquido composto per lo più di acido borico e acido ialuronico. La trovi facilmente in farmacia senza il bisogno di una prescrizione medica.

Se hai a portata di mano una siringa senza ago può essere l’alternativa alla lavanda vaginale. Prova a schizzare dell’acqua tiepida con forza all’interno della vagina per vedere se riesce a smuovere qualcosa.

banner

Recatevi dal ginecologo, che potrà estrarre il preservativo rimasto dentro con facilità grazie agli strumenti appositi che usa quotidianamente.

Non rimandate sperando che possa uscire da solo, perché se è rimasto incastrato occorre rimuoverlo al più presto altrimenti potrebbe anche provocare un’infezione molto fastidiosa.

Le possibili conseguenze

Pur senza allarmismi, su queste cose occorre sempre fare attenzione. Ecco quali potrebbero essere le conseguenze se il profilattico rimane dentro la vagina.

1. Rimanere incinta

Se il preservativo rimane dentro dopo che tu sei venuto, ovviamente riverserà lo sperma all’interno della vagina quindi è letteralmente come se aveste fatto sesso senza precauzioni. Ma anche se ti sei accorto di averlo perso prima ancora di essere arrivato all’orgasmo è possibile che piccole quantità di sperma siano fuoriuscite durante il rapporto e quindi neanche in questo caso potete sentirvi al sicuro.

2. Trasmissione di malattie

Anche qui la stessa cosa: se il preservativo si è sfilato mentre eri ancora nella vagina è venuta meno qualsiasi barriera contro una possibile trasmissione di malattie.

3. Possibilità di infezione

Lasciare troppo tempo il preservativo all’interno della vagina è pericoloso, perché anche se fatto con i migliori materiali è pur sempre un corpo estraneo a contatto con zone molto delicate e quindi si può creare un’infezione. Se riuscite a tirarlo fuori accertatevi che sia tutto intero, altrimenti c’è la possibilità che alcune piccole parti di lattice siano ancora dentro e non riescano a venir fuori. In ogni caso appena vi accorgete di non riuscire a estrarlo da soli, non esitate a ricorrere a un ginecologo perché potrebbero arrivare febbre alta, dolori e infiammazioni gravi.

Conclusioni

Comincio con un piccolo avvertimento ai lettori maschi, perché conosco bene le loro preoccupazioni. Se ti accorgi che il preservativo è rimasto dentro perché ti si è sfilato, non fare finta di niente per timore di beccarti una sgridata. Anche se si è “solo” sfilato ma poi è uscito fuori è importante che tu sia sincero dicendo la verità, per dare possibilità a lei di correre ai ripari prendendo la pillola del giorno dopo. Sono cose che possono succedere, e anche se temi le sue ire il senso di responsabilità deve venire prima di tutto: non cercare di fare a tutti i costi l’uomo sicuro di se che non fa mai errori.

Ora invece mi rivolgo alle donne: capisco che in alcuni casi non è facile decidere di andare dal ginecologo per far rimuovere il profilattico. Magari sei troppo giovane e magari il ginecologo è un amico di famiglia che vorresti tenere all’oscuro della tua vita sessuale. Oppure semplicemente ci tieni molto alla privacy e non ti va di mettere al corrente un estraneo dei tuoi fatti personali. Ma devi vincere le tue paure e non esitare a rivolgerti a un medico in questi casi, perché le conseguenze potrebbero essere importanti: non si scherza con le infezioni alle parti intime e quindi fatti coraggio e preoccupati solo di rimuovere il corpo estraneo, tutto il resto non ha importanza.

Ecco, diciamo che in generale ormai tutti hanno compreso l’importanza di usare il profilattico durante i rapporti sessuali, ma ancora non c’è una cultura su come usarlo bene. Il preservativo è uno strumento molto efficace ma se non è ben indossato, della misura giusta, srotolato con cura e tenuto saldo al momento di uscire dalla vagina, perde tutta la sua utilità.


Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

ENTRA IN TELEGRAM SEX>>>

X