banner

Aria Nella Vagina: Come Eliminare le Scoregge Vaginali

Condividi l'articolo

banner

Sei con lui in intimità, state facendo meraviglioso sesso quando a un certo punto…dalla tua vagina parte un rumoroso “peto” o qualcosa che gli somiglia parecchio. L’incantesimo erotico si rompe in un attimo: lui fa finta di non aver sentito niente ma perde inevitabilmente il ritmo, tu ti fai prendere dall’imbarazzo, ed ecco che la serata che era partita benissimo si rovina senza rimedio. Ma non temere, in questo articolo ti spiego innanzitutto perché si crea aria nella vagina e poi ti do alcune indicazioni per reagire a questo inconveniente. Spiacevole solo in apparenza ma in realtà assolutamente innocuo.

Cosa sono le scoregge vaginali

Quando durante il sesso la vagina emette strani rumori è perché con il movimento viene espulsa dell’aria che era contenuta al suo interno. Inizialmente l’aria viene spostata dal movimento del pene (o delle dita, o di un sex toy) nella vagina. Attraverso la movenza del rapporto quest’aria viene compressa fino a raggiungere l’addome.

Il tutto è facilitato anche perché durante l’eccitazione sessuale tutto si dilata. Di conseguenza questa stessa dilatazione favorisce appunto la fuoriuscita d’aria. Il nome inglese di questo fenomeno è queefing, che da noi invece prende il derisorio nome di scoregge vaginali.

Aria nella vagina, perché non bisogna preoccuparsi

La presenza di aria nella vagina non deve destare preoccupazione. Si tratta di un fenomeno fisico assolutamente normale e che non dovrebbe causare imbarazzo. L’aria vaginale non contiene gas come quella invece proveniente dall’intestino, quindi non puzza e non emana nessun tipo di odore. Si tratta semplicemente di aria che si sposta. È comprensibile però che questo tipo di suono possa venir scambiato con quello proveniente “dalle vicinanze” e che sicuramente potrebbe risultare imbarazzante e sconveniente durante l’amore.


Come evitare le scoregge vaginali

aria dalla vagina

Abbiamo quindi chiarito che il flato vaginale è un fenomeno naturale e che non c’è niente di male se avviene, ma probabilmente è meglio trovare il modo per non farlo accadere. Se è qualcosa che ti accade di frequente, meglio seguire alcune semplici indicazioni per limitare la fuoriuscita di aria dalla vagina.

Ecco come evitare l’aria in vagina:

  • Evita una penetrazione troppo veloce. Il movimento “a stantuffo” è quello che genera lo spostamento d’aria rumoroso. Se il movimento è meno veloce e intenso, l’aria uscirà in modo più graduale e delicato e probabilmente non arriverà a creare rumori molesti.

  • Scegli la posizione giusta. Su questo non ci sono dubbi: la posizione sessuale più favorevole alla flatulenza vaginale è quella della pecorina. Vuoi per la posizione del corpo, vuoi per il grado di apertura della vagina. Se c’è una possibilità di fare rumore durante il sesso è proprio quella di praticare il doggy style. E ahimè l’imbarazzo in questo caso viene amplificato. Lui in quel momento si trova proprio di fronte al tuo ano e quindi nel dubbio è molto difficile rimanere impassibili di fronte a quello che è appena successo. Con la posizione del missionario sicuramente i rischi si riducono parecchio. Così come in quella detta a cucchiaio, che rende meno udibili eventuali rumorini.

Ginnastica di Kegel

Alcuni psicologi sono dell’idea che rinforzare i muscoli pelvici possa servire ad evitare le fastidiose scorregge vaginali. Infatti il loro consiglio è quello di praticare la famosa ginnastica di Kegel e rendere il pavimento pelvico più resistente per contrastare la fuoriuscita di aria indesiderata.

banner

Cosa fare se accade

Se mentre hai un rapporto sessuale c’è una rumorosa uscita di aria dalla vagina, non c’è miglior reazione possibile che riderci sopra. Ridere di questa cosa assieme al tuo partner è un ottimo indice di intimità, confidenza e quindi di buona salute della coppia. Oltretutto diciamolo pure, il queefing è anche il segnale che il sesso che stai facendo ti piace, dato che rilassi tutti i muscoli e ti stai lasciando andare liberamente. Quindi potresti spiegare chiaramente tutto questo a lui (se ancora non ne è a conoscenza) in modo da trasformare un accadimento imbarazzante in una sorta di gratificazione per gli ottimi risultati ottenuti! E se ancora non si convince, usa l’adulazione e raccontagli che si verifica perché lui ha davvero un pene molto grande, particolarmente duro e che spinge come una pompa idraulica: ti assicuro che si sentirà molto gratificato da queste tue affermazioni.

A volte gli uomini sono come dei bambinoni e la loro autostima va a mille ogni volta che li dipingiamo come dei “tori” dalle grandi capacità sessuali (anche se in realtà non è poi così vero). Se gli insegni che la tua flatulenza vaginale è in realtà una dimostrazione involontaria di gradimento verso i suoi servigi erotici, il vero rischio è che lui possa pretendere poi che tu lo faccia ogni volta. Esattamente come un grande attore pretenderebbe l’applauso del pubblico in teatro!

Succede a tutte?

Non tutte le donne sono fatte allo stesso modo, quindi alcune caratteristiche o conformazioni potrebbero rendere più o meno frequente la possibilità di queefing. Questo dipende anche dalla forma della vagina. Diciamo comunque che nessuna donna può considerarsi immune da questo accadimento (eccettuate ovviamente quelle che non trombano mai, ma non credo tu voglia prenderle come esempio). Non è probabilmente questo un argomento di cui parli spesso con le amiche al bar, ma posso assicurarti che a molte di loro sicuramente è capitato più di una volta. Anche se non te lo hanno mai raccontato.

Conclusioni

L’obiettivo di questo articolo è stato sicuramente quello di spiegarti da cosa deriva la scorreggia vaginale e quello di darti alcune dritte per attenuare questo fenomeno il più possibile. Ma in realtà il vero obiettivo (e immagino che tu lo abbia capito) è quello di tranquillizzarti e di farti capire che si tratta di un fenomeno che riguarda tutte le donne. Che non ha nessuna controindicazione e che non deve generare imbarazzo.

Capisco bene che se frequenti qualcuno da poco e non hai eccessiva confidenza preferiresti che non accadesse, ma non ci si può fare niente. Più che altro affronta l’argomento con ironia e autoironia e chiarisci che quel suono non va confuso con un peto, perché non è detto che lui abbia la necessaria esperienza per saperlo da solo. Una volta fatto questo, potrete tornare tranquillamente a godere del sesso facendolo come, dove e quante volte preferite.

E se nonostante tutte le tue esaustive spiegazioni e rassicurazioni lui continua ancora a mostrarsi spazientito e innervosito ogni volta che ti esce aria dalla vagina, poniti qualche dubbio sulla sua capacità di comprensione e di adattamento, che sono questioni assai più importanti di un semplice rumorino involontario!


Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

ENTRA IN TELEGRAM SEX>>>

X