banner

Che Sapore ha la Figa

Condividi l'articolo

banner

Quando ti chiedono che sapore ha la figa sapresti rispondere? Sembra una domanda semplice ma in realtà i pareri e le opinioni sono incredibilmente diversi tra loro. Per qualcuno ha il sapore di nettare divino, per altri è peggio di una scatoletta di tonno aperta e lasciata marcire. Ma qual è allora la verità sul gusto della vagina? L’argomento è complesso e leggendo questo articolo capirai perché puoi sentire risposte così incredibilmente contrastanti.

Perché la figa profuma

Hai presente cosa succede con i tuoi capelli, i tuoi piedi o le tue ascelle? Se li lavi profumano e se non li lavi puzzano. Per capire che sapore ha la figa devi leccarla. E solitamente quando ci troviamo di fronte a un atto così intimo si presuppone che sia tu che lei vi siate appena fatti una doccia o quantomeno un bel bidet. Parlo anche di te, perché non credere che il tuo cazzo sappia esattamente di frutti di bosco: devi seguire le stesse regole di igiene che valgono per la donna. Quindi una vagina sana, che non presenta problematiche di batteri, quando è fresca di lavaggio è profuma. Prenderà il sapore del detergente intimo appena usato, che potrà essere alla lavanda, alla malva, alla camomilla e quindi ci risulterà molto gradevole. Anche a seconda delle nostre preferenze di gusto.

Perché la figa puzza

Perché la figa puzza
Cause per cui puzza la figa

La vagina non è certo un’area neutra come potrebbero essere il collo, la pancia o un ginocchio. Si tratta di una parte del corpo particolarmente “vissuta”, specialmente dopo aver trascorso tante ore fuori casa. Si forma sudore, umidità, ci sono tracce di urina e non parliamo poi dei giorni delle mestruazioni. Tutto questo si traduce in puzza, più o meno accentuata. A questa semplice constatazione dobbiamo poi aggiungere le seguenti cause:

  • Quello che si mangia. Il nostro corpo prende il sapore di quello che mangiamo. Te ne accorgi ad esempio quando sei sul bus, circondato da persone di etnie diverse e noti degli odori forti. Questo non avviene perché tali persone “puzzano”, ma perché hanno un’alimentazione molto diversa dalla tua che magari prevede ingenti quantità di aglio, cipolla, o spezie piccanti. Quindi la pelle ha una traspirazione che rivela sapori ai quali non siamo abituati. Immagina quando si tratta di leccare la figa quindi, quanto potrà essere più forte e ravvicinata la tua percezione dei sapori!

  • Fumo e alcool. Anche l’uso di alcool e sigarette modifica il nostro odore del corpo, soprattutto se questo avviene in modo intensivo. In questo caso può essere soggettivo il gradirlo o meno. Immagina che un non fumatore possa avvertire in modo particolarmente sgradevole tutto ciò che sa di tabacco. Mentre un fumatore accanito non noterà qualcosa di estraneo.

  • Batteri e malattie
    Una vagina sana ha un pH moderatamente acido, quindi un odore non particolarmente forte. Ma in diversi casi il pH viene alterato e questo causa lo sviluppo di microbi che portano a un odore molto più pungente. Questo capita se è in corso un’infezione, una patologia, ma anche in caso di malattie o di alterazioni ormonali. Il temibile odore di “pesce marcio” è appunto conseguenza di un’alterazione del pH, e la causa più comune è quella di un’infezione o vaginosi batterica (solitamente la Gardnerella vaginalis)

  • Mestruazioni e menopausa
    Durante il ciclo o in fase di menopausa gli ormoni subiscono degli sbalzi e quindi questo provoca un’alterazione del sapore naturale del corpo femminile. Nel caso specifico delle mestruazioni dobbiamo poi aggiungere la presenza di sangue e secrezioni che contribuiscono a rendere più sgradevole il gusto della vagina.

Che sapora ha la figa? Qual è l’odore naturale della vagina?

Quindi se escludiamo le cause particolari che ho appena indicato e se consideriamo una donna sana che cura l’igiene personale in modo sufficiente, se vuoi sapere che sapore ha la figa ti dico che il sapore naturale della vagina sarà moderatamente neutro. Con la parola “neutro” intendo dire che se la lecchi non avrai né l’impressione di annusare un flacone di profumo francese, né il disgusto di ficcare il naso in un barattolo di aringhe andate a male.

Teniamo comunque conto che ogni persona è diversa, ha un pH leggermente diverso, e quindi quando ti chiedi che sapore ha la vagina non puoi identificare uno standard uguale per tutte, ma solo aspettarti un “range” di sapori nella norma. Inoltre molto dipende anche dalla soggettività di chi lecca, che potrebbe essere più o meno di bocca buona (è proprio il caso di dirlo) oppure più sensibile ad alcuni gusti rispetto che ad altri.

Come migliorare l’odore della vagina

Migliorare l'odore della vagina
Si può migliorare l’odore della vagina?

Se tu che stai leggendo sei la diretta interessata, le regole di base sono per fortuna molto semplici e facili da seguire. Se noti o qualcuno ti fa notare che la tua vagina puzza, seguile con costanza.

banner

Lavati spesso

Un bidet in più non ha mai fatto male a nessuno. Può essere che tu non avverta odori sgradevoli provenire dalla tua vagina ma potresti magari avere un olfatto poco sensibile oppure semplicemente non ci fai troppo caso.

Favorisci l’aerazione

Preferisci l’utilizzo di mutandine di cotone, non usare pantaloni troppo aderenti e in generale evita una concentrazione di umidità troppo elevata nelle parti intime, specie se non puoi cambiarti per molte ore.

Mangia neutro

Cipolla, aglio, spezie e piccante sono alimenti buonissimi ma possono rendere più forte il nostro odore, anche quello vaginale. Per attenuare il problema passa a una cucina meno saporita.

Attenzione ai prodotti intimi

Alcuni prodotti intimi possono irritare e dovresti accorgertene perché provocano prurito o arrossamento. In questo caso usa prodotti meno invasivi.

Che sapore ha la figa, conclusioni

Odore e sapore di una vagina sana

Chiedersi che sapore ha la figa può strappare un sorriso, ma è una domanda legittima. Specie durante un momento intimo come quello del cunnilingus, il gusto della vagina può fare la differenza tra un episodio di squisito erotismo e una vera e propria tortura da non ripetere più. Per questo motivo è giusto sia che la donna si informi e provveda a migliorare questa problematica, sia che l’uomo approfondisca la materia per dare i giusti suggerimenti per migliorare la vita sessuale di coppia.


Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ENTRA IN TELEGRAM SEX>>>

X